Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Farmaci per l’ADHD: Vyvanse contro Ritalin

Farmaci per l’ADHD: Vyvanse contro Ritalin

0
3

Panoramica

I farmaci per il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) sono suddivisi in stimolanti e non stimolanti.

I non stimolanti sembrano avere meno effetti collaterali, ma gli stimolanti sono i farmaci più comuni usati nel trattamento dell’ADHD. Inoltre hanno dimostrato di essere più efficaci.

Vyvanse e Ritalin sono entrambi stimolanti. Sebbene questi farmaci siano simili in molti modi, ci sono alcune differenze fondamentali.

Continua a leggere per informazioni su somiglianze e differenze che puoi discutere con il tuo medico.

Utilizza

Vyvanse contiene il farmaco lisdexamfetamina dimesilato, mentre il Ritalin contiene il farmaco metilfenidato.

Sia Vyvanse che Ritalin sono usati per trattare i sintomi dell’ADHD come scarsa concentrazione, ridotto controllo degli impulsi e iperattività. Tuttavia, sono anche prescritti per trattare altre condizioni.

Vyvanse è prescritto per trattare il disturbo da alimentazione incontrollata da moderato a grave e il Ritalin è prescritto per trattare la narcolessia.

Come funzionano

Entrambi questi farmaci agiscono aumentando i livelli di alcune sostanze chimiche nel cervello, tra cui la dopamina e la norepinefrina. Tuttavia, i farmaci rimangono nel tuo corpo per diversi periodi di tempo.

Il metilfenidato, il farmaco contenuto nel Ritalin, entra nel corpo nella sua forma attiva. Ciò significa che può funzionare subito e non dura quanto Vyvanse. Pertanto, deve essere preso più spesso di Vyvanse.

Tuttavia, è disponibile anche in versioni a rilascio prolungato che vengono rilasciate nel corpo più lentamente e possono essere prese meno spesso.

Lisdexamfetamine dimesylate, il farmaco in Vyvanse, entra nel tuo corpo in forma inattiva. Il tuo corpo deve elaborare questo farmaco per renderlo attivo. Di conseguenza, la comparsa degli effetti di Vyvanse potrebbe richiedere da 1 a 2 ore. Tuttavia, questi effetti durano anche più a lungo durante il giorno.

Puoi prendere Vyvanse meno spesso di quanto prenderesti il ​​Ritalin.

Efficacia

Sono state fatte poche ricerche per confrontare direttamente Vyvanse e Ritalin. Studi precedenti che confrontavano altri farmaci stimolanti con il principio attivo di Vyvanse hanno scoperto che è altrettanto efficace.

Un’analisi del 2013 su bambini e adolescenti ha rilevato che il principio attivo di Vyvanse è molto più efficace nell’alleviare i sintomi dell’ADHD rispetto al principio attivo del Ritalin.

Per ragioni che non sono completamente comprese, alcune persone rispondono meglio a Vyvanse e alcune persone rispondono meglio al Ritalin. Trovare il farmaco che funziona meglio per te potrebbe essere una questione di tentativi ed errori.

Forme e dosaggio

La tabella seguente evidenzia le caratteristiche di entrambi i farmaci:

Vyvanse Ritalin
Qual è il nome generico di questo farmaco? lisdexamfetamina dimesilato metilfenidato
È disponibile una versione generica? no
In quali forme si presenta questo farmaco? compressa masticabile, capsula orale compressa orale a rilascio immediato, capsula orale a rilascio prolungato
Quali sono i punti di forza di questo farmaco? • Compressa masticabile da 10 mg, 20 mg, 30 mg, 40 mg, 50 mg o 60 mg
• Capsula orale da 10 mg, 20 mg, 30 mg, 40 mg, 50 mg, 60 mg o 70 mg
• Compressa orale a rilascio immediato da 5 mg, 10 mg o 20 mg (Ritalin)
• Capsula orale a rilascio prolungato da 10 mg, 20 mg, 30 mg o 40 mg (Ritalin LA)
Quanto spesso viene assunto questo farmaco? una volta al giorno due o tre volte al giorno (Ritalin); una volta al giorno (Ritalin LA)

Vyvanse

Vyvanse è disponibile in compresse masticabili e in capsule. Le dosi per la compressa vanno da 10 a 60 milligrammi (mg), mentre le dosi per la capsula vanno da 10 a 70 mg. La dose tipica per Vyvanse è di 30 mg e la dose massima giornaliera è di 70 mg.

Gli effetti di Vyvanse possono durare fino a 14 ore. Per questo motivo, deve essere assunto una volta al giorno, al mattino. Puoi prenderlo con o senza cibo.

Il contenuto delle capsule di Vyvanse può essere spruzzato sul cibo o nel succo. Questo potrebbe rendere più facile l’assunzione per i bambini a cui non piace deglutire le pillole.

Ritalin

Il Ritalin è disponibile in due forme.

