Epatite autoimmune

0
5

Cos’è l’epatite autoimmune?

I virus causano molti tipi di epatite. L’epatite autoimmune (AIH) è un’eccezione. Questo tipo di malattia del fegato si verifica quando il sistema immunitario attacca le cellule del fegato. L’AIH è una condizione cronica che può provocare cirrosi (cicatrici) del fegato. In definitiva, può portare a insufficienza epatica.

Cause di epatite autoimmune

L’AIH si verifica quando il tuo sistema immunitario scambia le tue cellule epatiche per aggressori estranei e crea anticorpi per attaccarli. I medici non sanno esattamente perché questo accada. Tuttavia, sono stati identificati alcuni fattori di rischio, tra cui:

  • una storia familiare di AIH
  • una storia di infezioni batteriche o virali
  • essere femmina
  • l’uso di alcuni farmaci, come la minociclina

Altre condizioni autoimmuni possono causare sintomi di malattie del fegato e sono anche associate allo sviluppo di AIH. Queste malattie includono:

  • La malattia di Grave
  • tiroidite
  • colite ulcerosa
  • diabete di tipo I.
  • artrite reumatoide
  • sclerodermia
  • malattia infiammatoria intestinale (IBD)
  • lupus eritematoso sistemico
  • Sindrome di Sjogren

Tipi di epatite autoimmune

Esistono due tipi di AIH basati sui test del siero:

  • Tipo I. è più comune, tende a colpire le giovani donne ed è associato ad altre malattie autoimmuni. Questa è la forma più comune di AIH negli Stati Uniti.
  • Tipo II colpisce principalmente le ragazze di età compresa tra 2 e 14 anni.

Sebbene l’AIH si manifesti generalmente nell’adolescenza o nella prima età adulta, può svilupparsi a qualsiasi età.

Sintomi di epatite autoimmune

I sintomi dell’AIH variano da lievi a gravi. Nelle fasi iniziali, potresti non avere sintomi, ma nelle fasi successive i sintomi possono comparire all’improvviso. Possono anche svilupparsi lentamente nel tempo.

I sintomi di AIH includono:

  • fegato ingrossato (epatomegalia)

  • vasi sanguigni anormali sulla pelle (angiomi a ragno)
  • distensione addominale (gonfiore)
  • urina scura
  • sgabelli di colore chiaro

Ulteriori sintomi possono includere:

  • ingiallimento della pelle e degli occhi (ittero)
  • prurito causato da un accumulo di bile
  • fatica
  • perdita di appetito
  • nausea
  • vomito
  • dolori articolari
  • fastidio addominale

Diagnosi di epatite autoimmune

L’AIH può essere facilmente confuso con altre malattie. I sintomi sono molto simili a quelli dell’epatite virale. Per fare una diagnosi corretta, è necessario eseguire un esame del sangue per:

  • escludere l’epatite virale
  • determinare il tipo di AIH che hai
  • controlla la tua funzionalità epatica

Gli esami del sangue vengono utilizzati anche per misurare i livelli di anticorpi specifici nel sangue. Gli anticorpi associati all’AIH includono:

  • anticorpo anti-muscolo liscio
  • anticorpo anti-fegato-rene microsoma di tipo I.
  • anticorpo anti-nucleare

Gli esami del sangue possono anche misurare la quantità di anticorpi immunoglobuline G (IgG) nel sangue. Gli anticorpi IgG aiutano il corpo a combattere le infezioni e le infiammazioni.

A volte può essere necessaria una biopsia epatica per diagnosticare l’AIH. Può rivelare il tipo e la gravità del danno epatico e dell’infiammazione. La procedura prevede la rimozione di un piccolo pezzo di tessuto epatico con un ago lungo e l’invio a un laboratorio per il test.

Trattamento dell’epatite autoimmune

Il trattamento può rallentare, arrestare e talvolta invertire il danno epatico. Circa il 65-80% delle persone con AIH andrà in remissione. Tuttavia, la remissione può richiedere fino a tre anni.

Farmaci immunosoppressori

Farmaci immunosoppressori può essere utilizzato per fermare l’attacco del sistema immunitario. Tali farmaci includono 6-mercaptopurina e azatioprina. L’assunzione di farmaci immunosoppressori può compromettere la capacità del corpo di combattere altre infezioni.

Corticosteroidi

Corticosteroidi, solitamente sotto forma di prednisone, può trattare direttamente l’infiammazione del fegato. Possono anche servire come immunosoppressori. Probabilmente dovrai prendere il prednisone per un minimo di 18-24 mesi. Alcune persone devono continuare a prendere il farmaco per tutta la vita per evitare che l’AIH si ripresenti.

Il prednisone può causare gravi effetti collaterali tra cui:

  • diabete
  • osteoporosi
  • ipertensione
  • aumento di peso

Trapianto di fegato

UN trapianto di fegatopuò trattare l’AIH. Tuttavia, la malattia a volte può ripresentarsi anche dopo un trapianto. Secondo il National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases, c’è un tasso di sopravvivenza a un anno dell’86% per le persone che hanno un trapianto. Il tasso di sopravvivenza a cinque anni è di circa il 72%.

Complicazioni dell’epatite autoimmune

Le potenziali complicanze dell’AIH non trattata includono:

  • insufficienza epatica
  • cicatrici del fegato (cirrosi)
  • cancro al fegato
  • aumento della pressione sanguigna nella vena porta, che fornisce sangue al fegato
  • vene ingrossate nello stomaco e nell’esofago (varici esofagee)
  • accumulo di liquidi nell’addome (ascite)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here