Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Farmaci per abbassare il colesterolo

Farmaci per abbassare il colesterolo

0
4

Il colesterolo è un grasso presente nel sangue. È prodotto dal fegato e si trova negli alimenti di origine animale, come carne, pollame e latticini interi. Il corpo ha bisogno di un po ‘di colesterolo per garantire che gli organi crescano e funzionino correttamente. Tuttavia, troppo colesterolo nel sangue può ostruire le arterie e portare a gravi condizioni di salute.

Esistono due tipi principali di colesterolo: lipoproteine ​​ad alta densità (HDL) e lipoproteine ​​a bassa densità (LDL). Il colesterolo HDL è considerato il tipo “buono” di colesterolo. Aiuta a rimuovere il colesterolo dai vasi sanguigni e lo riporta al fegato, dove viene eliminato dal corpo attraverso la minzione. LDL, d’altra parte, è considerato il tipo “cattivo” di colesterolo. Può aderire ai vasi sanguigni e bloccare il flusso sanguigno. Questo blocco fa lavorare il cuore molto più duramente di quanto dovrebbe. Le persone con alti livelli di LDL sono quindi a maggior rischio di malattie cardiache, infarto e ictus. Questo è il motivo per cui è fondamentale ridurre la quantità di LDL nel sangue.

Fare scelte alimentari sane e aumentare l’attività fisica sono di solito i primi passi per migliorare il colesterolo. Tuttavia, gli aggiustamenti della dieta e dello stile di vita da soli possono rivelarsi inefficaci per alcuni. In questi casi, i medici possono raccomandare l’uso di farmaci che abbassano il colesterolo LDL o aumentano il colesterolo HDL. Ecco una ripartizione di alcuni dei farmaci che possono essere utilizzati per trattare il colesterolo alto.

Statine

Le statine riducono la produzione di colesterolo nel fegato e aiutano a rimuovere il colesterolo in eccesso dai vasi sanguigni. Sebbene le statine siano molto efficaci nell’abbassare i livelli di colesterolo LDL, migliorano solo leggermente i livelli di colesterolo HDL. Esempi di statine includono:

  • atorvastatina (Lipitor)
  • fluvastatina (Lescol)
  • lovastatina (Altoprev e Mevacor)
  • pitavastatina (Livalo)
  • pravastatina (Pravachol)
  • rosuvastatina calcio (Crestor)
  • simvastatina (Zocor)

Evita di assumere statine se hai una malattia del fegato o se sei incinta. Dovresti anche evitare di bere succo di pompelmo durante l’assunzione di questo farmaco.

Gli effetti collaterali delle statine includono:

  • stipsi
  • diarrea
  • vertigini
  • gas
  • mal di testa
  • mal di stomaco
  • dolore muscolare

Le statine possono anche essere trovate in farmaci che combinano altri farmaci per abbassare il colesterolo per ulteriori benefici. Questi includono:

  • lovastatina con niacina (Advicor)
  • simvastatina con ezetimibe (Vytorin)
  • atorvastatina con amlodipina (Caduet)

Non dovresti prendere Vytorin o Advicor se sei incinta o stai allattando o se hai una malattia del fegato. Come con le statine, non bere succo di pompelmo durante l’assunzione di questi farmaci combinati. Gli effetti collaterali possono includere:

  • mal di testa
  • mal di stomaco
  • arrossamento del viso e del collo (arrossamento)
  • palpitazioni
  • sudorazione
  • brividi

Resine leganti gli acidi biliari

Le resine aiutano il corpo a smaltire il colesterolo LDL. Il tuo corpo usa il colesterolo per creare la bile, che viene utilizzata nel processo digestivo. Come suggerisce il nome, questa classe di farmaci si lega alla bile. Ciò impedisce che la bile venga assorbita durante la digestione. Il corpo risponde producendo ancora più bile, che richiede più colesterolo. Più bile produce, più colesterolo il corpo usa. Questo riduce la quantità di colesterolo nel sangue. Esempi di resine leganti gli acidi biliari includono:

  • colestiramina (Locholest, Prevalite e Questran)
  • colesevelam (Welchol)
  • colestipolo (Colestid)

Le persone con problemi al fegato o alla cistifellea dovrebbero evitare di usare questi farmaci. Gli effetti collaterali possono includere:

  • stipsi
  • gas
  • bruciore di stomaco
  • indigestione
  • nausea

Inibitori selettivi dell’assorbimento del colesterolo

Gli inibitori selettivi dell’assorbimento del colesterolo aiutano a ridurre il colesterolo LDL prevenendone l’assorbimento da parte dell’intestino. Possono anche avere un modesto effetto sull’aumento del colesterolo HDL. Il primo farmaco di questa classe, ezetimibe (Zetia), è stato approvato per la prima volta nel 2002. Le persone con malattie del fegato non dovrebbero assumere questo tipo di farmaci. Gli effetti collaterali possono includere:

  • mal di stomaco
  • fatica
  • dolori articolari
  • diarrea
  • vertigini
  • mal di testa
  • gola infiammata
  • rinorrea
  • starnuti

Fibrati

I fibrati possono essere usati da soli o in combinazione con altri farmaci. Aiutano a migliorare il colesterolo abbassando i trigliceridi e aumentando il colesterolo HDL. Esempi di fibrati includono:

  • clofibrato (Atromid-S)
  • gemfibrozil (Lopid)
  • fenofibrato (Antara, Lofibra e Triglide)

Le persone con problemi ai reni, malattie della colecisti o malattie del fegato non dovrebbero usare i fibrati. Gli effetti collaterali possono includere:

  • stipsi
  • diarrea
  • vertigini
  • mal di testa
  • mal di stomaco

Nota: se assunti con le statine, i fibrati possono aumentare la possibilità di problemi muscolari.

