Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Età di esordio del diabete di tipo 2: conosci il tuo rischio

Età di esordio del diabete di tipo 2: conosci il tuo rischio

0
6

Diagnosi del diabete

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), oltre 30 milioni di persone negli Stati Uniti hanno il diabete. Il CDC rileva inoltre che dal 90 al 95 percento dei casi coinvolge il diabete di tipo 2.

In passato, il diabete di tipo 2 era più diffuso negli anziani. Ma a causa delle cattive abitudini di vita diffuse, è più comune nei giovani che mai.

Il diabete di tipo 2 è spesso prevenibile. Scopri cosa puoi fare per prevenirne o ritardarne l’insorgenza, indipendentemente dalla tua età.

Età al momento della diagnosi

Gli adulti di mezza età e gli anziani sono ancora a più alto rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. Secondo il CDC del 2017 Rapporto nazionale sulle statistiche sul diabete, nel 2015 si sono verificati circa 1,5 milioni di nuovi casi totali di diabete tra gli adulti.

Nel 2015, gli adulti di età compresa tra 45 e 64 anni erano la fascia di età più diagnosticata per il diabete. I nuovi casi di diabete di tipo 1 e di tipo 2 nelle persone di età pari o superiore a 18 anni sono stati distribuiti come segue:

  • dai 18 ai 44 anni: 355.000 nuovi casi
  • dai 45 ai 64 anni: 809.000 nuovi casi
  • dai 65 anni in su: 366.000 nuovi casi

Prevalenza nei bambini e nei giovani adulti

Il diabete di tipo 2 era diffuso solo negli adulti e una volta era chiamato diabete “ad esordio nell’adulto”. Ora che sta diventando più comune nei bambini, si chiama semplicemente diabete di “tipo 2”.

Il diabete di tipo 1 è più comune nei bambini e nei giovani adulti e si ritiene che sia causato da una reazione autoimmune. Tuttavia, l’incidenza del diabete di tipo 2 è in aumento, attribuita in parte a cattive abitudini di vita.

Secondo lo studio SEARCH for Diabetes in Youth, a 5.300 persone di età compresa tra 10 e 19 anni è stato diagnosticato il diabete di tipo 2 tra il 2011 e il 2012.

Uno studio del 2012 pubblicato sull’ADA Journal Diabetes Care ha considerato il numero potenziale futuro di casi di diabete nelle persone di età inferiore ai 20 anni. Lo studio ha rilevato che, ai tassi attuali, il numero di persone sotto i 20 anni con diabete di tipo 2 potrebbe aumentare. fino al 49% entro il 2050. Se i tassi di incidenza aumentano, il numero di casi di tipo 2 nei giovani potrebbe quadruplicare.

Fattori di rischio che colpiscono gli adulti

Il diabete di tipo 2 può derivare da un culmine di problemi di salute e uno stile di vita malsano. Fattori specifici possono aumentare il rischio personale, ma uno stile di vita malsano è il problema più ampio in molti casi.

Fattori di rischio fissi

I fattori di rischio fissi, che non è possibile modificare, includono:

  • avere più di 45 anni
  • essendo di origine asiatica, isolana del Pacifico, nativo americano, latino o africano
  • avere un familiare di primo grado con diabete

Condizioni di salute correlate

Alcune condizioni di salute sono associate al diabete di tipo 2. I fattori di rischio includono avere:

  • malattia vascolare
  • obesità
  • ipertensione
  • bassi livelli di lipoproteine ​​ad alta densità (HDL) o colesterolo “buono”
  • alti livelli di trigliceridi
  • una storia di diabete gestazionale o una storia di parto di un bambino di peso superiore a 9 libbre
  • sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) o altri indicatori di resistenza all’insulina

Prediabete

Avere una storia di prediabete è un importante fattore di rischio. Il prediabete non significa che svilupperai necessariamente il diabete di tipo 2. Ma se hai la glicemia alta, il diabete di tipo 2 è possibile. Ecco perché è importante adottare misure preventive.

Fattori legati allo stile di vita

Condurre uno stile di vita sedentario (inattivo) può aumentare le possibilità di sviluppare il diabete. Quindi può essere sovrappeso o obeso.

Il Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie stima che l’87,5% degli adulti con diabete sia in sovrappeso o obeso. Perdere peso può ritardare o prevenire la malattia.

Fattori di rischio che colpiscono i bambini

Per le persone di età inferiore ai 18 anni, il test per il diabete dovrebbe essere eseguito se il bambino supera l’85 ° percentile per peso o altezza o oltre il 120% del peso ideale per la loro altezza. Dovrebbero anche avere uno dei seguenti fattori di rischio:

  • storia familiare di diabete di tipo 2 in un parente di primo o secondo grado

  • essendo di origine asiatica, isolana del Pacifico, nativo americano, latino o africano
  • segni di insulino-resistenza
  • madre che aveva il diabete gestazionale durante la gravidanza

Ritardare l’insorgenza del diabete

Nonostante gli alti tassi di diagnosi, ci sono modi in cui la malattia può essere ritardata e persino prevenuta. Le tue migliori opzioni includono:

  • esercizio regolare
  • perdere dal 5 al 10% del peso corporeo se sei in sovrappeso o obeso
  • ridurre l’assunzione di zucchero e bevande zuccherate

Il Programma di prevenzione del diabete (DPP) dell’Istituto nazionale di diabete e malattie digestive e renali ha studiato gli effetti della perdita di peso sullo sviluppo del diabete di tipo 2. Hanno scoperto che perdere dal 5 al 7% del peso corporeo può rallentare lo sviluppo del diabete di tipo 2.

Alcune persone a rischio possono anche ritardare l’insorgenza assumendo farmaci per il diabete. È importante discutere tutte le opzioni con un medico per ottenere i migliori risultati.

Potresti non essere in grado di prevenire completamente il diabete. Ma agire ora può prevenire complicazioni correlate e migliorare la qualità della vita.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here