Dermatofibromi

0
4

Cosa sono i dermatofibromi?

I dermatofibromi sono piccole escrescenze non cancerose arrotondate sulla pelle. La pelle ha diversi strati, comprese le cellule adipose sottocutanee, il derma e l’epidermide. Quando alcune cellule all’interno del secondo strato di pelle (il derma) crescono eccessivamente, possono svilupparsi dermatofibromi.

I dermatofibromi sono benigni (non cancerosi) e innocui a questo proposito. È considerato un tumore comune della pelle che può manifestarsi in multipli per alcune persone.

Quali sono le cause dei dermatofibromi?

I dermatofibromi sono causati da una crescita eccessiva di una miscela di diversi tipi di cellule nello strato del derma della pelle. I motivi per cui si verifica questa crescita eccessiva non sono noti.

Le escrescenze si sviluppano spesso dopo qualche tipo di piccolo trauma alla pelle, inclusa una puntura da una scheggia o da una puntura di insetto.

Quali sono i fattori di rischio per i dermatofibromi?

Oltre alle lesioni cutanee minori che rappresentano un rischio per la formazione di dermatofibroma, l’età è un fattore di rischio. I dermatofibromi si verificano più comunemente negli adulti di età compresa tra i 20 ei 49 anni.

Questi tumori benigni tendono anche ad essere più comuni nelle donne rispetto agli uomini.

Quelli con un sistema immunitario soppresso possono essere a maggior rischio di formazione di dermatofibromi.

Quali sono i sintomi dei dermatofibromi?

Oltre alle protuberanze sulla pelle, i dermatofibromi raramente causano sintomi aggiuntivi. Le escrescenze possono variare di colore dal rosa al rossastro al marrone.

Di solito hanno un diametro compreso tra 7 e 10 millimetri, sebbene possano essere più piccoli o più grandi di questo intervallo.

Anche i dermatofibromi sono generalmente duri al tatto. Possono anche essere leggermente sensibili al tatto, anche se la maggior parte non causa sintomi.

Le escrescenze possono verificarsi ovunque sul corpo ma appaiono più spesso sulle aree esposte, come le gambe e le braccia.

Come vengono diagnosticati i dermatofibromi?

Di solito viene fatta una diagnosi durante un esame fisico. Un dermatologo esperto può solitamente identificare una crescita attraverso un esame visivo, che può includere la dermatoscopia.

Ulteriori test possono includere una biopsia cutanea per escludere altre condizioni, come il cancro della pelle.

Come vengono trattati i dermatofibromi?

In genere, i dermatofibromi sono cronici e non si risolvono spontaneamente da soli. Poiché sono innocui, il trattamento è solitamente esclusivamente per motivi estetici.

Le opzioni di trattamento per i dermatofibromi includono:

  • congelamento (con azoto liquido)
  • iniezione di corticosteroidi localizzati
  • terapia laser
  • rasando la parte superiore per appiattire la crescita

Queste terapie potrebbero non riuscire completamente a rimuovere un dermatofibroma perché il tessuto può riaccumularsi all’interno della lesione fino a quando non ritorna alle sue dimensioni prima della terapia.

Un dermatofibroma può essere completamente rimosso con un’ampia escissione chirurgica, ma c’è anche un’alta probabilità di formazione di cicatrici che può essere considerata più antiestetica del dermatofibroma stesso.

Non tentare mai di rimuovere una crescita a casa. Questo può portare a infezioni, cicatrici e sanguinamento eccessivo.

Quali sono le prospettive per i dermatofibromi?

Poiché le escrescenze sono quasi sempre innocue, i dermatofibromi non influiscono negativamente sulla salute di una persona. I metodi di rimozione, come il congelamento e l’escissione, hanno diversi gradi di successo. In molti casi, queste escrescenze possono ricrescere.

Come si prevengono i dermatofibromi?

I ricercatori attualmente non sanno esattamente perché i dermatofibromi si verificano in alcune persone.

Poiché la causa è sconosciuta, non esiste un modo sicuro per prevenire lo sviluppo di dermatofibromi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here