Encefalite

0
8

Cos’è l’encefalite?

L’encefalite è un’infiammazione del tessuto cerebrale. La causa più comune sono le infezioni virali. In rari casi può essere causato da batteri o persino funghi.

Esistono due tipi principali di encefalite: primaria e secondaria. L’encefalite primaria si verifica quando un virus infetta direttamente il cervello e il midollo spinale. L’encefalite secondaria si verifica quando un’infezione inizia in altre parti del corpo e quindi viaggia nel cervello.

L’encefalite è una malattia rara ma grave che può essere pericolosa per la vita. Dovresti chiamare immediatamente il medico se hai sintomi di encefalite.

Quali sono i sintomi dell’encefalite?

I sintomi dell’encefalite possono variare da lievi a gravi.

I sintomi lievi includono:

  • febbre
  • mal di testa
  • vomito
  • torcicollo
  • letargia (esaurimento)

I sintomi gravi includono:

  • febbre di 103 ° F (39,4 ° C) o superiore
  • confusione
  • sonnolenza
  • allucinazioni
  • movimenti più lenti
  • coma
  • convulsioni
  • irritabilità
  • sensibilità alla luce
  • incoscienza

Neonati e bambini piccoli mostrano sintomi diversi. Chiama immediatamente un medico se tuo figlio manifesta una delle seguenti condizioni:

  • vomito
  • fontanella sporgente (punto debole nel cuoio capelluto)

  • pianto costante
  • rigidità del corpo
  • scarso appetito

Quali sono le cause dell’encefalite?

Molti virus diversi possono causare l’encefalite. È utile classificare le potenziali cause in tre gruppi: virus comuni, virus infantili e arbovirus.

Virus comuni

Il virus più comune che causa l’encefalite nei paesi sviluppati è l’herpes simplex. Il virus dell’herpes viaggia tipicamente attraverso un nervo fino alla pelle, dove provoca un mal di freddo. In rari casi, tuttavia, il virus arriva al cervello.

Questa forma di encefalite di solito colpisce il lobo temporale, la parte del cervello che controlla la memoria e la parola. Può anche influenzare il lobo frontale, la parte che controlla le emozioni e il comportamento. L’encefalite causata dall’herpes è pericolosa e può portare a gravi danni cerebrali e alla morte.

Altri virus comuni che possono causare l’encefalite includono:

  • parotite
  • Virus di Epstein-Barr
  • HIV
  • citomegalovirus

Virus infantili

I vaccini possono prevenire i virus infantili che causavano l’encefalite. Pertanto, questi tipi di encefalite sono rari oggi. Alcuni virus infantili che possono causare l’encefalite includono:

  • varicella (molto raro)

  • morbillo
  • rosolia

Arbovirus

Gli arbovirus sono virus trasportati dagli insetti. Il tipo di arbovirus trasmesso dipende dall’insetto. Di seguito sono riportati diversi tipi di arbovirus:

  • Encefalite della California (chiamata anche encefalite di La Crosse) si trasmette attraverso le punture di zanzara e colpisce principalmente i bambini. Causa pochi o nessun sintomo.
  • Encefalite di St. Louis si verifica negli stati rurali del Midwest e del sud. È generalmente un virus lieve e causa pochi sintomi.
  • virus del Nilo occidentale si trova più spesso in Africa e nel Medio Oriente. Tuttavia, può verificarsi negli Stati Uniti. Di solito è relativamente lieve e causa sintomi simil-influenzali. Tuttavia, può essere fatale tra gli anziani e le persone con un sistema immunitario debole.
  • Encefalite del Colorado (chiamata anche febbre da zecca del Colorado) viene trasmessa dalla zecca del legno femminile. In genere è una malattia lieve e la maggior parte delle persone si riprenderà rapidamente.
  • Encefalite equina orientale è diffuso dalle zanzare. Colpisce sia gli esseri umani che i cavalli. Sebbene raro, ha un file Tasso di mortalità del 33%.
  • Malattia della foresta di Kyasanur viene trasmesso attraverso i morsi di zecca. Le persone possono ottenerlo anche bevendo latte crudo di capre, pecore o mucche. Cacciatori, campeggiatori e agricoltori sono i più a rischio di contrarre questa malattia.

Quali sono i fattori di rischio per l’encefalite?

I gruppi più a rischio di encefalite sono:

  • adulti più anziani
  • bambini di età inferiore a 1 anno
  • persone con un sistema immunitario debole

Potresti anche avere un rischio maggiore di contrarre l’encefalite se vivi in ​​un’area in cui le zanzare o le zecche sono comuni. Le zanzare e le zecche possono trasportare virus che causano l’encefalite. È più probabile che tu contragga l’encefalite in estate o in autunno, quando questi insetti sono più attivi.

Sebbene il vaccino MMR (morbillo, parotite, rosolia) abbia una lunga storia di sicurezza ed efficacia, in rari casi ha causato encefalite. Circa 1 milione di bambini su 3 che ricevono il vaccino sviluppa l’encefalite. Tuttavia, le statistiche sono molto più sorprendenti per i bambini che non ricevono il vaccino. I tassi di encefalite nei giorni precedenti la vaccinazione di routine hanno raggiunto 1 su 1.000. In altre parole, l’encefalite era circa 3000 volte più comune prima che fosse disponibile la vaccinazione.

