Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Erpetofobia, la paura delle lucertole e dei serpenti

Erpetofobia, la paura delle lucertole e dei serpenti

0
5

Definizione di erpetofobia

L’erpetofobia è una paura dei rettili. Le persone con erpetofobia hanno spesso paura dei rettili come serpenti e lucertole. Tuttavia, possono anche avere paura di altri rettili, come tartarughe, alligatori e coccodrilli.

L’erpetofobia è una fobia specifica, che è una sorta di disturbo d’ansia. Se hai una fobia specifica, provi un senso opprimente di paura o ansia per qualcosa. Esistono molti tipi diversi di fobia specifica.

Quanto sono comuni le fobie di lucertole e serpenti?

Le fobie specifiche sono un disturbo d’ansia relativamente comune. È probabile che molte persone ne sperimentino uno ad un certo punto della loro vita.

Secondo le informazioni raccolte dal National Institute of Mental Health (NIMH), circa il 12,5% degli adulti negli Stati Uniti sperimenterà una fobia specifica ad un certo punto nel tempo.

Tra tutti i rettili, la paura dei serpenti è la più comune. Si stima che Dal 2 al 3 percento della gente soddisfa i criteri clinici per una fobia dei serpenti (ophidiofobia).

Cosa provoca la paura di lucertole e serpenti?

I fattori che causano fobie specifiche come l’erpetofobia non sono attualmente chiari. Tuttavia, ci sono diverse cose che potrebbero contribuire, tra cui:

Una brutta esperienza

Una brutta esperienza con un rettile può farti associare a sentimenti di paura o dolore. Ad esempio, una persona che è stata morsa da un serpente può sviluppare una paura dei serpenti.

Apprendimento

È possibile che impariamo a temere cose specifiche, soprattutto in giovane età. Ad esempio, se hai un genitore o un fratello che ha molta paura delle lucertole, potresti anche imparare a temerle.

È anche importante sottolineare che i fattori culturali possono anche svolgere un ruolo nella percezione dei rettili da parte di una persona. I rettili, in particolare i serpenti, sono spesso presenti nella mitologia, nel folklore e nei testi religiosi di tutto il mondo.

UN Studio del 2012 dei 514 partecipanti in Portogallo hanno studiato l’atteggiamento nei confronti della conservazione di rettili e anfibi. I ricercatori hanno scoperto che le impressioni negative o il folklore che coinvolge questi animali predicevano un atteggiamento negativo.

Genetica

La genetica può anche contribuire allo sviluppo di fobie specifiche. Ad esempio, se uno dei tuoi genitori ha paura delle lucertole, questa paura, o un aumento del rischio di svilupparla, potrebbe potenzialmente essere trasmessa a te.

In relazione alla paura dei serpenti, gli esseri umani potrebbero aver sviluppato una maggiore capacità di rilevare questi animali. Si pensa che questo adattamento abbia aiutato i primi umani a evitare gli attacchi dei serpenti.

UN Studio del 2014 ha studiato la capacità delle persone di trovare serpenti in un’attività di ricerca. Ai partecipanti è stato chiesto di trovare il serpente all’interno di un gruppo di immagini di sfondo che distraggono.

È stato riscontrato che i partecipanti erano in grado di individuare le immagini di serpenti tra le immagini di sfondo in modo più rapido e accurato rispetto a quelle di ragni o funghi.

Elaborazione della paura

Ognuno elabora sentimenti come ansia e paura in modo diverso. È possibile che alcune persone siano naturalmente più ansiose. Questo potrebbe renderli più propensi ad avere una fobia.

Paura dei sintomi dei rettili

Esistono due tipi di sintomo fobico specifico: psicologico e fisico. Il principale sintomo psicologico dell’erpetofobia è provare paura o ansia travolgenti quando esposti a un rettile.

Questi sentimenti sono spesso sproporzionati rispetto alla reale minaccia che il rettile rappresenta per la persona. Oltre a provare paura e ansia quando un rettile è fisicamente presente, qualcuno con erpetofobia può anche avere sintomi quando:

  • pensando a un rettile
  • parlare o sentire altre persone parlare di rettili
  • visualizzare un’immagine o un video di un rettile

Una persona che ha l’erpetofobia spesso fa di tutto per evitare di entrare in contatto con i rettili. Questo può potenzialmente portare a un’interruzione significativa della loro vita quotidiana e delle loro attività.

