Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Depressione nelle relazioni: quando dire addio

Depressione nelle relazioni: quando dire addio

0
4

Panoramica

Rompere non è mai facile. Rompere quando il tuo partner è alle prese con un disturbo psichiatrico può essere decisamente doloroso. Ma arriva un momento in ogni relazione in cui potrebbe essere necessario valutare le tue opzioni e fare scelte difficili.

Nessuno vuole essere accusato di aver abbandonato una persona cara nel momento di maggior bisogno. Ma non dovresti nemmeno rimanere in una relazione tesa senza un futuro concepibile per senso di dovere o colpa. A volte non puoi fare altro che dire addio, per il bene della tua salute mentale.

Prima di arrivare a questo, per il tuo bene e per il bene del tuo partner, dovresti essere sicuro di aver fatto tutto il possibile per salvare la relazione. Altrimenti potresti essere consumato dal senso di colpa o dall’insicurezza, chiedendoti se hai fatto tutto ciò che potevi fare per il tuo partner e la tua relazione.

Passaggi da eseguire prima di chiuderla

Controlla il tuo ego alla porta

Non sei la causa della depressione del tuo partner. Le persone depresse possono dire o fare cose che normalmente non farebbero. La loro malattia può indurli a scagliarsi contro gli altri. In quanto persona più vicina al paziente, sei un bersaglio facile. Cerca di non prenderla sul personale.

Recluta un aiuto esterno

Condividi le tue preoccupazioni con amici e familiari fidati. Chiedi consiglio e supporto. Fai una pausa occasionale. Renditi conto che anche le tue esigenze sono importanti.

Non prendere decisioni affrettate

Alla fine, potresti scoprire che semplicemente non puoi continuare a vivere / avere a che fare con una persona depressa. Se senti che ti stanno trascinando verso il basso, potrebbe essere il momento di prendere in considerazione la possibilità di prendere le distanze. Questo può significare qualsiasi cosa, dal prendere una breve tregua, alla separazione permanente dei modi.

In ogni caso, prenditi del tempo per valutare attentamente le tue opzioni prima di prendere qualsiasi decisione con cui dovrai convivere in modo permanente. Sebbene la decisione di andarsene o meno sarà indubbiamente emotiva, tieni presente che le decisioni prese con rabbia raramente sono sagge.

Stabilisci una scadenza

Se le cose sembrano insopportabili, valuta la possibilità di stabilire un calendario per il cambiamento. Ad esempio, potresti decidere di concedergli altri tre mesi. Se la persona amata non ha cercato o iniziato il trattamento entro tale data, o non è migliorato nonostante il trattamento, o si rifiuta di seguire le raccomandazioni del trattamento come indicato, solo allora ti permetterai di andartene.

Considera le implicazioni pratiche

Cercare di mantenere una relazione con una persona depressa può far sentire il partner sano impotente e, a volte, più che un po ‘senza speranza. Se senti che semplicemente non puoi andare avanti, potrebbe essere il momento di recidere i legami. Ma andarsene potrebbe essere più facile di quanto sembri, soprattutto se sei in un matrimonio. Dove andrai? Di cosa vivrai? Di cosa vivrà il tuo coniuge? I bambini sono coinvolti?

A volte le persone depresse possono usare droghe o alcol. Se questo è il caso, andarsene potrebbe essere la tua unica scelta. Il benessere emotivo e la sicurezza fisica dei tuoi figli devono essere la tua priorità assoluta. Potrebbe essere necessario esaminare attentamente queste e altre considerazioni pratiche prima di salutare e andarsene.

E se il mio partner minaccia di suicidarsi durante la rottura?

A volte, il tuo partner potrebbe minacciare di suicidarsi se lo lasci. Questa è una situazione grave, che richiede un’attenzione immediata, ma il giusto tipo di attenzione. La minaccia di suicidio durante la rottura non dovrebbe costringerti a rimanere nella relazione.

Non puoi essere tu a far decidere al tuo partner se vuole o meno vivere o morire. Dipende da loro. Il tentativo di “salvare” il tuo partner rimanendo con loro può solo rendere la relazione più disfunzionale e alla fine potrebbe farti risentire per lui.

Rivolgiti alla consulenza della coppia

Se il tuo partner è abbastanza bravo da partecipare, prendi in considerazione la consulenza di coppia in modo da poter affrontare i tuoi problemi di relazione prima di gettare la spugna. Un terapista potrebbe essere in grado di fornire una prospettiva che nessuno di voi può gestire da solo.

Potresti scoprire che, nonostante la depressione, vale la pena salvare la relazione. La consulenza può fornire gli strumenti necessari per guarire e andare avanti come coppia. Se la consulenza fallisce, almeno puoi andartene sapendo di aver dato il massimo.

Infine, se hai provato di tutto e la tua relazione sembra senza speranza, o peggio – tossica – potrebbe davvero essere il momento di andartene. Cerca di far capire al tuo partner che ci tieni ancora. Augura loro il meglio, ma dì che devi fare una pausa netta per il tuo bene.

Dì addio e parti senza rimpianti o drammi eccessivi. Ricorda al tuo partner di continuare con il suo trattamento. Se ti sei sforzato di migliorare la tua relazione e di occuparti della salute del tuo partner, ma le cose continuano a non funzionare, puoi andartene senza sensi di colpa. Ti meriti anche una possibilità di essere felice.

Prevenzione del suicidio

Se pensi che qualcuno sia a rischio immediato di autolesionismo o ferire un’altra persona:

  • Chiama il 911 o il numero di emergenza locale.
  • Resta con la persona fino all’arrivo dei soccorsi.
  • Rimuovi eventuali pistole, coltelli, farmaci o altre cose che potrebbero causare danni.
  • Ascolta, ma non giudicare, discutere, minacciare o urlare.

Se pensi che qualcuno stia prendendo in considerazione il suicidio, chiedi aiuto a una linea diretta per la prevenzione delle crisi o del suicidio. Prova il National Suicide Prevention Lifeline al numero 800-273-8255.

Fonti: National Suicide Prevention Lifeline and Substance Abuse and Mental Health Services Administration

Il cibo da asporto

La rottura di una relazione, o di un matrimonio, può essere un evento traumatico. È anche citato come uno degli eventi che spesso innescano un attacco di depressione in primo luogo. Anche se può essere doloroso dire addio, tieni presente che anche la rottura può avere risultati positivi.

La ricerca mostra che tenere un diario, in cui esprimi i tuoi sentimenti sulla rottura, può aiutare a trasformare un’esperienza potenzialmente negativa in positiva.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here