Farmaci per l’asma

0
8

Panoramica

Il primo passo nella gestione dei sintomi dell’asma è conoscere ed evitare i fattori scatenanti personali dell’asma. Tuttavia, l’evitamento va solo così lontano, quindi potresti aver bisogno di un farmaco per l’asma per controllare i tuoi sintomi.

Il farmaco giusto dipenderà da una serie di fattori, tra cui età, sintomi, fattori scatenanti e risposta ai farmaci. Farmaci efficaci per l’asma, compresi quelli raccomandati dall’American Lung Association, non sono disponibili da banco (OTC). In effetti, i farmaci per l’asma OTC sono generalmente scoraggiati. Il tuo medico può prescriverti il ​​farmaco più adatto a te.

Sapere quali farmaci sono disponibili può aiutarti a collaborare con il tuo medico per creare il tuo piano di trattamento. Continua a leggere per conoscere i tipi di farmaci per l’asma disponibili oggi, cosa trattano e quali effetti collaterali possono causare.

Inalatori e nebulizzatori

I farmaci per l’asma sono disponibili in varie forme, tra cui compresse, liquidi, iniezioni e inalatori. Molti farmaci si presentano sotto forma di spray o polveri che devono essere inalati in profondità nei polmoni. Puoi prenderli usando un inalatore o un nebulizzatore. Entrambi possono fornire farmaci ad azione rapida oa lungo termine. Il dispositivo che utilizzi non cambierà l’efficacia del farmaco. È una questione di preferenze personali e ogni metodo presenta vantaggi e svantaggi.

Inalatori

Questi dispositivi portatili vengono utilizzati per pompare medicinali nei polmoni. Richiedono una certa coordinazione da parte dell’utente, perché è necessario premere l’apparato e quindi inalare il farmaco. Gli inalatori sono piccoli, leggeri e portatili, ma ciò significa che possono anche essere facili da perdere. Se tu o tuo figlio usate un inalatore, assicurati di avere dei backup. Non vuoi scoprire di aver perso l’inalatore quando hai una riacutizzazione.

Gli inalatori sono disponibili in due tipi: inalatore a dose misurata (MDI) e inalatore a polvere secca (DPI).

Un MDI rilascia uno spritz misurato di medicinale quando si preme l’inalatore. Alcuni inalatori MDI contano le dosi utilizzate, quindi sai quando il medicinale sta per esaurirsi. Puoi anche usare un distanziatore con un inalatore MDI per renderlo più facile da usare. Un distanziatore si attacca all’inalatore e “trattiene” il medicinale in una piccola camera, in modo che tu possa inalarlo quando sei pronto. Questo funziona bene per bambini piccoli e neonati. È possibile collegare un boccaglio o una maschera facciale allo spaziatore per una facile inalazione.

Un inalatore di polvere secca rilascia il medicinale sotto forma di polvere. Per usarlo, inali la polvere con forza dall’inalatore. Questo metodo richiede un po ‘più di lavoro da parte dell’utente e generalmente non è la scelta migliore per i bambini piccoli.

Nebulizzatori

I nebulizzatori sono dispositivi plug-in o alimentati a batteria che trasformano i medicinali liquidi per l’asma in una nebbia facile da inalare. Sono particolarmente utili per i bambini, perché sono automatici. Per ricevere il medicinale, si indossa il boccaglio o la maschera facciale del nebulizzatore, quindi si inspira lentamente la nebbia. Di solito occorrono dai 5 ai 10 minuti per inspirare il medicinale dal nebulizzatore. Lo svantaggio è che le macchine necessitano di una fonte di alimentazione e sono meno portatili degli inalatori. Possono essere ingombranti e rumorosi.

Broncodilatatori e antinfiammatori

I farmaci per l’asma si dividono tipicamente in due gruppi: broncodilatatori e antinfiammatori. Agiscono prendendo di mira i due principali sintomi dell’asma.

I broncodilatatori prendono di mira i muscoli contratti nei polmoni che limitano le vie respiratorie. Questi farmaci aiutano a rilassare i muscoli polmonari. Questo allarga le tue vie respiratorie e ti rende più facile respirare. I broncodilatatori sono usati per un rapido sollievo dai sintomi dell’asma.