I sintomi fisici possono anche essere presenti in qualcuno con una fobia specifica come l’erpetofobia. Questi possono includere:

  • un aumento della frequenza cardiaca
  • sudorazione
  • tremante o tremante

  • fiato corto
  • sensazione di stordimento, vertigini o svenimento
  • oppressione toracica
  • stomaco instabile o nausea

Erpetofobia e bambini

I bambini possono anche avere l’erpetofobia. Un bambino con erpetofobia può fare alcune delle seguenti cose quando è esposto a un rettile:

  • congelare
  • inizia a piangere
  • aggrapparsi a te
  • fare i capricci

Quando parlare con un medico

Un buon indicatore di quando cercare aiuto per una paura dei rettili è quando inizia a sconvolgere in modo significativo la tua vita. Ciò si verifica in diversi modi, ad esempio:

  • abbassando la produttività al lavoro oa scuola
  • relazioni tese con la famiglia e gli amici
  • influire sulle interazioni sociali o sulle attività sociali
  • compromettere la capacità di svolgere le attività quotidiane

Se noti che sta accadendo una di queste cose, fissa un appuntamento con un professionista della salute mentale. Esistono molti tipi di professionisti della salute mentale, inclusi psicologi e psichiatri.

Durante la tua prima visita, ti parleranno della tua storia e dei tuoi sintomi. Dalle informazioni raccolte, consiglieranno un piano di trattamento. Discuteremo il trattamento dell’erpetofobia in modo più dettagliato di seguito.

Come superare l’erpetofobia

Il trattamento per l’erpetofobia prevede terapia e, meno comunemente, farmaci. Diamo uno sguardo più da vicino a ciascuna opzione di trattamento, oltre ad alcuni suggerimenti generali per affrontare il problema.

Terapia

Esistono due diversi tipi di terapia che vengono spesso utilizzati per fobie specifiche come l’erpetofobia. Questi sono:

  • Desensibilizzazione. Il tuo terapista aumenterà lentamente la tua esposizione ai rettili. Ad esempio, potrebbero chiederti di pensare ai rettili nella prima sessione, con l’obiettivo di tenere effettivamente un rettile nelle sessioni successive. Vengono insegnate anche varie tecniche per affrontare l’ansia.
  • Terapia cognitivo comportamentale (CBT). Spesso utilizzato insieme alla terapia dell’esposizione, lo scopo della CBT è quello di aiutare a identificare e rimodellare i modelli di pensiero e le emozioni negativi che contribuiscono alla tua paura dei rettili.

Farmaci

Le benzodiazepine e i beta-bloccanti sono due esempi di farmaci che potrebbero esserti prescritti durante il trattamento per l’erpetofobia. Tuttavia, questi vengono spesso somministrati solo per un breve periodo di tempo per aiutarti a far fronte ai sentimenti di ansia.

Inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) sono spesso prescritti anche per fobie specifiche.

Suggerimenti aggiuntivi per affrontare il problema

Oltre a ricevere cure per l’erpetofobia, ci sono anche alcuni passaggi aggiuntivi per affrontare il problema:

  • Cerca di evitare che la tua fobia diventi distruttiva per la tua vita quotidiana. Un modo per farlo è evitare di allontanarti troppo per evitare i rettili.
  • Prova diversi modi per ridurre lo stress, come lo yoga e la meditazione.
  • Evita gli stimolanti come la caffeina, poiché potrebbero alimentare i sentimenti di ansia.
  • Attuare e attenersi a scelte di vita sane, come una dieta ben bilanciata, esercizio fisico regolare e mantenere un programma di sonno regolare.
  • Non esitare a parlare agli altri di come ti senti. Unirsi a un gruppo di supporto può aiutarti a entrare in contatto con persone nella tua zona che stanno anche vivendo una fobia specifica.

Porta via

L’erpetofobia è una paura dei rettili. Questo può includere qualsiasi tipo di rettile, ma il più delle volte si applica a serpenti e lucertole.

L’erpetofobia è un tipo di disturbo d’ansia chiamato fobia specifica. Le persone che hanno una fobia specifica sperimentano un’ansia intensa intorno all’oggetto della loro paura. Possono anche avere sintomi fisici come battito cardiaco accelerato, sudorazione e tremore.

È possibile trattare l’erpetofobia usando la terapia. Se scopri di avere paura dei rettili che ha un impatto significativo sulla tua vita, fissa un appuntamento per parlare con un professionista della salute mentale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here