Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Dilaudid vs ossicodone: quale è meglio per il dolore?

Dilaudid vs ossicodone: quale è meglio per il dolore?

0
4

Confronto

Dilaudid e ossicodone sono entrambi oppioidi da prescrizione. Gli oppioidi sono un gruppo di potenti farmaci antidolorifici, che include la morfina. Questi farmaci riducono la forza dei segnali del dolore che raggiungono il cervello e influenzano la tua risposta emotiva al dolore.

Dilaudid è il nome commerciale del farmaco generico idromorfone cloridrato. L’ossicodone è l’ingrediente principale dei farmaci di marca OxyContin e Percocet.

Somiglianze e differenze

L’idromorfone cloridrato e l’ossicodone sono in qualche modo simili. Entrambi possono essere forniti sotto forma di compresse e sono disponibili come liquidi. Entrambi i farmaci hanno anche forme a rilascio prolungato. Questo modulo viene somministrato a persone che hanno assunto oppioidi per molto tempo e hanno bisogno di una dose più alta e controllata del farmaco per sentirsi a proprio agio.

Dilaudid e altre versioni di idromorfone sono farmaci più potenti dell’ossicodone. Questi farmaci sono spesso usati per il dolore grave causato da interventi chirurgici, ossa rotte o cancro. L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha una scala a tre gradini per il trattamento del dolore da cancro. Il primo passo sono i farmaci analgesici non oppioidi. Questi farmaci sono disponibili senza prescrizione medica e includono aspirina, ibuprofene e paracetamolo (Tylenol).

Quando le persone non ottengono abbastanza sollievo dai farmaci da banco, il secondo passo sono gli oppioidi lievi, come la codeina. Il terzo passaggio è rappresentato da potenti oppioidi come l’ossicodone e l’idromorfone. L’OMS raccomanda anche un dosaggio programmato, invece di somministrare i farmaci solo se necessario, per il dolore grave.

Dosaggio

Il dosaggio dell’ossicodone dipende dalle esigenze del paziente, nonché dal fatto che il farmaco sia in forma liquida o come compressa progettata per il rilascio immediato o prolungato. La dose di idromorfone dipende anche dalla sua forma.

Le forme a rilascio immediato vengono solitamente dosate ogni 4-6 ore. La forza dell’ossicodone o dell’idromorfone può essere aumentata gradualmente se una persona sviluppa una tolleranza per i farmaci o se la gravità del dolore aumenta.

La dose dipenderà dalla causa del dolore e sarà determinata dal medico. Se prendi uno di questi farmaci per un lungo periodo e la tua dose aumenta, il medico può modificare la prescrizione con il modulo a rilascio prolungato.

Effetti collaterali di ciascuno

Gli effetti collaterali più comuni dell’ossicodone e dell’idromorfone sono simili. L’idromorfone è molto potente, quindi i suoi effetti collaterali possono essere più intensi. Gli effetti collaterali di questi farmaci possono includere:

  • respirazione superficiale o leggera
  • costipazione, che può essere grave, specialmente con le forme a rilascio prolungato

  • sonnolenza
  • capogiri o abbassamento della pressione sanguigna quando ci si alza in piedi

  • nausea
  • mal di testa
  • cambiamenti di umore
  • vomito
  • letargia
  • insonnia
  • bocca asciutta
  • prurito
  • eruzione cutanea
  • compromissione delle capacità motorie

Gli effetti collaterali gravi, anche se meno comuni, includono:

  • Depressione respiratoria. Il rischio è maggiore negli anziani, nelle persone con malattie gravi e nelle persone con malattie respiratorie.
  • Sentirsi come se si potesse svenire o abbassare la pressione sanguigna. Questo rischio è maggiore nelle persone che hanno un volume sanguigno ridotto o che sono sotto shock.
  • Reazione di ipersensibilità. Ciò potrebbe includere prurito, orticaria, difficoltà respiratorie o gonfiore della lingua o della gola.

