Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Diagnosi di cancro ai polmoni

Diagnosi di cancro ai polmoni

0
6

Panoramica

I medici dividono il cancro del polmone in due tipi principali in base all’aspetto delle cellule tumorali al microscopio. I due tipi sono il cancro del polmone a piccole cellule e il cancro del polmone non a piccole cellule, che è più comune. Secondo l’American Lung Association, il cancro ai polmoni è la principale causa di morte per cancro sia per gli uomini che per le donne negli Stati Uniti.

Se pensi di avere i sintomi del cancro ai polmoni, consulta immediatamente il medico. Il tuo medico valuterà la tua storia medica, valuterà i fattori di rischio che hai ed eseguirà un esame fisico. Il medico può quindi raccomandare ulteriori test, se necessario.

I test per il cancro al polmone possono essere invasivi e possono esporre le persone a rischi inutili. Tuttavia, poiché le persone di solito non mostrano sintomi fino a quando la malattia non è avanzata, lo screening può aiutare a rilevarlo all’inizio, quando ha una maggiore possibilità di trattamento curativo. In generale, il medico consiglierà un test di screening solo se ha trovato un motivo per credere che potresti averlo.

Per saperne di più: cosa vuoi sapere sul cancro ai polmoni? »

Diagnosi di cancro ai polmoni

Esame fisico

Il medico controllerà i tuoi segni vitali come la saturazione di ossigeno, la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna, ascolterà il tuo respiro e verificherà la presenza di gonfiore al fegato o ai linfonodi. Potrebbero inviarti ulteriori test se trovano qualcosa di anormale o discutibile.

Scansione TC

Una scansione TC è una radiografia che scatta diverse immagini interne mentre ruota attorno al tuo corpo, fornendo un’immagine più dettagliata dei tuoi organi interni. Può aiutare il medico a identificare i tumori precoci oi tumori meglio dei raggi X standard.

Broncoscopia

Un tubo sottile e illuminato chiamato broncoscopio verrà inserito attraverso la bocca o il naso e giù nei polmoni per esaminare i bronchi e i polmoni. Possono prelevare un campione di cellule per l’esame.

Citologia dell’espettorato

L’espettorato, o catarro, è un fluido denso che esplode con la tosse dai polmoni. Il medico invierà un campione di espettorato a un laboratorio per l’esame microscopico di eventuali cellule tumorali o organismi infettivi come i batteri.

Biopsia polmonare

I test di imaging possono aiutare il medico a rilevare masse e tumori. Alcuni tumori possono avere caratteristiche sospette, ma i radiologi non possono essere certi che siano benigni o maligni. Solo una biopsia può aiutare il medico a determinare se le lesioni polmonari sospette sono cancerose. Una biopsia li aiuterà anche a determinare il tipo di cancro e aiuterà a guidare il trattamento. Diversi metodi di biopsia polmonare includono quanto segue:

  • Durante una toracentesi, il medico inserisce un lungo ago per prelevare un campione di liquido, chiamato versamento pleurico, tra gli strati di tessuto che rivestono il polmone.
  • Durante un’aspirazione con ago sottile, il medico utilizza un ago sottile per prelevare cellule dai polmoni o dai linfonodi.
  • Una biopsia del nucleo è simile a un’aspirazione con ago sottile. Il medico utilizza un ago per prelevare un campione più grande chiamato “nucleo”.
  • Durante una toracoscopia, il medico esegue piccole incisioni nel torace e nella schiena per esaminare il tessuto polmonare con un tubo sottile.
  • Durante una mediastinoscopia, il medico inserisce un tubo sottile e illuminato attraverso una piccola incisione nella parte superiore dello sterno per visualizzare e prelevare campioni di tessuto e linfonodo.
  • Durante un’ecografia endobronchiale, il medico utilizza le onde sonore per guidare un broncoscopio lungo la trachea o “trachea” per cercare i tumori e fotografarli se sono presenti. Prenderanno anche campioni dalle aree in questione.
  • Durante una toracotomia, il chirurgo esegue una lunga incisione nel torace per rimuovere il tessuto linfonodale e altri tessuti per l’esame.

Test per la diffusione del cancro ai polmoni

Spesso i medici usano una TAC come test di imaging iniziale. Implica l’iniezione di colorante a contrasto nella vena. La TC fornisce al medico un’immagine dei polmoni e di altri organi in cui il cancro potrebbe essersi diffuso come il fegato e le ghiandole surrenali. I medici usano spesso la TC anche per guidare gli aghi da biopsia.

