Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Farmaci per il trattamento del disturbo bipolare

Farmaci per il trattamento del disturbo bipolare

0
6

Farmaci per il disturbo bipolare

Se soffri di disturbo bipolare, dovrai essere curato su base continuativa. In effetti, dovresti vedere regolarmente un professionista della salute mentale, anche se ti senti bene. Il trattamento di solito include una combinazione di farmaci e terapia della parola.

Gli psichiatri in genere raccomandano i farmaci come trattamento iniziale per controllare i sintomi il più rapidamente possibile.

Una volta che i sintomi sono sotto controllo, riceverai un trattamento di mantenimento per ridurre il rischio di ricaduta. Il trattamento di mantenimento riduce anche la possibilità che piccoli cambiamenti dell’umore si trasformino in mania o depressione.

Diversi tipi di farmaci sono usati per trattare il disturbo bipolare. Questi includono stabilizzatori dell’umore, antidepressivi e farmaci che alleviano l’ansia. Il medico può prescriverti uno o una combinazione di farmaci per ottenere il massimo effetto.

Trovare il farmaco giusto o la combinazione di farmaci richiederà alcuni tentativi ed errori. Potrebbe essere necessario cambiare i farmaci a causa degli effetti collaterali.

Possono essere necessarie fino a otto settimane per vedere tutti gli effetti di ciascun farmaco. Di solito, viene cambiato solo un farmaco alla volta. Questo aiuta il medico a monitorare e identificare meglio quale non funziona.

I seguenti tipi di farmaci sono usati per trattare il disturbo bipolare.

Litio

Il litio (come il Lithobid) è un farmaco stabilizzatore dell’umore utilizzato dagli anni ’70. Aiuta a controllare i sintomi della mania acuta. È anche efficace nel prevenire il ripetersi di periodi di mania e depressione.

Gli effetti collaterali comuni includono aumento di peso e problemi digestivi. Il farmaco può anche influenzare la tiroide e i reni. Sono necessari esami del sangue periodici per monitorare la salute della tiroide e dei reni.

Il litio è un farmaco di categoria D che dovrebbe essere evitato in gravidanza, se possibile. Tuttavia, in alcuni casi i benefici possono superare i potenziali rischi.

Anticonvulsivanti

Gli anticonvulsivanti sono stabilizzatori dell’umore usati per trattare il disturbo bipolare. Sono stati utilizzati dalla metà degli anni ’90. I farmaci anticonvulsivanti includono:

  • divalproex sodico (Depakote)
  • lamotrigina (Lamictal)
  • acido valproico (Depakene)

Gli effetti collaterali comuni degli anticonvulsivanti includono aumento di peso, sonnolenza e incapacità di stare fermi. Gli anticonvulsivanti sono anche associati ad un aumentato rischio di pensieri e comportamenti suicidari.

L’acido valproico è noto per causare difetti alla nascita. Lamictal è noto per causare un’eruzione cutanea che può essere pericolosa. Avvisa il tuo medico di qualsiasi nuova eruzione cutanea che si sviluppa durante il trattamento con Lamictal.

Antipsicotici

I farmaci antipsicotici sono un’altra opzione di trattamento. Alcuni antipsicotici comunemente prescritti includono:

  • olanzapina (Zyprexa)
  • risperidone (Risperdal)

  • quetiapina (Seroquel)
  • lurasidone (Latuda)
  • aripiprazolo (Abilify)
  • asenapina (Saphris)

Gli effetti collaterali comuni includono aumento di peso, sonnolenza, secchezza delle fauci, diminuzione della libido e visione offuscata. Gli antipsicotici possono anche influenzare la memoria e l’attenzione. Sono anche noti per causare movimenti involontari del viso o del corpo.

Antidepressivi

Questi includono inibitori della ricaptazione della serotonina (SSRI), inibitori della ricaptazione della serotonina-norepinefrina (SNRI), inibitori della monoamino ossidasi (IMAO) e triciclici.

Gli antidepressivi possono essere aggiunti per aiutare a gestire la depressione nel disturbo bipolare, ma a volte possono innescare episodi maniacali. Per ridurre il rischio di causare un episodio misto o maniacale, vengono spesso prescritti insieme a uno stabilizzatore dell’umore o un antipsicotico.

Come con qualsiasi farmaco, discuti con il tuo medico i rischi ei benefici dell’assunzione di antidepressivi per il disturbo bipolare.

Ecco alcuni degli antidepressivi più comunemente prescritti:

SNRI

  • desvenlafaxina (Pristiq)
  • duloxetina (Cymbalta, Yentreve)
  • venlafaxina (Effexor)

SSRI

  • citalopram (Celexa)

  • escitalopram (Lexapro)

  • fluoxetina (Prozac, Prozac Weekly)
  • paroxetina (Paxil, Paxil CR, Pexeva)
  • sertralina (Zoloft)

Triciclici

  • amitriptilina
  • desipramina (Norpramin)
  • imipramina (Tofranil, Tofranil-PM)
  • nortriptilina (Pamelor)

IMAO

  • fenelzina (Nardil)
  • tranilcipromina (Parnate)

In generale, gli IMAO vengono prescritti raramente a meno che un paziente non abbia una scarsa risposta agli SNRI o agli SSRI. Gli effetti collaterali comuni includono riduzione del desiderio sessuale, disturbi del sonno, aumento dell’appetito, secchezza delle fauci, disturbi gastrointestinali e problemi mestruali.

Quando si assume un IMAO, è importante evitare altri farmaci e cibi come vino e formaggio, che possono causare una condizione rara ma pericolosa nota come sindrome serotoninergica.

Benzodiazepine

Si tratta di un gruppo di farmaci con proprietà ansiolitiche. Le benzodiazepine includono:

  • alprazolam (Xanax)

  • clordiazepossido (Librium)
  • clonazepam (Klonopin)

  • diazepam (Valium)

  • lorazepam (Ativan)

Gli effetti collaterali possono includere sonnolenza, ridotta coordinazione muscolare e problemi di equilibrio e memoria. Questi farmaci devono essere usati con cautela a causa del rischio di dipendenza.

Symbyax

Questo farmaco combina fluoxetina e olanzapina antipsicotica. Symbyax ha proprietà sia antidepressive che stabilizzatrici dell’umore. Gli effetti collaterali possono includere aumento dell’appetito, problemi sessuali, sonnolenza, affaticamento e secchezza delle fauci.

Se il medico prescrive questo medicinale, chiedi se le prescrizioni separate per i due componenti sono meno costose. Non c’è niente di diverso nella pillola combinata. È semplicemente una nuova formulazione di due farmaci esistenti.

Farmaci e gravidanza

Alcuni farmaci, come il litio e l’acido valproico, possono aumentare il rischio di difetti alla nascita del feto. Alcuni farmaci possono anche ridurre l’efficacia dei farmaci anticoncezionali. Se stai usando il controllo delle nascite per prevenire la gravidanza, assicurati di discuterne con il tuo medico.

Dovresti anche parlare con il tuo medico dei tuoi farmaci se stai allattando. Alcuni farmaci potrebbero non essere sicuri per tuo figlio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here