Altri sintomi gravi includono:

  • convulsioni
  • allucinazioni
  • nervosismo
  • movimenti muscolari incontrollati
  • battito cardiaco accelerato, che porta a possibile insufficienza cardiaca

  • minzione dolorosa
  • confusione
  • depressione

Ottieni aiuto immediato o chiama il 911 se manifesti uno di questi sintomi.

Gli effetti collaterali meno comuni dell’idromorfone includono:

  • palpitazioni
  • complicazioni respiratorie
  • eruzioni cutanee

Come accennato, le forme a rilascio prolungato di questi farmaci possono causare grave stitichezza, che può essere pericolosa. Ciò è particolarmente vero per l’idromorfone. Questo è uno dei motivi per cui i moduli a rilascio prolungato sono riservati alle persone che hanno assunto il farmaco a lungo termine e che necessitano di una dose maggiore.

Non guidare se stai assumendo ossicodone o idromorfone. Entrambi i farmaci influenzano la capacità di guidare o di usare macchinari. Influenzano anche il tuo giudizio e le tue capacità fisiche.

Se prendi uno dei due farmaci per diverse settimane o mesi, c’è un grosso rischio di diventare dipendente. L’uso a lungo termine significa che il tuo corpo può adattarsi al farmaco. Se interrompe improvvisamente l’assunzione, potresti manifestare sintomi di astinenza. Parla con il tuo medico prima di interrompere l’assunzione di uno dei farmaci. Il medico può aiutarti a ridurre gradualmente il farmaco, riducendo il rischio di astinenza.

Entrambi questi farmaci possono anche portare al sovradosaggio e sono molto pericolosi per i bambini. Tieni i tuoi farmaci sotto chiave e lontano dai bambini della tua famiglia. Poiché l’idromorfone è così potente, potrebbe essere fatale se un bambino prende solo una compressa a rilascio prolungato.

Avvertimenti e interazioni

L’idromorfone viene fornito con un avviso di scatola nera sull’etichetta. Ciò significa che la ricerca ha scoperto che il farmaco può avere effetti collaterali gravi e persino pericolosi per la vita. Una delle principali preoccupazioni dell’idromorfone è una condizione nota come depressione respiratoria, il che significa che una persona non riceve abbastanza ossigeno nel proprio sistema.

L’idromorfone può anche causare un calo della pressione sanguigna. Dovrebbe essere usato con attenzione, se non del tutto, in individui che hanno già la pressione sanguigna bassa o che assumono farmaci per abbassare la pressione sanguigna.

L’ossicodone porta anche gravi avvertimenti. Come l’idromorfone, l’ossicodone può aumentare gli effetti depressivi dell’alcol. L’ossicodone può anche causare complicazioni gastrointestinali.

Entrambi i farmaci sono anche comunemente usati in modo improprio da persone che hanno una prescrizione e da coloro che non hanno bisogno dei farmaci per alleviare il dolore. Possono diventare assuefazione se assunti costantemente per settimane o mesi.

Potresti ritrovarti a prendere più della dose prescritta o assumere il farmaco più frequentemente di quanto prescritto. Ciò significa che potresti diventare dipendente dal farmaco. Potrebbe essere necessario ridurre gradualmente il farmaco. Se interrompi improvvisamente l’assunzione, potresti provare astinenza. Parla con il tuo medico per ottenere aiuto per ridurre gradualmente entrambi i farmaci.

Scegliere il farmaco giusto

Se l’ossicodone o l’idromorfone è l’antidolorifico giusto per te dipende principalmente dal tipo di dolore che stai vivendo.

L’idromorfone è il farmaco più potente. Il tuo medico deciderà di che tipo di sollievo dal dolore hai bisogno e probabilmente ti inizierà prima con un farmaco a breve durata d’azione. Se il dolore non è ben controllato, potrebbe essere necessaria una versione a rilascio prolungato o potrebbe essere necessario assumere un farmaco più potente come l’idromorfone.

Un forte dolore può avere un effetto debilitante sulla qualità della vita. Quando questi farmaci vengono utilizzati come prescritto e per brevi periodi di tempo, possono fornire il sollievo tanto necessario.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here