Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Dieta fibromialgia: mangiare per alleviare i sintomi

Dieta fibromialgia: mangiare per alleviare i sintomi

0
3

Cos’è la fibromialgia?

La fibromialgia è una condizione che provoca dolore, affaticamento e punti dolenti in tutto il corpo. Può essere difficile da diagnosticare perché molti dei suoi sintomi sono simili a quelli di altre condizioni. Può anche essere difficile da trattare. Ecco perché è importante consultare un medico esperto nel trattamento della fibromialgia.

Secondo il National Institutes of Health (NIH), circa 5 milioni di adulti americani, la maggior parte dei quali donne, hanno la fibromialgia.

Punta a una dieta a tutto tondo

Mangiare una dieta equilibrata è una buona idea per chiunque, indipendentemente dal fatto che tu abbia la fibromialgia. Tale dieta dovrebbe includere frutta e verdura fresca, cereali integrali, grassi sani, latticini a basso contenuto di grassi e proteine ​​magre, come pollo o pesce. Evita i cibi malsani, compresi quelli lavorati o fritti, e quantità eccessive di grassi saturi. Inoltre, limita la quantità di sale e zucchero nella tua dieta.

Mangia per avere energia

La fibromialgia può farti sentire stanco e sfinito. Mangiare determinati cibi può darti più energia. Evita i dolci, che ti daranno solo una rapida carica di zucchero. Il tuo corpo brucerà attraverso di loro e poi cadrai. Invece, mangia cibi che ti daranno più energia per affrontare la giornata. Combina proteine ​​o grassi con carboidrati per rallentarne l’assorbimento. Scegli cibi freschi e integrali ricchi di fibre e poveri di zuccheri aggiunti, come:

  • mandorle e altre noci e semi
  • broccoli
  • fagioli
  • tofu
  • fiocchi d’avena
  • foglia di colore verde scuro
  • avocado

Diventa vegetariano

Alcuni studi hanno esaminato come il consumo di determinate diete influisce sulla fibromialgia. Ci sono prove del 2000 che mangiare una dieta vegetariana o vegana, che è ricca di antiossidanti vegetali, potrebbe offrire un certo sollievo dai sintomi. Uno studio in Medicina complementare e alternativa BMCha scoperto che le persone che mangiavano una dieta vegetariana prevalentemente cruda avevano meno dolore. Tuttavia, questo tipo di dieta è molto restrittivo e non è per tutti. Leggi la nostra guida definitiva per seguire una dieta vegana.

Evita i cibi che provocano i sintomi

Sebbene non esista un’unica “dieta per la fibromialgia”, la ricerca rivela che alcuni ingredienti o tipi di cibo possono essere problematici per chi soffre di fibromialgia. Questi includono:

  • FODMAP
  • alimenti contenenti glutine
  • additivi alimentari o prodotti chimici alimentari
  • eccitotossine, come MSG

Alcune persone confermano di sentirsi meglio quando mangiano – o evitano – determinati tipi di alimenti. Potrebbe essere necessario tenere un diario alimentare per scoprire quali alimenti sembrano innescare o migliorare i sintomi. Continua a leggere per conoscere gli alimenti che possono influire negativamente sui tuoi sintomi.

FODMAP

L’oligosaccaride fermentabile, il disaccaride, il monosaccaride e i polioli (FODMAP) sono alcuni carboidrati fermentati dai batteri intestinali nel tratto digerente e possono promuovere i sintomi in alcune persone. Un recente studia ha scoperto che quelli con fibromialgia avevano migliorato i sintomi e la qualità della vita e perso peso quando seguivano una dieta a basso contenuto di FODMAP.

Sensibilità al glutine

UN Studio del 2014 ha riferito che la sensibilità al glutine non celiaca può essere una causa alla base della fibromialgia. I pazienti con fibromialgia che erano negativi per la celiachia avevano ancora miglioramenti significativi negli indicatori del dolore e / o della qualità della vita quando seguivano una dieta priva di glutine.

Eccitotossine e additivi alimentari

Nel 2016, la rivista Pain Management ha riferito che l’eliminazione di un mese di aspartame, glutammato monosodico (MSG) e proteine ​​alterate, come quelle trovate negli isolati proteici e nelle proteine ​​idrolizzate, ha portato a un miglioramento significativo dei sintomi del dolore. Quando i pazienti hanno reinserito quelle sostanze nella loro dieta, i loro sintomi sono ritornati o sono peggiorati.

Mantieni un peso sano

Un altro vantaggio di seguire una dieta sana è che può aiutare a mantenere il peso sotto controllo. Uno studio sulla rivista Clinical Rheumatologyha scoperto che le persone con fibromialgia che sono anche obese hanno goduto di una migliore qualità della vita una volta perso peso. Avevano meno dolore e depressione, meno punti dolenti e dormivano meglio dopo essersi tolti qualche chilo. Questo studio suggerisce che la perdita di peso può essere una parte importante del trattamento della fibromialgia.

Rimedi erboristici per la fibromialgia

Alcune persone provano rimedi erboristici e integratori alimentari per migliorare i sintomi della fibromialgia. Non ci sono molte ricerche per dimostrare se questi integratori funzionano. I pochi studi che sono stati condotti non hanno riscontrato un grande miglioramento dei sintomi dagli integratori naturali.

I ricercatori stanno esaminando una possibile connessione tra i sintomi di basso magnesio e fibromialgia, poiché un basso livello di magnesio nel sangue (tra gli altri minerali) è comune. Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche, puoi goderti un bagno di sale Epsom un paio di volte a settimana e mangiare cibi ricchi di magnesio per migliorare i tuoi livelli di magnesio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here