Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi È sicuro allattare al seno mentre si è malati? 3 esperti...

È sicuro allattare al seno mentre si è malati? 3 esperti pesano dentro

0
3

Essere malata pur essendo una mamma è dura. Non hai tempo tranquillo o tempo per riposare e recuperare, e non puoi prenderti un giorno libero. Gli obblighi dei genitori sono 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Tuttavia, la tua malattia potrebbe essere l’ultima delle tue preoccupazioni. È probabile che tu sia più preoccupato per la salute del tuo piccolo che per la tua. Dopotutto, nessun genitore vuole vedere il proprio figlio ammalato o essere la causa della propria malattia.

Quindi è sicuro allattare al seno mentre si è malati?

La risposta breve è sì. Nella maggior parte dei casi è sicuro – e consigliato – continuare l’allattamento al seno durante la malattia.

“È completamente sicuro allattare al seno mentre è malato ed è effettivamente buono per il tuo bambino”, dice a Healthline Kealy Hawk, RN, consulente per l’allattamento certificato.

“Quando sei esposto a una malattia, il tuo corpo crea anticorpi nel latte materno e, se allatti, tuo figlio riceverà questi anticorpi benefici che lo aiuteranno a combattere la malattia o a impedirgli di contrarre la malattia”.

Naturalmente, ci sono alcune eccezioni. Continua a leggere per vedere se la tua particolare malattia potrebbe colpire tuo figlio.

Raffreddore e influenza

Se hai il raffreddore o l’influenza, puoi allattare normalmente. Il tuo bambino non prenderà la malattia attraverso il latte materno e potrebbe effettivamente ottenere protezione.

“È sicuro allattare al seno mentre si è malati di raffreddore, influenza o problemi allo stomaco, e incoraggio le persone a farlo se possibile”, Sarah Quiggle, specialista in allattamento al seno, doula del travaglio e del parto ed educatrice al parto, dice a Healthline.

Perché? “Il latte materno fornirà anticorpi per il tuo bambino e può proteggere dalle infezioni”, osserva.

Detto questo, se ti senti troppo esausto per stare al passo con la tua solita routine e/o hai solo bisogno di una pausa, puoi pompare o integrare.

Virus dello stomaco

Mentre nausea, vomito e diarrea sono sintomi fastidiosi, nella migliore delle ipotesi, i virus dello stomaco non possono essere trasmessi attraverso il latte materno. In effetti, come con altre condizioni, il tuo bambino potrebbe effettivamente acquisire anticorpi.

“Si applicano le stesse proprietà degli anticorpi e dei fattori immunitari [with stomach viruses] e può aiutare a proteggere il bambino”, afferma la dottoressa Lauren Macaluso, un medico che si occupa di madri che allattano e dei loro bambini presso Allied Physicians Group.

“Inoltre, gli studi dimostrano che i bambini allattati al seno hanno un rischio ridotto di infezioni del tratto gastrointestinale”, osserva.

Tuttavia, come accennato in precedenza, l’allattamento al seno mentre si è malati può essere faticoso, e lo stesso vale qui.

Se scegli di allattare al seno mentre sei malato di un virus allo stomaco, assicurati di mangiare quando puoi, riposarti quando puoi e assumere liquidi extra.

Coronavirus e COVID-19

Sebbene ci siano ancora molte incognite sulla trasmissione del nuovo coronavirus (SARS-CoV-2) che causa il COVID-19, le prime ricerche suggeriscono che il virus non si trasmette attraverso il latte materno.

Uno studio recente ha scoperto che gli anticorpi trovati nel latte materno potrebbero fornire a un bambino un’immunità passiva al COVID-19, il tutto solo attraverso l’allattamento al seno.

Lo studio suggerisce che gli anticorpi trovati nel latte materno possono essere cross-reattivi, il che significa che possono combattere i componenti del virus SARS-CoV-2 a causa dell’esposizione del genitore che allatta ad altri tipi di coronavirus o persino al virus dell’influenza. .

