Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Farmaci per la depressione ed effetti collaterali

Farmaci per la depressione ed effetti collaterali

0
3

Panoramica

Il trattamento per il disturbo depressivo maggiore (noto anche come depressione maggiore, depressione clinica, depressione unipolare o MDD) dipende dall’individuo e dalla gravità della malattia. Tuttavia, i medici spesso scoprono i migliori risultati quando entrambi i farmaci da prescrizione, come gli antidepressivi, e la psicoterapia vengono utilizzati in combinazione.

Attualmente sono disponibili più di due dozzine di farmaci antidepressivi.

Gli antidepressivi hanno successo nel trattamento della depressione, ma nessun singolo farmaco ha dimostrato di essere il più efficace – dipende interamente dal paziente e dalle circostanze individuali. Dovrai prendere il farmaco regolarmente per diverse settimane per vedere i risultati e osservare eventuali effetti collaterali.

Ecco i farmaci antidepressivi prescritti più di frequente e i loro effetti collaterali più comuni.

Inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina

Il tipico corso di trattamento per la depressione inizia inizialmente con la prescrizione di un inibitore selettivo della ricaptazione della serotonina (SSRI).

Quando il cervello non produce abbastanza serotonina o non può usare correttamente la serotonina esistente, l’equilibrio delle sostanze chimiche nel cervello può diventare irregolare. Gli SSRI lavorano per modificare il livello di serotonina nel cervello.

In particolare, gli SSRI bloccano il riassorbimento della serotonina. Bloccando il riassorbimento, i neurotrasmettitori possono inviare e ricevere messaggi chimici in modo più efficace. Si pensa che questo aumenti gli effetti di miglioramento dell’umore della serotonina e migliori i sintomi della depressione.

Gli SSRI più comuni includono:

  • fluoxetina (Prozac)
  • citalopram (Celexa)
  • paroxetina (Paxil)
  • sertralina (Zoloft)

  • escitalopram (Lexapro)
  • fluvoxamina (Luvox)

Effetti collaterali SSRI

Gli effetti collaterali più comuni sperimentati dalle persone che usano SSRI includono:

  • problemi digestivi, inclusa la diarrea
  • nausea
  • bocca asciutta
  • irrequietezza
  • mal di testa
  • insonnia o sonnolenza
  • diminuzione del desiderio sessuale e difficoltà a raggiungere l’orgasmo
  • disfunzione erettile
  • agitazione (nervosismo)

Inibitori della ricaptazione della serotonina-norepinefrina

Gli inibitori della ricaptazione della serotonina-norepinefrina (SNRI) sono talvolta chiamati inibitori della ricaptazione della doppia. Agiscono bloccando la ricaptazione, o riassorbimento, di serotonina e norepinefrina.

Con la serotonina e la norepinefrina aggiuntive che circolano nel cervello, l’equilibrio chimico del cervello può essere ripristinato e si ritiene che i neurotrasmettitori comunichino in modo più efficace. Questo può migliorare l’umore e aiutare ad alleviare i sintomi della depressione.

Gli SNRI più comunemente prescritti includono:

  • venlafaxina (Effexor XR)

  • desvenlafaxina (Pristiq)
  • duloxetina (Cymbalta)

Effetti collaterali SNRI

Gli effetti collaterali più comuni sperimentati dalle persone che usano gli SNRI includono:

  • aumento della sudorazione
  • aumento della pressione sanguigna
  • palpitazioni
  • bocca asciutta
  • battito cardiaco accelerato
  • problemi digestivi, tipicamente costipazione
  • cambiamenti di appetito
  • nausea
  • vertigini
  • irrequietezza
  • mal di testa
  • insonnia o sonnolenza
  • diminuzione della libido e difficoltà a raggiungere l’orgasmo
  • agitazione (nervosismo)

Antidepressivi triciclici

Gli antidepressivi triciclici (TCA) furono inventati negli anni ’50 e furono tra i primi antidepressivi utilizzati per curare la depressione.

I TCA agiscono bloccando il riassorbimento di noradrenalina e serotonina. Questo può aiutare il corpo a prolungare i benefici dell’umore della noradrenalina e della serotonina che rilascia naturalmente, che possono migliorare l’umore e ridurre gli effetti della depressione.

