Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Erbe e integratori per il diabete

Erbe e integratori per il diabete

0
8

Richiamo della metformina a rilascio prolungato

Nel maggio 2020, il Food and Drug Administration (FDA) ha raccomandato ad alcuni produttori di metformina a rilascio prolungato di rimuovere alcune delle loro compresse dal mercato statunitense. Questo perché in alcune compresse di metformina a rilascio prolungato è stato riscontrato un livello inaccettabile di un probabile cancerogeno (agente cancerogeno). Se attualmente prendi questo farmaco, chiama il tuo medico. Ti consiglieranno se continuare a prendere i farmaci o se hai bisogno di una nuova prescrizione.

Il diabete di tipo 2 era chiamato diabete dell’età adulta, ma sta diventando più comune nei bambini. Questa forma di diabete è causata quando il tuo corpo resiste all’insulina o non produce abbastanza. Causa lo squilibrio dei livelli di glucosio nel sangue.

Non esiste una cura. Tuttavia, molte persone sono in grado di gestire i propri livelli di glucosio nel sangue con la dieta e l’esercizio. In caso contrario, un medico può prescrivere farmaci in grado di gestire i livelli di zucchero nel sangue. Alcuni di questi farmaci sono:

  • terapia insulinica
  • metformina (Glucophage, Glumetza, altri)
  • sulfoniluree
  • meglitinidi

Una dieta sana, l’attività fisica e il mantenimento di un peso sano sono la prima e, a volte, la parte più importante del trattamento del diabete. Tuttavia, quando questi non sono sufficienti per mantenere i livelli di zucchero nel sangue, il medico può decidere quali farmaci funzioneranno meglio per te.

Insieme a questi trattamenti, le persone con diabete hanno provato numerose erbe e integratori per migliorare il loro diabete. Questi trattamenti alternativi dovrebbero aiutare a controllare i livelli di zucchero nel sangue, ridurre la resistenza all’insulina e prevenire le complicanze legate al diabete.

Alcuni integratori hanno mostrato risultati promettenti negli studi sugli animali. Tuttavia, attualmente vi sono solo prove limitate che abbiano i suddetti benefici sugli esseri umani.

Utilizzo di integratori per il trattamento del diabete

È sempre meglio lasciare che gli alimenti che mangi forniscano vitamine e minerali. Tuttavia, sempre più persone si rivolgono a medicinali e integratori alternativi. Infatti, secondo l’American Diabetes Association, i diabetici hanno maggiori probabilità di utilizzare integratori rispetto a quelli senza la malattia.

Gli integratori non devono essere utilizzati per sostituire il trattamento standard del diabete. Ciò può mettere a rischio la tua salute.

È importante parlare con il medico prima di utilizzare qualsiasi integratore. Alcuni di questi prodotti possono interferire con altri trattamenti e farmaci. Solo perché un prodotto è naturale non significa che sia sicuro da usare.

Un certo numero di integratori ha mostrato risultati promettenti come trattamenti per il diabete. Questi includono quanto segue.

Cannella

La medicina cinese usa la cannella per scopi medicinali da centinaia di anni. È stato oggetto di numerosi studi per determinarne l’effetto sui livelli di glucosio nel sangue. UN Studio del 2011 ha dimostrato che la cannella, in forma intera o in estratto, aiuta a ridurre i livelli di glucosio nel sangue a digiuno. Sono in corso ulteriori studi, ma la cannella si sta rivelando promettente per aiutare a curare il diabete.

Cromo

Il cromo è un oligoelemento essenziale. Viene utilizzato nel metabolismo dei carboidrati. Tuttavia, la ricerca sull’uso del cromo per il trattamento del diabete è mista. Basse dosi sono sicure per la maggior parte delle persone, ma c’è il rischio che il cromo possa abbassare troppo lo zucchero nel sangue. Dosi elevate possono anche causare danni ai reni.