Se ulteriori studi lo dimostrano, significa che l’allattamento al seno da solo, anche se non hai contratto la SARS-CoV-2, potrebbe proteggere il tuo bambino dall’infezione da coronavirus e dallo sviluppo di COVID-19.

“Non sappiamo con certezza se le madri con COVID-19 possono diffondere il virus a [their] bambini attraverso il latte materno”, il Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) stati. “Ma i dati limitati disponibili suggeriscono che questo non è probabile”.

Detto questo, se hai COVID-19 e un neonato, potresti prendere in considerazione la possibilità di separarti temporaneamente da tuo figlio:

“[While the] Il CDC riconosce che l’ambiente ideale per la cura di un neonato sano a termine durante il ricovero del parto è all’interno della stanza della madre, la separazione temporanea del neonato da una madre con COVID-19 sospetto o confermato dovrebbe essere considerata per ridurre il rischio di diffondere il virus al neonato”.

Se hai il COVID-19 e scegli di continuare ad allattare, assicurati di lavarti le mani frequentemente e regolarmente, e prima di ogni poppata.

Disinfetta tutti i prodotti che potrebbero entrare in contatto con te, il tuo bambino o il tuo seno e dovresti indossare una maschera. Potresti anche voler tenere la formula a portata di mano, per ogni evenienza.

farmaci

Sebbene la maggior parte dei farmaci sia sicura durante l’allattamento, alcuni possono essere passati attraverso il latte materno, anche se il potenziale impatto sul bambino varia.

“I farmaci possono passare attraverso il latte materno, ma la maggior parte ha scarso effetto sul neonato o sulla produzione di latte”, afferma Macaluso.

Per un elenco completo dei farmaci da prescrizione e da banco compatibili, visitare la National Library of Medicine’s LactMed Banca dati. E, naturalmente, puoi sempre consultare il tuo medico.

“In caso di dubbio, parla con il tuo medico o pediatra”, dice Hawk. “Ogni persona è diversa e alcune cose potrebbero non essere sicure.”

Essere malati ha un impatto negativo sulla tua produzione di latte?

Essere malati può avere un effetto negativo sulla tua produzione di latte per numerosi motivi.

Quando sei malato, tendi a disidratarti rapidamente e la mancanza di liquidi può far diminuire la tua scorta. Potresti anche nutrirti meno frequentemente e la mancanza di domanda farà diminuire la tua produzione.

Anche i farmaci possono avere un ruolo. Gli antistaminici, ad esempio, possono far “seccare” il latte. Pertanto, è importante nutrirsi frequentemente e regolarmente.

“Essere malati può ridurre la produzione di latte, quindi è importante mantenere il normale programma di alimentazione”, afferma Quiggle. “Incoraggio le mie clienti ad allattare o estrarre spesso il latte per mantenere la loro produzione di latte”.

Ci sono malattie durante le quali non puoi allattare?

Secondo il Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie, le persone non dovrebbero allattare (né nutrire con latte estratto) se è stata loro diagnosticata:

  • HIV
  • Virus linfotropico a cellule T tipo I o tipo II (HTLV – 1/2)
  • virus Ebola

Ci sono delle linee guida che dovresti seguire se sei malato?

Se scegli di allattare al seno mentre sei malato, assicurati di seguire le pratiche igieniche generali. Lavati le mani regolarmente.

Se devi tossire o starnutire, fallo in un fazzoletto o nell’incavo del gomito. Bevi liquidi extra e, quando possibile, consuma nutrienti extra e riposati.

Porta via

Anche se l’allattamento al seno mentre sei malato è sicuro e consigliato nella maggior parte dei casi, se hai bisogno di fare una pausa perché ti senti schifoso, va bene! Riposati e, se puoi, prendi alcuni liquidi e sostanze nutritive extra.

Stai certo, tuttavia, quando allatti al seno durante la tua malattia, stai trasmettendo anticorpi importanti. La spinta extra all’immunità del tuo piccolo è un regalo straordinario.

Potresti essere sorpreso di scoprire che rimangono sani durante la tua malattia, e sarete entrambi dall’altra parte in men che non si dica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here