Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Costipazione Gonfiore: come trattare e prevenire

Costipazione Gonfiore: come trattare e prevenire

0
4

Il gonfiore può farti sentire come se qualcuno ti avesse riempito d’aria come un palloncino. A volte, questo sintomo è un effetto collaterale della stitichezza.

La stitichezza si verifica quando si ha difficoltà a far passare un movimento intestinale o si hanno movimenti intestinali poco frequenti.

Entrambi i sintomi sono fastidiosi e talvolta dolorosi. Fortunatamente, ci sono trattamenti che possono affrontare entrambi.

Continua a leggere per saperne di più sul trattamento del gonfiore correlato alla stitichezza e su quando consultare un medico.

A proposito di costipazione e gonfiore

La stitichezza è una sindrome che può causare una serie di sintomi legati all’avere (o non avere) un movimento intestinale. Questi includono:

  • sensazione di non riuscire a superare un movimento intestinale completo
  • non avere un movimento intestinale molto spesso (questo varia a seconda della persona, ma di solito meno di tre movimenti intestinali completi a settimana)
  • passando feci dure
  • sforzo significativo quando si ha un movimento intestinale

L’incapacità di passare le feci può anche impedirti di passare aria e gas. Inoltre, le feci rimangono nell’intestino più a lungo, il che consente ai batteri di rilasciare più gas.

Alcune persone riferiscono sintomi aggiuntivi, tra cui nausea e mal di schiena legati al loro gonfiore e stitichezza.

Se hai gonfiore, non sei solo. Si stima che il 30 percento della popolazione generale adulta soffra di gonfiore.

Il gonfiore fa molto di più che rendere più difficile chiudere la cerniera dei jeans. Provoca disagio addominale, dolore e ansia che possono influire sulla qualità della vita.

Come trattare il gonfiore della stitichezza?

Quando si verifica un gonfiore correlato alla stitichezza, trattare le cause alla base della stitichezza di solito può aiutarti a “bandire il gonfiore”.

Esempi di trattamenti comuni per la stitichezza includono quanto segue:

  • Prendi un ammorbidente per le feci o un integratore di fibre. Esempi sono il sodio docusato (Colace), lo psillio (Metamucil) o la metilcellulosa (Citrucel).
  • Prendi un lassativo delicato. Un esempio è il polietilenglicole 3350 (Miralax).
  • Impegnati nell’attività fisica. Fai una passeggiata o ruotala da un lato all’altro per ridurre i gas accumulati nel tratto digestivo.
  • Prendi il simeticone da banco (OTC). Questo è venduto come Gas-X o Mylanta Gas. Questo farmaco può aiutare a ridurre il gonfiore.
  • Prendi le compresse di lattasi se sei intollerante al lattosio. Questi possono aiutare il tuo intestino a digerire meglio il lattosio, uno zucchero che si trova naturalmente nei latticini.

Puoi anche apportare modifiche alla dieta che possono aiutarti a ridurre l’incidenza del gonfiore.

Farmaci prescritti dal medico

I medici possono anche prescrivere farmaci che aiutano a curare la stitichezza. Questi includono lubiprostone (Amitiza) e linaclotide (Linzess).

Se hai altre condizioni mediche che possono influenzare la tua capacità di avere movimenti intestinali regolari, i medici possono prescrivere farmaci e terapie, come la riqualificazione del pavimento pelvico.

Come prevenire il gonfiore della stitichezza

Esistono diversi cambiamenti nello stile di vita che puoi apportare che possono aiutarti a prevenire il gonfiore correlato alla stitichezza:

  • Aumenta lentamente l’assunzione di fibre. La fibra aggiunge volume alle feci, facilitando il passaggio. Tuttavia, se ne aggiungi troppo in fretta, potresti riscontrare un peggioramento del gonfiore.
  • Aumenta l’assunzione di acqua. Bere più acqua può anche aggiungere volume alle feci, riducendo la stitichezza.
  • Smettere di fumare. Il fumo può aumentare molti sintomi gastrointestinali, inclusa la stitichezza.
  • Partecipa a un’attività fisica regolare. Questo ti aiuterà a mantenere il tuo intestino in movimento.

Puoi anche apportare modifiche alla dieta per ridurre il gonfiore.

Cos’altro può causare gonfiore?

La stitichezza non è l’unica causa di gonfiore. Ci sono molti fattori che possono portare a un accumulo di gas in eccesso nel tratto digestivo. Questi includono:

  • Batteri intestinali. A volte i batteri non possono abbattere tutti i carboidrati in eccesso nello stomaco e nell’intestino tenue. Quando i carboidrati non digeriti raggiungono l’intestino crasso, i batteri che vi si trovano rilasciano aria in eccesso.
  • Condizioni mediche. Diverse condizioni mediche possono aumentare l’insorgenza di gonfiore. Questi includono la sindrome dell’intestino irritabile, la malattia da reflusso gastroesofageo, l’intolleranza al lattosio e la celiachia.
  • Ingestione di aria in eccesso. Ingoiare troppa aria masticando gomme, bevendo bevande gassate, mangiando o bevendo molto velocemente o anche indossando dentiere larghe può aumentare la quantità di aria che si accumula nel tratto gastrointestinale.

Oltre a queste cause di gonfiore, ci sono molti alimenti noti per contribuire al gonfiore:

  • Alcune bevande. Questi includono succo di mela, bevande gassate, punch alla frutta, bevande con sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio e succo di pera.
  • latticini. Questo include formaggio, gelato, latte e yogurt.
  • Alimenti preparati con lattosio. Esempi sono pane, cereali e alcuni condimenti per insalata.
  • Alcuni frutti. Questi includono mele, pesche, ciliegie e pere.
  • Prodotti senza zucchero. Questi includono caramelle e gomme fatte con mannitolo, sorbitolo o xilitolo.
  • Alcune verdure. Esempi sono carciofi, asparagi, fagioli neri, broccoli, cavoli, cavolfiori, fagioli, funghi, fagioli, cipolle o fagioli borlotti.

Anche se non è necessario evitare tutti questi alimenti (soprattutto quelli sani), evitare di consumarne in eccesso può essere d’aiuto.

Puoi anche provare a ridurre l’assunzione di determinati gruppi per vedere se i sintomi migliorano.

Quando dovresti vedere un dottore?

Dovresti parlare con il tuo medico o altro operatore sanitario della tua stitichezza e del gonfiore correlato alla stitichezza se hai i seguenti sintomi:

  • frequenti attacchi di stitichezza
  • sintomi di gas persistentemente fastidiosi
  • cambiamenti improvvisi nei sintomi di stitichezza
  • perdita di peso inspiegabile

Se il gonfiore e la stitichezza ti danno fastidio, vale la pena visitare il tuo medico. Potresti avere una condizione medica di base, come la sindrome dell’intestino irritabile. Sebbene questa sia una condizione cronica, può essere gestita con cambiamenti nello stile di vita e farmaci.

Il tuo medico sarà in grado di consigliare diversi trattamenti che possono aiutarti ad affrontare i tuoi sintomi specifici.

Punti chiave

Più tempo le feci rimangono nel tratto digestivo, più gas viene creato. I tuoi cibi e le tue abitudini possono anche aggravare gli effetti del gonfiore correlato alla stitichezza.

Trattando le cause della stitichezza e cercando un trattamento per potenziali condizioni mediche sottostanti, puoi idealmente sperimentare meno gonfiore e costipazione.

Correzione alimentare: sconfiggi il gonfiore

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here