Molti medici prescrivono i TCA perché si ritiene che siano sicuri quanto i nuovi farmaci.

I TCA più comunemente prescritti includono:

  • amitriptilina (Elavil)
  • imipramina (Tofranil)
  • doxepin (Sinequan)
  • trimipramina (Surmontil)
  • clomipramina (Anafranil)

Effetti collaterali TCA

Gli effetti collaterali di questa classe di antidepressivi tendono ad essere gravi. Gli uomini tendono a sperimentare meno effetti collaterali rispetto alle donne.

Gli effetti collaterali più comuni sperimentati dalle persone che usano i TCA includono:

  • aumento di peso
  • bocca asciutta
  • visione offuscata
  • sonnolenza
  • battito cardiaco accelerato o battito cardiaco irregolare
  • confusione
  • problemi alla vescica, inclusa difficoltà a urinare
  • stipsi
  • perdita del desiderio sessuale

Norepinefrina e inibitori della ricaptazione della dopamina

Attualmente solo un NDRI è approvato dalla FDA per la depressione.

  • buproprione (Wellbutrin)

Effetti collaterali NDRI

Gli effetti collaterali più comuni sperimentati dalle persone che usano NDRI includono:

  • convulsioni, se assunto a dosi elevate
  • ansia
  • iperventilazione
  • nervosismo
  • agitazione (nervosismo)
  • irritabilità
  • tremante
  • difficoltà a dormire
  • irrequietezza

Inibitori delle monoamino ossidasi

Gli inibitori delle monoamino ossidasi (IMAO) sono farmaci che vengono generalmente prescritti solo quando molti altri farmaci e trattamenti hanno fallito.

Gli IMAO impediscono al cervello di scomporre le sostanze chimiche norepinefrina, serotonina e dopamina. Ciò consente al cervello di mantenere livelli più elevati di queste sostanze chimiche, che possono aumentare l’umore e migliorare le comunicazioni dei neurotrasmettitori.

Gli IMAO più comuni includono:

  • fenelzina (Nardil)
  • selegilina (Emsam, Eldepryl e Deprenyl)
  • tranilcipromina (Parnate)
  • isocarbossazide (Marplan)

Effetti collaterali IMAO

Gli IMAO tendono ad avere molteplici effetti collaterali, molti dei quali gravi e dannosi. Gli IMAO hanno anche il potenziale per pericolose interazioni con alimenti e farmaci da banco.

Gli effetti collaterali più comuni sperimentati dalle persone che usano gli IMAO includono:

  • sonnolenza diurna
  • insonnia
  • vertigini
  • bassa pressione sanguigna
  • bocca asciutta
  • nervosismo
  • aumento di peso
  • riduzione del desiderio sessuale o difficoltà a raggiungere l’orgasmo
  • disfunzione erettile
  • problemi alla vescica, inclusa difficoltà a urinare

Farmaci aggiuntivi o di potenziamento

Per la depressione resistente al trattamento o per i pazienti che continuano ad avere sintomi irrisolti, può essere prescritto un farmaco secondario.

Questi farmaci aggiuntivi sono generalmente usati per trattare altri disturbi di salute mentale e possono includere farmaci anti-ansia, stabilizzatori dell’umore e antipsicotici.

Esempi di antipsicotici che sono stati approvati dalla Food and Drug Administration (FDA) per l’uso come terapie aggiuntive per la depressione includono:

  • aripiprazolo (Abilify)

  • quetiapina (Seroquel)
  • olanzapina (Zyprexa)

Gli effetti collaterali di questi farmaci aggiuntivi possono essere simili ad altri antidepressivi.

Altri antidepressivi

I farmaci atipici, o quelli che non rientrano in nessuna delle altre categorie di farmaci, includono mirtazapina (Remeron) e trazodone (Oleptro).

Il principale effetto collaterale di questi farmaci è la sonnolenza. Poiché entrambi questi medicinali possono causare sedazione, in genere vengono assunti di notte per prevenire problemi di attenzione e concentrazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here