Potrebbero essere necessari altri test per determinare se e dove il cancro si è diffuso, o metastatizzato, nel corpo:

  • I medici possono richiedere una risonanza magnetica quando sospettano che il cancro ai polmoni possa essersi diffuso al cervello o al midollo spinale.
  • Una scansione tomografica a emissione di positroni prevede l’iniezione di un farmaco radioattivo, o tracciante, che si raccoglierà nelle cellule tumorali, consentendo al medico di vedere le aree con cancro.
  • I medici ordinano le scansioni ossee solo quando sospettano che il cancro si sia diffuso alle ossa. Implica l’iniezione di materiale radioattivo nella vena, che si accumula in aree anormali o cancerose dell’osso. Possono quindi vederlo sull’immagine.

Fasi del cancro ai polmoni

Lo stadio del cancro ai polmoni descrive la progressione o l’estensione del cancro. Se ricevi una diagnosi di cancro ai polmoni, la fase aiuterà il tuo medico a trovare un trattamento per te. La stadiazione non indica esclusivamente il decorso e l’esito del cancro ai polmoni. La tua prospettiva dipende da:

  • stato generale di salute e prestazioni
  • forza
  • altre condizioni di salute
  • risposta al trattamento

Il cancro del polmone è principalmente classificato come carcinoma polmonare a piccole cellule o non a piccole cellule. Il cancro non piccolo è più comune.

Fasi del cancro del polmone a piccole cellule

Il cancro del polmone a piccole cellule si manifesta in due fasi chiamate “limitato” e “esteso”.

Lo stadio limitato è limitato al torace e di solito è in un polmone e nei linfonodi vicini. I trattamenti standard includono la chemioterapia e la radioterapia.

La fase estesa coinvolge sia i polmoni che altre parti del corpo. I medici di solito trattano questa fase con chemioterapia e cure di supporto. Se hai questo tipo di cancro ai polmoni, potresti voler vedere se sei un candidato per una sperimentazione clinica progettata per valutare l’efficacia e la sicurezza di nuovi farmaci.

Fasi del cancro del polmone non a piccole cellule

  • Nella fase occulta, le cellule del cancro del polmone sono nell’espettorato o in un campione raccolto durante un test ma non è presente alcun segno di tumore ai polmoni.
  • Nello stadio 0, le cellule tumorali si trovano solo nel rivestimento più interno del polmone e il cancro non è invasivo
  • Nella fase 1A, il cancro si trova nel rivestimento più interno dei polmoni e nel tessuto polmonare più profondo. Inoltre, il tumore non è più largo di 3 centimetri (cm) e non ha invaso i bronchi oi linfonodi.
  • Nello stadio 1B, il cancro è cresciuto più grande e più profondo nel tessuto polmonare, attraverso il polmone e nella pleura, ha un diametro superiore a 3 cm o è cresciuto nel bronco principale ma non ha ancora invaso i linfonodi. La chirurgia e talvolta la chemioterapia sono opzioni di trattamento per i tumori polmonari negli stadi 1A e 1B.
  • Nello stadio 2A, il cancro ha un diametro inferiore a 3 cm ma si è diffuso ai linfonodi sullo stesso lato del torace del tumore.
  • Nella fase 2B, il cancro è cresciuto nella parete toracica, nel bronco principale, nella pleura, nel diaframma o nel tessuto cardiaco, ha un diametro superiore a 3 cm e può anche essersi diffuso ai linfonodi.
  • Nella fase 3A, il cancro si è diffuso ai linfonodi al centro del torace e sullo stesso lato del tumore e il tumore è di qualsiasi dimensione. Il trattamento per questa fase può comportare una combinazione di chemioterapia e radiazioni.
  • Nella fase 3B, il cancro ha invaso i linfonodi sul lato opposto del torace, del collo e forse del cuore, dei principali vasi sanguigni o dell’esofago e il tumore è di qualsiasi dimensione. Il trattamento per questa fase prevede la chemioterapia e talvolta la radioterapia
  • Nella fase 4, il cancro ai polmoni si è diffuso ad altre aree del corpo, probabilmente le ghiandole surrenali, il fegato, le ossa e il cervello. Il trattamento per questa fase prevede chemioterapia, supporto o comfort, cura e possibilmente una sperimentazione clinica se sei un candidato e scegli di partecipare.

Qual è la prospettiva?

Rivolgiti immediatamente al medico se sospetti di avere un cancro ai polmoni. Sono disponibili molti test per confermare una diagnosi e per identificare in quale stadio si trova il cancro se si ha il cancro. Individuare il cancro nella fase iniziale può aiutare il medico a curarlo in una fase precoce e in modo più efficace. Qualunque sia lo stadio del cancro, il trattamento è disponibile.

Frank’s Lung Cancer Survivor Story

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here