Come viene diagnosticata l’encefalite?

Il tuo medico ti chiederà prima i tuoi sintomi. Possono eseguire i seguenti test se si sospetta un’encefalite.

Puntura lombare o puntura lombare

In questa procedura, il medico inserirà un ago nella parte bassa della schiena per raccogliere un campione di liquido spinale. Testeranno il campione per i segni di infezione.

Imaging cerebrale con TC o risonanza magnetica

Le scansioni TC e la risonanza magnetica rilevano i cambiamenti nella struttura del cervello. Possono escludere altre possibili spiegazioni dei sintomi, come un tumore o un ictus. Alcuni virus hanno la tendenza a colpire determinate aree del cervello. Vedere quali parti del tuo cervello sono interessate può aiutare a determinare quale tipo di virus hai.

Elettroencefalografo (EEG)

Un EEG utilizza elettrodi (piccoli dischi metallici con fili) attaccati al cuoio capelluto per registrare l’attività cerebrale. Un EEG non rileva il virus che causa l’encefalite, ma alcuni schemi sull’EEG possono avvisare il tuo neurologo di una fonte infettiva dei tuoi sintomi. L’encefalite può portare a convulsioni e coma nelle fasi successive. Ecco perché l’EEG è importante per determinare le aree del cervello interessate e i tipi di onde cerebrali che si verificano in ciascuna area.

Analisi del sangue

Un esame del sangue può rivelare i segni di un’infezione virale. Gli esami del sangue vengono eseguiti raramente da soli. Di solito aiutano a diagnosticare l’encefalite insieme ad altri test.

Biopsia cerebrale

In una biopsia cerebrale, il medico rimuoverà piccoli campioni di tessuto cerebrale per testare l’infezione. Questa procedura viene eseguita raramente perché c’è un alto rischio di complicanze. Di solito viene fatto solo se i medici non sono in grado di determinare la causa del gonfiore del cervello o se il trattamento non funziona.

Come viene trattata l’encefalite?

I farmaci antivirali possono aiutare a curare l’encefalite da herpes. Tuttavia, non sono efficaci nel trattamento di altre forme di encefalite. Invece, il trattamento spesso si concentra sull’alleviare i sintomi. Questi trattamenti possono includere:

  • riposo
  • antidolorifici
  • corticosteroidi (per ridurre l’infiammazione cerebrale)
  • ventilazione meccanica (per aiutare con la respirazione)
  • bagni di spugna tiepidi
  • anticonvulsivanti (per prevenire o fermare le convulsioni)
  • sedativi (per irrequietezza, aggressività e irritabilità)
  • fluidi (a volte attraverso una flebo)

Potrebbe essere necessario essere ricoverato in ospedale durante il trattamento, soprattutto con gonfiore del cervello e convulsioni.

Quali sono le complicazioni associate all’encefalite?

La maggior parte delle persone a cui viene diagnosticata un’encefalite grave sperimenterà complicazioni. Le complicazioni derivanti dall’encefalite possono includere:

  • perdita di memoria
  • cambiamenti comportamentali / della personalità
  • epilessia
  • fatica
  • debolezza fisica
  • disabilità intellettuale
  • mancanza di coordinazione muscolare
  • problemi di vista
  • problemi di udito
  • problemi di parlare
  • coma
  • respirazione difficoltosa
  • Morte

È più probabile che le complicazioni si sviluppino in alcuni gruppi, come ad esempio:

  • adulti più anziani
  • persone che hanno avuto sintomi simili al coma
  • persone che non hanno subito cure

Qual è la prospettiva a lungo termine per una persona affetta da encefalite?

La tua prospettiva dipenderà dalla gravità dell’infiammazione. Nei casi lievi di encefalite, l’infiammazione probabilmente si risolverà in pochi giorni. Per le persone che hanno casi gravi potrebbero essere necessarie settimane o mesi per migliorare. A volte può causare danni permanenti al cervello o addirittura la morte.

Le persone con encefalite possono anche sperimentare:

  • paralisi
  • perdita della funzione cerebrale
  • problemi con la parola, il comportamento, la memoria e l’equilibrio

A seconda del tipo e della gravità dell’encefalite, potrebbe essere necessario ricevere una terapia aggiuntiva, tra cui:

  • terapia fisica: per migliorare la forza, la coordinazione, l’equilibrio e la flessibilità
  • terapia occupazionale: per aiutare a riqualificare le abilità quotidiane
  • logopedia: per aiutare a riapprendere il controllo muscolare necessario per parlare
  • psicoterapia: per aiutare con strategie di coping, disturbi dell’umore o cambiamenti di personalità

Si può prevenire l’encefalite?

L’encefalite non è sempre prevenibile, ma puoi ridurre il rischio vaccinandoti contro i virus che possono causare l’encefalite. Assicurati anche che i tuoi figli ricevano vaccinazioni per questi virus. Nelle aree in cui zanzare e zecche sono comuni, usa un repellente e indossa pantaloni e maniche lunghe. Se viaggi in un’area nota per i virus che causano l’encefalite, controlla il file Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) sito web per raccomandazioni sulla vaccinazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here