Vitamina B-1

La vitamina B-1 è anche conosciuta come tiamina. Molte persone con diabete sono carenti di tiamina. Ciò può contribuire ad alcune complicazioni del diabete. Un basso livello di tiamina è stato collegato a malattie cardiache e danni ai vasi sanguigni.

La tiamina è solubile in acqua. Ha difficoltà a entrare nelle cellule dove è necessario. Tuttavia, la benfotiamina, una forma supplementare di tiamina, è liposolubile. Penetra più facilmente nelle membrane cellulari. Alcune ricerche suggeriscono che la benfotiamina può prevenire le complicanze del diabete. Tuttavia, altri studi non hanno mostrato alcun effetto positivo.

Acido alfa lipoico

L’acido alfa-lipoico (ALA) è un potente antiossidante. Alcuni studi suggeriscono che potrebbe:

  • ridurre lo stress ossidativo
  • abbassare i livelli di zucchero nel sangue a digiuno
  • diminuire la resistenza all’insulina

Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche. Inoltre, l’ALA deve essere preso con cautela, poiché ha il potenziale per abbassare i livelli di zucchero nel sangue a livelli pericolosi.

Melone amaro

Il melone amaro è usato per trattare le condizioni legate al diabete in paesi come l’Asia, il Sud America e altri. Ci sono molti dati sulla sua efficacia come trattamento per il diabete in studi su animali e di laboratorio.

Tuttavia, ci sono dati umani limitati sul melone amaro. Non ci sono abbastanza studi clinici sull’uomo. Gli studi sull’uomo attualmente disponibili non sono di alta qualità.

Tè verde

Il tè verde contiene polifenoli, che sono antiossidanti.

Il principale antiossidante del tè verde è noto come epigallocatechina gallato (EGCG). Studi di laboratorio hanno suggerito che l’EGCG può avere numerosi benefici per la salute, tra cui:

  • minor rischio di malattie cardiovascolari
  • prevenzione del diabete di tipo 2
  • miglioramento del controllo del glucosio
  • migliore attività dell’insulina

Studi su pazienti diabetici non hanno mostrato benefici per la salute. Tuttavia, il tè verde è generalmente considerato sicuro.

Resveratrolo

Il resveratrolo è una sostanza chimica presente nel vino e nell’uva. Nei modelli animali, aiuta a prevenire la glicemia alta. Studi sugli animali hanno anche dimostrato che può ridurre lo stress ossidativo. Tuttavia, i dati sull’uomo sono limitati. È troppo presto per sapere se l’integrazione aiuta con il diabete.

Magnesio

Il magnesio è un nutriente essenziale. Aiuta a regolare la pressione sanguigna. Regola anche la sensibilità all’insulina. Il magnesio supplementare può migliorare la sensibilità all’insulina nei diabetici.

Una dieta ricca di magnesio può anche ridurre il rischio di diabete. I ricercatori hanno trovato un legame tra una maggiore assunzione di magnesio, tassi più bassi di insulino-resistenza e diabete.

prospettiva

Come puoi vedere da questo elenco, esistono numerosi integratori naturali che possono essere utilizzati per gestire il diabete. Tuttavia, anche per quelli in questo elenco, è importante che parli con il tuo medico prima di aggiungere qualsiasi integratore o vitamina al piano per il diabete.

Esistono numerosi integratori popolari che possono avere interazioni negative con i farmaci per il diabete e lo zucchero nel sangue. Lo zinco è uno di questi integratori popolari che possono influenzare negativamente i livelli di glucosio nel sangue. Anche quelli in questo elenco che possono aiutare molti con il diabete possono ancora avere un’interazione negativa con alcuni dei tuoi farmaci.

Q:

UN:

Le risposte rappresentano le opinioni dei nostri esperti medici. Tutto il contenuto è strettamente informativo e non deve essere considerato un consiglio medico.

Healthline

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here