Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Ecco cosa fare se tuo figlio sta vomitando

Ecco cosa fare se tuo figlio sta vomitando

0
6

Getty Images/Cavan Images

Un mal di stomaco nel tuo bambino o bambino può avere un numero qualsiasi di cause. Malattie, cinetosi o un’infezione del tratto digestivo possono essere alla radice dei problemi di pancia.

Fortunatamente, con il tempo, l’idratazione e alcuni semplici rimedi, il vomito e il mal di stomaco del bambino probabilmente diminuiranno.

Se il tuo bambino è sotto il tempo con mal di stomaco – e vuoi sapere cosa puoi fare per aiutare – ti abbiamo coperto. Ecco i nostri consigli per curarlo a casa e quando è il momento di vedere il medico.

Come fermare il vomito

Non esiste un unico modo infallibile per fermare il vomito nelle sue tracce. (Se solo!) La triste ma vera realtà: la migliore linea d’azione di solito è semplicemente lasciare che una malattia faccia il suo corso.

In effetti, anche se potrebbe essere allettante cercare un farmaco per un bambino che vomita, l’American Academy of Pediatrics raccomanda di non utilizzare farmaci anti-vomito da banco o da prescrizione nei bambini (a meno che non sia specificamente consigliato dal pediatra).

L’uso di antibiotici per trattare il vomito è particolarmente sconsigliato, poiché molte malattie dello stomaco sono causate da virus, non da batteri.

In genere, l’obiettivo più importante è assicurarsi che il bambino rimanga idratato durante il periodo di malattia. Poiché perdono liquidi vomitando, dare loro molto da bere (e tanto amore e attenzione) è la soluzione migliore.

Rimedi casalinghi per il mal di stomaco di tuo figlio

Quando guardi tuo figlio alzarsi per la quarta volta in un’ora, è naturale volerlo fare qualcosa. Ma con i farmaci più o meno fuori dal tavolo come trattamento, ci sono modi in cui puoi effettivamente aiutare il tuo povero bambino malato? Sì, fino a un certo punto.

Come accennato, rimanere idratati è il nome del gioco per riprendersi dai disturbi gastrointestinali (GI).

Per mantenere il tuo bambino idratato, offri latte materno o artificiale almeno 15-20 minuti dopo che il vomito si è calmato. Anche se assorbono solo una piccola quantità di liquido, va bene. Continua ad offrire frequentemente.

Per i più piccoli e i ragazzi più grandi, hai più opzioni per le bevande idratanti. Oltre all’acqua, puoi provare a offrire:

  • ghiaccioli
  • brodo
  • birra allo zenzero
  • bevande elettrolitiche non zuccherate (come Pedialyte)

Oltre a fornire liquidi, concentra le tue energie sull’offerta di cibi appropriati, soprattutto quando il bambino si riprende. La cosa migliore è una dieta a base di cibi leggeri e facilmente digeribili. Questi possono includere:

  • frutti non acidi come banane, meloni e fichi
  • carni magre senza aggiunta di condimenti
  • riso o purè di patate
  • toast, cracker o cereali semplici
  • latte materno o artificiale per neonati e bambini piccoli

E per quanto riguarda i probiotici, potresti chiederti? La ricerca più recente mostra che gli insetti intestinali buoni non fanno molto per aiutare i bambini a superare l’influenza dello stomaco.

Secondo uno studio del 2018, gli integratori probiotici non hanno influenzato la durata o la gravità della gastroenterite acuta nei bambini.

Medicina per il vomito di tuo figlio

Nella maggior parte dei casi, tuo figlio non richiederà un intervento medico per fermare il vomito. La maggior parte dei casi di vomitare andrà via da sola. Tuttavia, a volte, se il vomito è grave o si protrae per un lungo periodo, il medico può prescrivere farmaci.

Zofran è un farmaco antinausea somministrato spesso ai pazienti chemioterapici e talvolta prescritto per vomito e diarrea gravi nei bambini. Sebbene sia probabile che venga somministrato a tuo figlio solo in circostanze estreme, come al pronto soccorso o durante il ricovero in ospedale, è possibile che il pediatra possa prescriverlo per l’uso domiciliare.

Bevi, bevi, bevi

Dopo che il tuo bambino perde liquidi attraverso il vomito, avrà bisogno di aiuto per rifornire le sue scorte. I bambini si disidratano più facilmente degli adulti a causa del loro metabolismo più elevato e del fatto che una percentuale maggiore del loro corpo è costituita da acqua.