Il Ritalin è una compressa disponibile in dosi da 5, 10 e 20 mg. Questa compressa a breve durata d’azione può durare nel tuo corpo solo per 4 ore. Dovrebbe essere preso due o tre volte al giorno. La dose massima giornaliera è di 60 mg. I bambini dovrebbero iniziare con due dosi giornaliere di 5 mg.

Il Ritalin LA è una capsula disponibile in dosi da 10, 20, 30 e 40 mg. Questa capsula a rilascio prolungato può durare nel tuo corpo fino a 8 ore, quindi dovrebbe essere presa solo una volta al giorno.

Il Ritalin non deve essere assunto con il cibo, mentre il Ritalin LA può essere assunto con o senza cibo.

Come farmaco generico e con altri marchi come Daytrana, il metilfenidato è disponibile anche in forme come compressa masticabile, sospensione orale e cerotto.

Effetti collaterali

Vyvanse e Ritalin possono avere effetti collaterali simili. Gli effetti collaterali più comuni per entrambi i farmaci includono:

  • perdita di appetito
  • problemi digestivi, tra cui diarrea, nausea o mal di stomaco
  • vertigini
  • bocca asciutta
  • disturbi dell’umore, come ansia, irritabilità o nervosismo

  • difficoltà a dormire
  • perdita di peso

Entrambi i farmaci possono anche avere effetti collaterali più gravi, tra cui:

  • aumento della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna
  • ha rallentato la crescita nei bambini
  • tic

Il Ritalin è anche noto per causare mal di testa ed è più probabile che causi un aumento della frequenza cardiaca e ipertensione.

L’analisi del 2013 ha anche concluso che lisdexamfetamine dimesilato, o Vyvanse, aveva maggiori probabilità di causare sintomi legati a perdita di appetito, nausea e insonnia.

FARMACI PER ADHD E PERDITA DI PESO

Né Vyvanse né Ritalin sono prescritti per la perdita di peso e questi farmaci non dovrebbero essere usati per questo scopo. Questi farmaci sono potenti e dovresti prenderli esattamente come prescritto. Usali solo se il tuo medico te li prescrive.

Avvertenze

Vyvanse e Ritalin sono entrambi potenti farmaci. Prima di utilizzarli, dovresti essere consapevole di alcuni rischi.

Sostanze controllate

Sia Vyvanse che Ritalin sono sostanze controllate. Ciò significa che possono essere utilizzati in modo improprio o utilizzati in modo improprio. Tuttavia, è raro che questi farmaci causino dipendenza e ci sono poche informazioni su quale potrebbe essere più a rischio di dipendenza.

Anche così, se hai una storia di dipendenza da alcol o droghe, dovresti parlarne con il tuo medico prima di prendere uno di questi farmaci.

Interazioni farmacologiche

Vyvanse e Ritalin possono interagire con altri farmaci. Ciò significa che se usati con alcuni altri farmaci, questi farmaci possono causare effetti pericolosi.

Prima di prendere Vyvanse o Ritalin, informa il medico di tutti gli altri farmaci che prendi, comprese vitamine e integratori.

Inoltre, assicurati di dire loro se hai recentemente assunto o stai assumendo un inibitore della monoamino ossidasi (IMAO). In tal caso, il medico potrebbe non prescriverle Vyvanse o Ritalin.

Condizioni di preoccupazione

Vyvanse e Ritalin non sono adatti a tutti. Potresti non essere in grado di assumere nessuno di questi farmaci se hai:

  • problemi cardiaci o circolatori

  • un’allergia al farmaco o una reazione ad esso in passato

  • una storia di abuso di droghe

Inoltre, non dovresti prendere il Ritalin se hai le seguenti condizioni:

  • ansia
  • glaucoma
  • sindrome di Tourette

Parla con il tuo dottore

Sia Vyvanse che Ritalin trattano i sintomi dell’ADHD come disattenzione, iperattività e comportamento impulsivo.

Questi farmaci sono simili, ma diversi in alcuni modi chiave. Queste differenze includono quanto tempo durano nel corpo, quanto spesso devono essere assunte e le loro forme e dosaggio.

Nel complesso, i fattori più importanti sono le tue preferenze e esigenze personali. Ad esempio, tu o tuo figlio avete bisogno che il farmaco duri tutto il giorno, ad esempio per un’intera giornata scolastica o lavorativa? Riesci a prendere più dosi durante il giorno?

Se pensi che uno di questi farmaci possa essere una buona scelta per te o tuo figlio, parla con un medico. Possono aiutarti a decidere quale piano di trattamento può funzionare meglio, incluso se dovrebbe includere terapia comportamentale, farmaci o entrambi.

Possono anche aiutarti a decidere quale di questi farmaci, o un farmaco diverso, può essere più utile.

L’ADHD può essere una condizione confusa da gestire, quindi assicurati di chiedere al tuo medico tutte le domande che potresti avere. Questi potrebbero includere:

  • Io o mio figlio dovremmo prendere in considerazione la terapia comportamentale?
  • Uno stimolante o un non stimolante sarebbe una scelta migliore per me o mio figlio?
  • Come faccio a sapere se mio figlio ha bisogno di farmaci?
  • Quanto durerà il trattamento?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here