Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Ecografia oculare e orbitale

Ecografia oculare e orbitale

0
4

Cos’è un’ecografia oculare e orbitale?

Un ultrasuono oculare e orbitale utilizza onde sonore ad alta frequenza per misurare e produrre immagini dettagliate dell’occhio e dell’orbita oculare (la cavità del cranio che trattiene l’occhio).

Questo test fornisce una visione molto più dettagliata dell’interno dell’occhio rispetto a un normale esame della vista.

Un tecnico ecografico o un oftalmologo (un medico specializzato nella diagnosi e nel trattamento di disturbi e malattie degli occhi) di solito esegue la procedura (a volte chiamata studi oculistici).

Gli studi sugli occhi possono essere eseguiti in un ufficio, in un centro di imaging ambulatoriale o in ospedale.

Perché ho bisogno di un’ecografia oculare e orbitale?

Il tuo oculista può ordinare studi oculistici se stai riscontrando problemi inspiegabili agli occhi o se hai recentemente subito una ferita o un trauma alla zona degli occhi.

Questa procedura è utile per identificare i problemi con gli occhi e per diagnosticare le malattie degli occhi. Alcuni dei problemi che il test può aiutare a identificare includono:

  • tumori o neoplasie che coinvolgono l’occhio
  • sostanze estranee
  • distacco della retina

È inoltre possibile utilizzare un’ecografia oculare e orbitale per diagnosticare o monitorare:

  • glaucoma (una malattia progressiva che può portare alla perdita della vista)

  • cataratta (aree nuvolose nel cristallino)

  • impianti di lenti (lenti di plastica impiantate nell’occhio dopo che il cristallino naturale è stato rimosso, solitamente a causa della cataratta)

Il medico può anche utilizzare questa procedura per misurare lo spessore e l’estensione di un tumore canceroso e per determinare le opzioni di trattamento.

Come prepararsi per un’ecografia oculare e orbitale

Un’ecografia oculare e orbitale non richiede una preparazione specifica.

Nessun dolore è associato alla procedura. Le gocce anestetiche verranno utilizzate per intorpidire l’occhio e ridurre al minimo il disagio.

Le tue pupille non saranno dilatate, ma la tua vista potrebbe essere temporaneamente offuscata durante il test. Dovresti essere in grado di guidare 30 minuti dopo la procedura, anche se potresti sentirti più a tuo agio a far guidare qualcun altro.

Il tuo oculista ti consiglierà di non strofinarti gli occhi fino a quando l’anestetico non si sarà completamente esaurito. Questo per proteggerti dal graffiare inconsapevolmente la cornea.

Come funziona la procedura

Ci sono due parti nell’ecografia dell’occhio e dell’orbita. L’ecografia A-scan effettua le misurazioni dell’occhio. La B-scan consente al medico di vedere le strutture nella parte posteriore dell’occhio.

Il completamento della procedura combinata (scansioni A e B) richiederà dai 15 ai 30 minuti.

Una scansione

L’A-scan misura l’occhio. Questo aiuta a determinare l’impianto di lenti corretto per la chirurgia della cataratta.

Mentre sei seduto in posizione verticale su una sedia, appoggia il mento su un poggia mento e guarda dritto davanti a te. Una sonda oleata verrà posizionata contro la parte anteriore dell’occhio durante la scansione.

È possibile eseguire un’A-scan anche mentre sei sdraiato. In tal caso, una tazza piena di liquido, o bagnomaria, viene posizionata contro la superficie dell’occhio durante la scansione.

B-scan

La B-scan aiuta il medico a vedere lo spazio dietro l’occhio. La cataratta e altre condizioni rendono difficile vedere la parte posteriore dell’occhio. La B-scan aiuta anche nella diagnosi di tumori, distacco di retina e altre condizioni.

Durante una scansione B, sarai seduto con gli occhi chiusi. Il tuo oculista applicherà un gel sulle palpebre. Ti diranno di tenere gli occhi chiusi mentre muovi i bulbi oculari in molte direzioni. Il tuo oculista posizionerà la sonda contro le palpebre.

Rischi di ecografia oculare e orbitale

Questa è una procedura rapida e indolore senza gravi effetti collaterali o rischi.

Risultati dell’ecografia dell’occhio e dell’orbita

Il tuo oftalmologo esaminerà i risultati con te.

Il medico si assicurerà che le misurazioni dell’occhio prese dall’A-scan rientrino nell’intervallo normale.

La B-scan fornirà al tuo medico informazioni strutturali sul tuo occhio. Se i risultati sono anormali, il medico dovrà determinare la causa.

Alcune condizioni che potrebbero essere rivelate dal B-scan includono:

  • corpi estranei negli occhi
  • cisti
  • rigonfiamento
  • distacco della retina
  • tessuto danneggiato o lesioni alla cavità oculare (orbita)
  • emorragia del vitreo (sanguinamento nel gel trasparente, chiamato umor vitreo, che riempie la parte posteriore dell’occhio)
  • cancro della retina, sotto la retina o in altre parti dell’occhio

Una volta che il medico ha raggiunto una diagnosi, lavorerà per determinare il miglior corso di trattamento per te.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here