Gli agenti antinfiammatori prendono di mira l’infiammazione nei polmoni. Riducono il gonfiore e l’irritazione polmonare, il che aiuta a migliorare la respirazione. I farmaci antinfiammatori sono usati per la manutenzione quotidiana per aiutare a prevenire i sintomi dell’asma.

Farmaci di rapido sollievo

I farmaci per l’asma sono ulteriormente suddivisi tra farmaci per il sollievo rapido e farmaci a lungo termine. Tutti i farmaci di rapido sollievo sono broncodilatatori.

I farmaci di rapido sollievo sono anche chiamati terapia di salvataggio. Sono usati per fornire un rapido sollievo da riacutizzazioni di asma o attacchi più gravi.

Beta agonisti a breve durata d’azione

Questi farmaci inalatori forniscono un sollievo quasi istantaneo durante un attacco d’asma e il sollievo può durare per diverse ore. I beta agonisti a breve durata d’azione sono i farmaci di scelta per il trattamento degli attacchi indotti dall’esercizio. Esempi inclusi:

  • albuterolo (ProAir HFA, Ventolin HFA)
  • levalbuterolo (Xopenex HFA)

Gli effetti collaterali più comuni di questi farmaci includono:

  • tremore
  • eccitabilità
  • mal di testa
  • irritazione alla gola
  • battito cardiaco accelerato

In casi rari e gravi, questi farmaci possono causare aritmie cardiache.

Anticolinergici

Gli anticolinergici sono un’altra classe di broncodilatatori inalabili ad azione rapida che possono fornire un rapido sollievo da un attacco d’asma. Un esempio è l’ipratropio bromuro (Atrovent HFA).

Gli effetti collaterali più comuni degli anticolinergici includono:

  • problemi di respirazione
  • sangue dal naso
  • secchezza nasale
  • irritazione nasale
  • bocca asciutta

Gli effetti collaterali rari ma gravi includono broncospasmi, che sono spasmi muscolari nei polmoni che restringono le vie respiratorie. Gli effetti collaterali rari includono anche il peggioramento di aritmie cardiache preesistenti.

Farmaci per il controllo dell’asma a lungo termine

I farmaci per il controllo dell’asma a lungo termine vengono assunti quotidianamente. Sono usati per prevenire i sintomi dell’asma piuttosto che trattare gli attacchi di asma improvvisi. Per il trattamento a lungo termine, il medico può prescrivere un farmaco antinfiammatorio, un broncodilatatore o una combinazione dei due.

I farmaci per il controllo dell’asma a lungo termine sono suddivisi nei seguenti gruppi.

Corticosteroidi inalabili

Questi farmaci antinfiammatori sono i farmaci per l’asma a lungo termine più potenti e più comunemente prescritti. Esempi di questi farmaci includono:

  • beclometasone (QVAR)
  • budesonide (Pulmicort Flexhaler)
  • flunisolide (Aerospan)
  • fluticasone (Flovent Diskus, Flovent HFA)
  • mometasone (Asmanex)

Gli effetti collaterali più comuni dei corticosteroidi inalabili includono:

  • irritazione alla gola
  • sangue dal naso
  • mal di testa
  • irritazione al naso

Gli effetti collaterali rari ma gravi possono includere:

  • broncospasmo
  • problemi di vista
  • aumento della pressione sanguigna negli occhi
  • diminuzione della crescita nei bambini

Corticosteroidi orali

I corticosteroidi sono farmaci sistemici, il che significa che agiscono su tutto il corpo. Possono essere usati per trattare i sintomi dell’asma grave. Questi farmaci sono antinfiammatori e agiscono alleviando il gonfiore e l’infiammazione delle vie respiratorie. I corticosteroidi orali vengono assunti per via orale.

Esempi di questi farmaci includono:

  • prednisone
  • metilprednisolone
  • idrocortisone

Gli effetti collaterali più comuni di questi farmaci includono:

  • aumento di peso
  • alti livelli di zucchero nel sangue
  • problemi a dormire
  • guarigione lenta delle ferite

L’uso a lungo termine di corticosteroidi può causare effetti collaterali che possono essere gravi. Pertanto, questi farmaci devono essere utilizzati solo per il trattamento a breve termine. Esempi di effetti collaterali gravi includono:

  • ulcere peptiche
  • osteoporosi
  • intolleranza al glucosio
  • aumento di peso

Beta agonisti a lunga durata d’azione

I beta agonisti a lunga durata d’azione (LABA) sono broncodilatatori. Sono usati per aiutare a prevenire gli attacchi di asma e in genere vengono presi due volte al giorno utilizzando un inalatore. Sono sempre usati insieme a un corticosteroide inalabile. Questi farmaci sono ad azione rapida e possono fornire sollievo fino a 12 ore.

