Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Disturbi circolatori vertebro-basilari

Disturbi circolatori vertebro-basilari

0
5

Cosa sono i disturbi circolatori vertebro-basilari?

Un’intricata rete di vasi sanguigni fornisce al cervello ossigeno e sostanze nutritive vitali. Un gruppo di arterie note come arterie vertebro-basilari alimenta la parte posteriore o posteriore del cervello. Arterie vertebro-basilarisono responsabili della fornitura di sangue, che trasporta l’ossigeno alle strutture cerebrali come il tronco cerebrale, i lobi occipitali e il cervelletto.

Queste strutture sono necessarie per molte delle funzioni di base della vita quotidiana, inclusa la coscienza, la coordinazione e la visione. Problemi di salute con i vasi sanguigni possono influenzare la funzione delle arterie vertebro-basilari. Un esempio è l’aterosclerosi, che è l’indurimento delle arterie. Questa condizione restringe le arterie, rendendo difficile il flusso del sangue in modo adeguato alle strutture cerebrali vitali.

I disturbi circolatori vertebro-basilari sono un gruppo di malattie in cui non viene fornito abbastanza sangue alla parte posteriore del cervello. I disturbi circolatori vertebro-basilari sono anche noti come:

  • insufficienza vertebro-basilare
  • ischemia della circolazione posteriore
  • ischemia basilare vertebrale

Quali sono i sintomi dei disturbi circolatori vertebro-basilari?

I sintomi dei disturbi circolatori vertebro-basilari variano. Si basano sulla causa della malattia e sulla porzione del cervello colpita. I sintomi possono durare alcuni minuti o possono diventare permanenti. Ciò dipende dalla gravità del blocco e dalla rapidità con cui viene ripristinato il flusso sanguigno.

I sintomi più gravi del disturbo includono:

  • capogiri (vertigini) o stordimento
  • cambiamenti nella visione inclusi offuscamento o visione doppia
  • cadute improvvise (drop attack)
  • discorso confuso (o confuso)
  • intorpidimento o formicolio alle estremità o al viso
  • movimenti improvvisi e scoordinati
  • sonnolenza

Questi sintomi sono simili a quelli che si verificano durante un ictus. Rivolgiti al medico di emergenza se sviluppi questi sintomi.

Altri sintomi che possono verificarsi includono:

  • problemi di controllo della vescica o dell’intestino
  • difficoltà a deglutire
  • difficoltà a camminare
  • mal di testa
  • perdita dell’udito
  • debolezza muscolare
  • nausea e vomito
  • sudorazione sulle braccia, sul viso o sulle gambe

Chiama il tuo medico per fissare un appuntamento se sviluppi questi sintomi.

Quali sono le cause dei disturbi circolatori vertebro-basilari?

L’aterosclerosi è la causa più comune di questi disturbi. Altre condizioni possono causare questi disturbi, tra cui:

  • colpo
  • strappo o dissezione nella parete arteriosa
  • lesioni o traumi fisici
  • malattie del tessuto connettivo come sclerodermia o lupus
  • vasculite

In alcuni casi non esiste una causa sottostante per lo sviluppo di disturbi circolatori vertebro-basilari.

Chi è a rischio di sviluppare disturbi circolatori vertebro-basilari?

Se hai determinate condizioni di salute di base, sei a maggior rischio di sviluppare disturbi circolatori vertebro-basilari. I fattori di rischio includono:

  • avere il diabete
  • avere la pressione alta
  • essere obesi
  • avere il colesterolo alto
  • avere alti trigliceridi
  • fumare
  • avere più di 50 anni
  • avere uno stile di vita sedentario

Come vengono diagnosticati i disturbi circolatori vertebro-basilari?

Il medico eseguirà un esame fisico se si hanno i sintomi di questa condizione. Ti chiederanno anche della tua storia medica. Il medico può anche ordinare test per confermare la diagnosi. I test utilizzati per diagnosticare questa condizione includono:

  • TC del cervello per vedere se si è già verificato un ictus
  • Risonanza magnetica del cervello per vedere se si è già verificato un ictus
  • Ecografia carotidea per esaminare le arterie del cervello
  • esami del sangue, compresi quelli per verificare la capacità di coagulazione
  • ecocardiogramma per vedere come funziona il tuo cuore

  • elettrocardiogramma per registrare l’attività elettrica del cuore

  • angiogramma per monitorare il flusso sanguigno e identificare le aree di restringimento

In rari casi, il medico può anche ordinare una puntura lombare o una puntura lombare.

Come vengono trattati i disturbi circolatori vertebro-basilari?

Il medico può raccomandare diversi trattamenti per questa condizione.

Cambiamenti nello stile di vita

Innanzitutto, il medico consiglierà cambiamenti nello stile di vita, tra cui:

  • Smettere di fumare
  • esercizio
  • cambiare la tua dieta per ridurre il colesterolo
  • controllare la glicemia e la pressione sanguigna

Farmaco

Il medico può anche prescriverti farmaci per controllare il colesterolo o per fluidificare il sangue.

Chirurgia

Il medico può raccomandare un intervento chirurgico per aumentare il flusso sanguigno nella parte posteriore del cervello se altri metodi non funzionano. Le opzioni chirurgiche includono:

  • Endarteriectomia: la placca viene rimossa dall’arteria interessata.

  • Bypass innesto: un nuovo vaso sanguigno viene posizionato attorno al sito del restringimento.

  • Angioplastica: un catetere a palloncino viene inserito nella porzione stretta di un’arteria per comprimere la placca e ridurre il blocco.

  • Una ricostruzione delle arterie vertebro-basilari.

Qual è la prospettiva per i pazienti con questa condizione?

La tua prospettiva dipenderà da diversi fattori, come la condizione sottostante che causa il disturbo. Ad esempio, la tua prospettiva potrebbe non essere molto buona se hai un ictus. Se la causa del disturbo è l’ipertensione o il diabete, queste condizioni possono essere controllate e le tue prospettive saranno migliori.

Il tuo risultato dipenderà anche dall’area del cervello interessata. La tua prospettiva sarà scarsa se perdi conoscenza o non sei in grado di muovere le braccia o le gambe. La tua prospettiva sarà buona se i tuoi sintomi non sono gravi e possono essere invertiti.

Infine, il tuo risultato dipenderà dalla tua età e salute. I giovani in buona salute avranno buone possibilità di riprendersi completamente.

Come si possono prevenire i disturbi circolatori vertebro-basilari?

Riduci il rischio di sviluppare aterosclerosi o ictus per aiutare a prevenire i disturbi circolatori vertebro-basilari. I passaggi che puoi eseguire includono:

  • Smettere di fumare
  • esercizio
  • trattamento di condizioni come l’ipertensione e il diabete
  • mangiare una dieta sana che include frutta, verdura e cereali integrali

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here