Il pediatra di tuo figlio può aiutarti a determinare esattamente la quantità di liquidi di cui ha bisogno (e con quale frequenza), ma in generale, è meglio iniziare in piccolo.

Per i neonati, puoi iniziare erogando un singolo cucchiaino di liquido in una siringa, piuttosto che un cucchiaio o una tazza. Quando iniziano a tollerarlo, aumenta gradualmente la quantità di liquido.

Per i bambini piccoli e i bambini più grandi, offri piccoli sorsi d’acqua o altri liquidi a intervalli di circa 5-10 minuti. Una volta che sono in grado di ridurre così tanto, lascia che ne aggiungano lentamente dell’altro.

Ma perché tuo figlio vomita?

Nonostante tutti i progressi della nostra moderna tecnologia medica, non è sempre possibile concentrarsi esattamente sul motivo per cui tuo figlio ha a che fare con mal di stomaco e vomito.

Tuttavia, alcune cause comuni includono:

  • infezione da norovirus, rotavirus o adenovirus
  • chinetosi
  • avvelenamento del cibo
  • allergie alimentari
  • appendicite
  • infezioni di altre parti del corpo, come le orecchie o il tratto urinario

I bambini sono, ovviamente, più inclini a sviluppare infezioni allo stomaco semplicemente perché non seguono le stesse pratiche igieniche degli adulti. Neonati e bambini piccoli fanno ogni sorta di cose che non sono esattamente tipiche per l’adulto medio: dal mettere oggetti casuali in bocca allo strisciare sul pavimento allo stuzzicarsi il naso a vicenda.

Nel frattempo, i sistemi immunitario e digestivo dei bambini sono ancora in via di sviluppo, il che li rende più suscettibili alle infezioni gastrointestinali.

Puoi aiutare tuo figlio a prevenire le frequenti infestazioni di stomaco insegnandogli abitudini sane. Il lavaggio delle mani (soprattutto prima dei pasti e dopo aver usato il bagno), una dieta nutriente, molta attività fisica e un sonno buono e costante contribuiscono notevolmente a tenere a bada le infezioni virali.

Quando vedere un dottore

Ammettiamolo: il vomito è disgustoso e talvolta violento al limite. Dal momento che è un sintomo così drammatico e spiacevole, può essere difficile valutare la gravità della situazione. Quindi, quando dovresti sforzarti a casa e quando dovresti chiamare il dottore?

In generale, i seguenti segnali di pericolo nei bambini indicano che è ora di rivolgersi a un medico:

  • una febbre di 102°F (38,9°C) o superiore
  • forte mal di stomaco
  • rifiuto di bere liquidi
  • segni di grave disidratazione, come svogliatezza, battito cardiaco accelerato, assenza di lacrime o assenza di urina per 6 ore o più
  • vomito dopo un trauma cranico
  • rigidità muscolare
  • diarrea sanguinolenta
  • sintomi che continuano a peggiorare

Vomito e malattie dello stomaco nei neonati possono richiedere cure mediche più rapidamente, poiché i bambini di questa età possono disidratarsi rapidamente. Se il tuo bambino di età inferiore a 3 mesi presenta questi sintomi, chiama immediatamente il medico.

  • niente pannolini bagnati per 4-6 ore
  • rifiuto di bere liquidi
  • vomito dopo ogni poppata
  • un’assenza di lacrime
  • fontanella affondata
  • piangere senza sosta
  • febbre
  • un addome stretto e duro

La linea di fondo

Mentre è sempre un calvario vedere tuo figlio passare attraverso qualcosa del genere, la buona notizia è che la maggior parte delle malattie gastrointestinali vanno e vengono rapidamente. (Wow!)

Dal momento che gli esperti in genere non raccomandano farmaci per il vomito o la nausea per i bambini, è meglio dare al tuo bambino un sacco di cure amorevoli e aspettare fino alla tempesta dei passaggi. Ben presto torneranno a correre in giro a giocare, piuttosto che correre in bagno a lanciare i loro biscotti.

Naturalmente, se hai dubbi sulla gravità o sulla durata della malattia di tuo figlio, non esitare a contattare un medico. Una visita dal pediatra può tranquillizzarti o andare a fondo di una preoccupazione più seria.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here