Esempi di questi farmaci includono:

  • formoterolo (Perforomist)
  • salmeterolo (Serevent Diskus)

Gli effetti collaterali più comuni di questi farmaci includono mal di testa e dolori muscolari. Effetti collaterali rari ma gravi possono includere broncospasmo e spasmo alla gola.

Inalatori combinati

Gli inalatori combinati sono prescrizioni comuni per l’asma. Includono una combinazione di un corticosteroide e un LABA. Le combinazioni disponibili negli Stati Uniti includono:

  • budesonide e formoterolo (Symbicort)
  • fluticasone e salmeterolo (Advair Diskus)

Gli effetti collaterali più comuni di questi farmaci includono mal di testa e infezioni alla gola. Effetti collaterali rari ma gravi possono includere aritmie cardiache, aumento della pressione sanguigna e broncospasmo.

Modificatori dei leucotrieni

I modificatori dei leucotrieni sono considerati farmaci antinfiammatori, ma funzionano in modo diverso dai corticosteroidi. Sono disponibili sotto forma di compresse e agiscono bloccando l’azione dei leucotrieni. I leucotrieni sono sostanze nei polmoni che provocano la costrizione delle vie aeree. Inoltre fanno sì che i polmoni producano muco in eccesso.

Esempi di modificatori dei leucotrieni includono:

  • montelukast (Singulair)
  • zafirlukast (Accolate)
  • zileuton (Zyflo, Zyflo CR)

Gli effetti collaterali più comuni di questi farmaci includono mal di testa, mal di stomaco e dolore muscolare. Effetti collaterali più gravi possono includere danni al fegato, disturbi del sangue e convulsioni. Montelukast in particolare può anche aumentare il rischio dei cambiamenti comportamentali e dell’umore, come pensieri e azioni suicidari.

Metilxantine

Le metilxantine sono broncodilatatori che si ritiene abbiano anche alcuni effetti antinfiammatori. Questi farmaci si presentano come pillole. Un esempio di una metilxantina è la teofillina (Theochron, Theo-24, Elixophyllin).

Questi farmaci vengono prescritti raramente. Questo perché richiedono un attento monitoraggio per assicurarsi che la quantità di farmaco nel corpo rimanga entro un intervallo ristretto. Se la quantità supera tale intervallo, rischi di gravi effetti collaterali come aritmie cardiache e convulsioni.

Gli effetti collaterali più comuni di questi farmaci includono:

  • mal di testa
  • problemi a dormire
  • nausea
  • vomito

Immunomodulatori

Gli immunomodulatori sono anche chiamati biologici. Agiscono sul tuo sistema immunitario, bloccando le sostanze che causano attacchi di asma. Questi farmaci sono in genere prescritti solo per le persone che non possono controllare i sintomi dell’asma con altri tipi di farmaci per l’asma. Esempi di questi farmaci includono:

  • mepolizumab (Nucala)
  • omalizumab (Xolair)
  • reslizumab (Cinqair)

Ciascuno di questi farmaci può causare diversi effetti collaterali, ma quelli comuni includono:

  • mal di testa
  • stanchezza
  • reazioni al sito di iniezione
  • dolori muscolari e articolari
  • infezioni

Effetti collaterali più gravi possono includere:

  • reazioni di ipersensibilità, che possono includere anafilassi
  • broncospasmo
  • attacco di cuore
  • ictus

prospettiva

Esistono molte opzioni terapeutiche per il trattamento dei sintomi dell’asma. Il tipo di farmaco che prendi e il modo in cui lo prendi dipendono da fattori come l’età, la gravità dei sintomi, i fattori scatenanti e il tuo stile di vita.

Rimanere aggiornati sui farmaci disponibili ti aiuterà a gestire al meglio l’asma. Parla regolarmente con il tuo medico dei tuoi sintomi e di come ogni farmaco sta funzionando per te. Possono continuare ad aiutarti a personalizzare il tuo piano di trattamento.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here