Disturbi cerebrali

0
5

Cosa sono i disturbi cerebrali?

Il tuo cervello è il centro di controllo del tuo corpo. Fa parte del sistema nervoso, che comprende anche il midollo spinale e un’ampia rete di nervi e neuroni. Insieme, il sistema nervoso controlla tutto, dai sensi ai muscoli in tutto il corpo.

Quando il tuo cervello è danneggiato, può influenzare molte cose diverse, inclusa la tua memoria, le tue sensazioni e persino la tua personalità. I disturbi cerebrali includono qualsiasi condizione o disabilità che colpisce il tuo cervello. Ciò include le condizioni causate da:

  • malattia
  • genetica
  • lesione traumatica

Questa è un’ampia categoria di disturbi, che variano notevolmente in termini di sintomi e gravità. Continua a leggere per conoscere alcune delle più grandi categorie di disturbi cerebrali.

Quali sono i diversi tipi di disturbi cerebrali?

Lesioni cerebrali

Le lesioni cerebrali sono spesso causate da traumi contusivi. Il trauma può danneggiare il tessuto cerebrale, i neuroni e i nervi. Questo danno influisce sulla capacità del tuo cervello di comunicare con il resto del tuo corpo. Esempi di lesioni cerebrali includono:

  • ematomi
  • coaguli di sangue
  • contusioni o lividi del tessuto cerebrale
  • edema cerebrale o gonfiore all’interno del cranio

  • commozioni cerebrali
  • colpi

Esempi dei sintomi di una lesione cerebrale includono:

  • vomito
  • nausea
  • difficoltà di parola
  • sanguinamento dall’orecchio
  • intorpidimento
  • paralisi
  • perdita di memoria
  • problemi di concentrazione

Successivamente, potresti sviluppare:

  • ipertensione
  • una frequenza cardiaca bassa
  • dilatazione della pupilla
  • respirazione irregolare

A seconda del tipo di lesione che hai, il trattamento può includere farmaci, riabilitazione o chirurgia cerebrale.

Circa la metà delle persone con gravi lesioni cerebrali necessita di un intervento chirurgico per rimuovere o riparare il tessuto danneggiato o per alleviare la pressione. Le persone con lesioni cerebrali minori potrebbero non aver bisogno di alcun trattamento oltre ai farmaci antidolorifici.

Molte persone con lesioni cerebrali necessitano di riabilitazione. Questo può includere:

  • Fisioterapia
  • logopedia e terapia del linguaggio
  • psichiatria

Tumori cerebrali

A volte, i tumori si formano nel cervello e possono essere molto pericolosi. Questi sono chiamati tumori cerebrali primari. In altri casi, il cancro da qualche altra parte nel tuo corpo si diffonde al tuo cervello. Questi sono chiamati tumori cerebrali secondari o metastatici.

I tumori cerebrali possono essere maligni (cancerosi) o benigni (non cancerosi). I medici classificano i tumori cerebrali di grado 1, 2, 3 o 4. Numeri più alti indicano tumori più aggressivi.

La causa dei tumori cerebrali è in gran parte sconosciuta. Possono verificarsi in persone di qualsiasi età. I sintomi dei tumori cerebrali dipendono dalle dimensioni e dalla posizione del tumore. I sintomi più comuni dei tumori cerebrali sono:

  • mal di testa
  • convulsioni
  • intorpidimento o formicolio alle braccia o alle gambe
  • nausea
  • vomito
  • cambiamenti nella personalità
  • difficoltà con il movimento o l’equilibrio

  • cambiamenti dell’udito, della parola o della vista

Il tipo di trattamento che riceverai dipende da molti fattori diversi, come la dimensione del tumore, la tua età e la tua salute generale. I principali tipi di trattamento per i tumori cerebrali sono:

  • chirurgia
  • chemioterapia
  • radioterapia

Malattie neurodegenerative

Le malattie neurodegenerative causano il deterioramento del cervello e dei nervi nel tempo. Possono cambiare la tua personalità e creare confusione. Possono anche distruggere i tessuti ei nervi del tuo cervello.