Acido grasso omega-3 (olio di pesce)

Un acido grasso omega-3 con prescrizione medica chiamato Lovaza può essere utilizzato per il trattamento dei trigliceridi nel sangue molto alti (oltre 500 ml / dL). Gli acidi grassi Omega-3 sono disponibili anche come integratori, ma a dosi inferiori. Gli effetti collaterali possono includere:

  • mal di schiena
  • eruttazione
  • sintomi influenzali
  • mal di stomaco
  • eruzione cutanea
  • aumento del rischio di infezioni

Niacina (acido nicotinico)

La niacina da prescrizione, nota anche come vitamina B-3, può aiutare a migliorare il colesterolo aumentando l’HDL e abbassando i livelli di LDL e trigliceridi. Se utilizzata in combinazione con le statine, la niacina potrebbe aumentare i livelli di HDL del 30% o più. Sebbene sia possibile acquistare la niacina senza prescrizione medica, le dosi da banco non sono efficaci nel trattamento del colesterolo alto. A causa degli effetti collaterali, la niacina è ora solitamente riservata a coloro che non possono tollerare la terapia con statine.

Esempi di niacina da prescrizione includono:

  • Niacor
  • Niaspan
  • Slo-niacina

Le persone con diabete dovrebbero evitare di assumere niacina, poiché il farmaco può aumentare i livelli di zucchero nel sangue. Altri effetti collaterali possono includere:

  • rossore al viso e al collo
  • nausea
  • vomito
  • diarrea
  • ittero (ingiallimento degli occhi o della pelle)
  • aumento dei livelli degli enzimi epatici (riscontrato con un esame del sangue)
  • ulcere peptiche
  • prurito
  • sensazione di formicolio alle gambe e ai piedi

PCSK9 Inibitori

Gli inibitori di PCSK9 sono anticorpi monoclonali, un tipo di farmaco biologico. Questi farmaci sono una nuova classe di farmaci utilizzati per il trattamento di persone che hanno il colesterolo alto. Aiutano a ridurre il colesterolo prendendo di mira e inattivando una proteina chiamata proproteina convertasi subtilisina kexin 9. Questa particolare proteina riduce il numero di recettori nel fegato che rimuovono il colesterolo LDL dal sangue. Quando PCSK9 viene disattivato da un inibitore di PCSK9, sono disponibili più recettori per eliminare il colesterolo LDL dal sangue. Di conseguenza, i livelli di colesterolo diminuiscono. Questi farmaci vengono aggiunti ad altri trattamenti, per le condizioni di colesterolo alto più gravi, come l’ipercolesterolemia familiare.

Nel 2015, la Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha approvato i primi inibitori del PCSK9: Praluent (alirocumab) e Repatha (evolocumab). Entrambe sono iniezioni che possono essere utilizzate per trattare persone che non sono in grado di abbassare il colesterolo utilizzando altri farmaci. Gli studi dimostrano che entrambi gli inibitori del PCSK9 sono molto efficaci nell’abbassare i livelli di colesterolo e migliorare la salute generale.

Come tutti i farmaci, tuttavia, gli inibitori di PCSK9 hanno i loro svantaggi. Sia Praluent che Repatha devono essere iniettati ogni due o quattro settimane. Questo può essere scomodo per molte persone. Questi farmaci sono anche costosi, con alcuni funzionari che stimano che un anno di trattamento potrebbe costare fino a $ 12.000.

Gli inibitori di PCSK9 possono anche causare effetti collaterali in alcune persone, tra cui:

  • prurito, gonfiore, dolore o lividi nel sito di iniezione
  • mal di schiena
  • confusione
  • difficoltà di concentrazione
  • il Comune raffreddore
  • l’influenza
  • reazioni allergiche, come eruzione cutanea e orticaria

Il cibo da asporto

La maggior parte dei farmaci può abbassare il colesterolo senza causare gravi effetti collaterali. Ma l’efficacia di ogni farmaco varia da persona a persona. Tu e il tuo medico dovrete determinare quale classe di farmaci è giusta per voi. Assicurati di informare il tuo medico di eventuali altri farmaci che stai attualmente assumendo, poiché alcuni farmaci possono interferire con l’efficacia dei farmaci per abbassare il colesterolo.

Una volta ricevuta la prescrizione, è importante che prenda i farmaci esattamente come indicato. Informi il medico se si verificano effetti collaterali. Il medico potrebbe passare a un altro farmaco o ridurre il dosaggio. Non smettere mai di prendere il farmaco a meno che il medico non ti dica di farlo.

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here