Facebook assume 3000 persone per prevenire video violenti

0
18

Facebook è molto più oscuro di quanto si possa pensare perché ormai c’è la tendenza a diffondere, spesso in diretta, il contenuto di omicidi, suicidi, stupri e altri reati. Pertanto, per impedire il posizionamento e la divulgazione di questi contenuti, Zuckerberg assumerà altri 3.000 dipendenti per prestare attenzione.

Facebook assume 3000 persone per prevenire video violenti

Recentemente abbiamo parlato del gioco Blue Whale, ma il pozzo è molto più oscuro di quanto si possa pensare perché ormai c’è la tendenza a diffondere, spesso in diretta, il contenuto di omicidi, suicidi, stupri e altri reati su Facebook.

Pertanto, per impedire il posizionamento e la divulgazione di questi contenuti, Zuckerberg assumerà altri 3.000 dipendenti per prestare attenzione.

Sappiamo che il gigante dei social media Facebook, così come altri social network, sono modi fantastici di comunicare e diffondere contenuti. Ma, ultimamente, sembra che alcune persone preferiscano utilizzare il “lato nero” di questa piattaforma.

Si dice che sempre più persone siano state uccise, stuprate, suicidate, tra gli altri crimini, e il gigante dei social media Facebook è stato il palcoscenico per l’esibizione di questi eventi, spesso dal vivo.

È un esibizionismo serio, delicato, la cui tendenza è andata via via crescendo, lasciando tutti in allerta, soprattutto i responsabili dello stesso palcoscenico. Si può parlare di una sorta di pubblicità seria, in cui è necessario che Facebook sia sempre più protagonista dell’evento.

Per fare ciò, Zuckerberg assumerà altri 3.000 dipendenti per prestare attenzione a omicidi, suicidi, stupri, crimini violenti, sfruttamento minorile, ecc.

L’idea è, da un lato, quella di evitare che i contenuti si trovino nel social network, evitando consecutivamente che diventino virali e possano essere visti da minori e/o persone più sensibili.

La notizia è stata data dallo stesso Mark Zuckerberg sul suo account Facebook:-

Nelle ultime settimane, abbiamo visto persone che fanno del male a se stesse e agli altri su Facebook, dal vivo o in video pubblicati…

Pubblicato da Mark Zuckerberg Su mercoledì 3 maggio 2017

La pubblicazione di Zuckerberg mostra che il proprietario di Facebook è stato attento e preoccupato per questi eventi, cercando di ottenere le soluzioni migliori e più veloci a questo problema.
Quindi, qui a Techviral, saremo anche attenti a nuove informazioni o situazioni del genere e alle loro possibili conseguenze e soluzioni.

Allora, cosa ne pensi di questo? Condividi semplicemente le tue opinioni e pensieri nella sezione commenti qui sotto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here