Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Crohns: Emergency Flare-Up Guide

Crohns: Emergency Flare-Up Guide

0
4

Le riacutizzazioni sono un’improvvisa riattivazione dei sintomi per le persone che convivono con la malattia di Crohn. Una riacutizzazione può causare un’infiammazione attiva ovunque lungo il tratto gastrointestinale con:

  • piaghe alla bocca
  • crampi addominali
  • nausea
  • diarrea
  • dolore rettale
  • dolori articolari
  • eruzioni cutanee

Alcune possibili cause di razzi possono includere:

  • tabacco da fumo
  • inquinamento
  • interruzioni o cambiamenti nella terapia farmacologica
  • stress cronico
  • antifiammatori non steroidei
  • antibiotici

Tuttavia, è importante notare che la ricerca è spesso incoerente sulla causa precisa delle riacutizzazioni della malattia di Crohn. Il Crohn è una condizione complessa e gli scienziati non lo capiscono completamente. La ricerca è in corso su come prevedere i razzi. È stato dimostrato che molteplici fattori giocano un ruolo nella malattia, tra cui:

  • genetica
  • batteri intestinali sani
  • salute del sistema immunitario

Per aiutare a prevenire le riacutizzazioni, dovresti prendere i farmaci raccomandati dal tuo medico regolarmente e come indicato. Dovresti anche collaborare con il tuo medico per creare un piano di trattamento per le riacutizzazioni. La ricerca suggerisce che il trattamento è più efficace quando si concentra sui sintomi specifici e sulla gravità della riacutizzazione.

Calmare una fiammata

I rimedi senza ricetta medica per le riacutizzazioni di Crohn vanno dalle soluzioni topiche ai farmaci orali.

Poiché gli attacchi di riacutizzazione possono essere imprevedibili, è una buona idea mettere in valigia un kit di rifornimenti portatile. Questo può includere elementi come:

  • collutorio medicato
  • unguento barriera protettiva
  • farmaci da banco consigliati dal medico
  • salviettine usa e getta

Ecco alcune altre cose da usare in caso di riacutizzazione di un Crohn oltre ai farmaci prescritti:

  • Acetaminofene (Tylenol): Se il medico lo approva, usa questo farmaco per alleviare il dolore. Chiedi al tuo medico anche altre raccomandazioni alternative per la gestione del dolore.
  • Farmaci antidiarroici: Sotto la guida del tuo medico, controlla gli attacchi di diarrea con farmaci come loperamide (Imodium) o bismuto (Pepto-Bismol).
  • Salviettina umida lenitiva: Lenisci l’irritazione anale con una salvietta umida anziché con carta igienica, che può sembrare abrasiva sulla pelle tenera.
  • Unguenti arricchiti di vitamine: Usali per alleviare il prurito anale.
  • Bagni semicupi: Immergere in acqua salata tiepida per alleviare il dolore alla ragade anale o alla fistola.
  • Soffione a mano con un sapone delicato e senza profumo: Usali per lavare la zona anale.
  • Collutorio medicato: Risciacquare e fare i gargarismi con esso per diluire il dolore causato dalle ulcere della bocca.
  • Calore umido: Usa il calore umido per alleviare il disagio articolare, quindi dedica del tempo al riposo.
  • Fisioterapia: I terapisti possono mostrarti esercizi di movimento per alleviare il dolore alle articolazioni.

Misure di sicurezza preventive

Puoi prendere una serie di misure di sicurezza preventive per assicurarti di rimanere sano e forte. Ogni giorno, ricordati di fare esercizio per almeno 30 minuti, se puoi, e dormi bene la notte. Segui una dieta nutriente ed equilibrata e valuta la possibilità di assumere un multivitaminico. Inoltre, ascolta il tuo medico e prendi regolarmente i farmaci prescritti. Anche se non si hanno sintomi, saltare una dose può portare a una riacutizzazione.

Se fumi sigarette, prendi provvedimenti per smettere. È stato dimostrato che il fumo diminuisce i batteri sani nell’intestino, che possono influenzare il decorso della malattia di Crohn. Il fumo danneggia anche il tessuto del tratto intestinale ed è un fattore di rischio per il cancro della bocca, della gola, dell’esofago, dello stomaco, dell’intestino, del fegato e del pancreas.

Avvia un registro per tenere traccia delle tue fiammate per data e valutare il loro livello di intensità. Dovresti anche registrare i tuoi sintomi, quali azioni di sollievo hai intrapreso e quali trattamenti sono stati efficaci. Dai una copia del tuo registro al tuo medico da aggiungere alla tua cartella clinica e riserva un’altra copia per le visite al pronto soccorso.

Mentre attraversare una riacutizzazione può essere preoccupante, i tuoi sforzi faranno molto per aiutarti a gestire questa condizione e migliorare la qualità della tua vita.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here