Alcune malattie del cervello, come il morbo di Alzheimer, possono svilupparsi con l’avanzare dell’età. Possono indebolire lentamente la memoria e i processi di pensiero. Altre malattie, come la malattia di Tay-Sachs, sono genetiche e iniziano in tenera età. Altre malattie neurodegenerative comuni includono:

  • malattia di Huntington
  • SLA (sclerosi laterale amiotrofica) o malattia di Lou Gehrig

  • morbo di Parkinson
  • tutte le forme di demenza

Alcuni dei sintomi più comuni delle malattie neurodegenerative includono:

  • perdita di memoria
  • dimenticanza
  • apatia
  • ansia
  • agitazione
  • una perdita di inibizione
  • cambiamenti di umore

Le malattie neurodegenerative causano danni permanenti, quindi i sintomi tendono a peggiorare con il progredire della malattia. È probabile che nel tempo si sviluppino anche nuovi sintomi.

Non esiste una cura per le malattie neurodegenerative, ma il trattamento può comunque aiutare. Il trattamento per queste malattie cerca di ridurre i sintomi e mantenere la qualità della vita. Il trattamento spesso prevede l’uso di farmaci per controllare i sintomi.

Disordini mentali

I disturbi mentali, o malattie mentali, sono un gruppo ampio e diversificato di condizioni che influenzano i tuoi modelli di comportamento. Alcuni dei disturbi mentali più frequentemente diagnosticati sono:

  • depressione
  • ansia
  • disordine bipolare
  • disturbo post-traumatico da stress (PTSD)
  • schizofrenia

I sintomi dei disturbi mentali variano in base alla condizione. Persone diverse possono sperimentare gli stessi disturbi mentali in modo molto diverso. Dovresti parlare con il tuo medico se noti un cambiamento nel tuo comportamento, schemi di pensiero o stati d’animo.

I due principali tipi di trattamento per i disturbi mentali sono i farmaci e la psicoterapia. Metodi diversi funzionano meglio per condizioni diverse. Molte persone trovano che una combinazione dei due sia la più efficace.

Se pensi di avere un disturbo mentale, è importante parlare con il tuo medico per elaborare un piano di trattamento che funzioni per te. Ci sono molte risorse disponibili: non cercare di auto-medicare.

Quali sono i fattori di rischio per i disturbi cerebrali?

I disturbi cerebrali possono colpire chiunque. I fattori di rischio sono diversi per diversi tipi di disturbi cerebrali.

La lesione cerebrale traumatica è più comune nei bambini di età inferiore a 4 anni, nei giovani adulti tra i 15 e i 25 anni e negli adulti di 65 anni e oltre.

I tumori al cervello possono colpire persone a qualsiasi età. Il tuo rischio personale dipende dalla tua genetica e dalla tua esposizione a fattori di rischio ambientale come le radiazioni.

L’età avanzata e la storia familiare sono i fattori di rischio più significativi per le malattie neurodegenerative.

I disturbi mentali sono molto comuni. Circa 1 adulto americano su 5 ha sperimentato una condizione di salute mentale. Il tuo rischio potrebbe essere maggiore se:

  • hanno una storia familiare di malattia mentale
  • ha o ha avuto esperienze di vita traumatiche o stressanti
  • ha una storia di abuso di alcol o droghe
  • ha o ha avuto una lesione cerebrale traumatica

Come vengono diagnosticati i disturbi cerebrali?

Il tuo medico di base o uno specialista neurologico può diagnosticare un disturbo cerebrale.

Il medico eseguirà probabilmente un esame neurologico per controllare la vista, l’udito e l’equilibrio. Il medico può anche ottenere immagini del tuo cervello per aiutarli a fare una diagnosi. Gli strumenti di diagnostica per immagini più comuni sono le scansioni TC, MRI e PET.

Il medico potrebbe anche aver bisogno di studiare il fluido dal cervello e dal midollo spinale. Questo li aiuta a trovare emorragie nel cervello, infezioni e altre anomalie.

I disturbi della salute mentale vengono solitamente diagnosticati sulla base di una valutazione dei sintomi e della storia.

Qual è la prospettiva a lungo termine?

Le prospettive per le persone con disturbi cerebrali dipendono dal tipo e dalla gravità del disturbo cerebrale. Alcune condizioni sono facilmente curabili con farmaci e terapia. Ad esempio, milioni di persone con disturbi mentali vivono una vita perfettamente normale.

Altri disturbi, come le malattie neurodegenerative e alcune lesioni cerebrali traumatiche, non hanno cura. Le persone con queste condizioni spesso affrontano cambiamenti permanenti nel loro comportamento, capacità mentali o coordinazione. In questi casi, il trattamento cercherà di aiutarti a gestire la tua malattia e mantenere la massima indipendenza possibile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here