Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Cos’è una valvola cardiaca che perde?

Cos’è una valvola cardiaca che perde?

0
40

Una valvola cardiaca che perde significa che il sangue non si muove correttamente attraverso una delle quattro valvole del cuore. Ciò può causare complicazioni come disturbi del ritmo cardiaco e insufficienza cardiaca. Ma il trattamento è solitamente efficace.

Un paziente viene esaminato da un medico con uno stetoscopio per ascoltare i segni di una valvola cardiaca che perde.
FG Trade/Immagini Getty

In un cuore sano, quattro valvole si aprono e si chiudono in uno schema sincronizzato e coerente per controllare il movimento del sangue attraverso le quattro camere del cuore. Una valvola cardiaca che perde (nota anche come rigurgito valvolare) è una valvola che non si chiude correttamente. Ciò significa che il sangue può fluire all’indietro nel cuore e potenzialmente influenzare la funzione cardiaca.

Uno stimato 2,5% della popolazione totale degli Stati Uniti ha una qualche forma di malattia valvolare, secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC). Il problema valvolare più comune è una valvola mitrale che perde, chiamata anche rigurgito della valvola mitrale, che colpisce circa 10% della popolazione generale.

L’avanzare dell’età è il principale fattore di rischio per una valvola cardiaca che perde, ma anche condizioni come il diabete di tipo 2 e l’ipertensione possono aumentare il rischio di rigurgito valvolare. A seconda della gravità della malattia della valvola, la riparazione o la sostituzione della valvola è spesso la soluzione per ripristinare una sana funzione valvolare e ridurre il rischio di complicanze.

Tipi di valvole cardiache che perdono

Il cuore ha quattro valvole e ognuna di queste valvole può perdere.

un'illustrazione che mostra l'anatomia del cuore, inclusa la posizione della valvola mitrale, della valvola aortica, della valvola tricuspide e della valvola polmonare.
Illustrazione di Antonio Jimenez
  • Rigurgito della valvola mitrale: Ciò significa che il sangue può risalire dal ventricolo sinistro nell’atrio sinistro, che è dove il sangue viene temporaneamente raccolto dopo aver viaggiato attraverso i polmoni per assorbire l’ossigeno.
  • Rigurgito della valvola aortica: Ciò significa che il sangue può fuoriuscire dall’aorta nel ventricolo sinistro invece che fuori dal corpo. Il rigurgito aortico minore è comune e spesso non presenta sintomi.
  • Rigurgito della valvola polmonare: Ciò significa che il sangue può rifluire dall’arteria polmonare (che trasporta il sangue ai polmoni) e nel ventricolo destro. Il rigurgito polmonare lieve è uno dei più comuni difetti cardiaci congeniti e di solito non richiede trattamento.
  • Rigurgito della valvola tricuspide: Ciò significa che il sangue può risalire nell’atrio destro dal ventricolo destro.

Cosa causa una valvola cardiaca che perde?

Puoi nascere con una valvola che perde. Uno dei più comuni problemi alle valvole cardiache congenite che interessano fino a 2% degli adulti è una valvola aortica bicuspide (a due foglie). Può portare a stenosi della valvola aortica e causare anche rigurgito della valvola aortica.

Alcune altre cause comuni di una valvola che perde includono:

  • endocardite o altri tipi di infezioni cardiache

  • cuore ingrossato (cardiomegalia)
  • prolasso della valvola mitrale, una condizione in cui i lembi della valvola mitrale si gonfiano nell’atrio sinistro

Quali sono i sintomi di una valvola cardiaca che perde?

Una valvola cardiaca che perde potrebbe non causare alcun sintomo evidente nei casi lievi. Un medico può identificare una valvola che perde durante un esame fisico di routine se sente un suono insolito attraverso lo stetoscopio.

Nei casi più gravi, sintomi di valvola cardiaca che perde può includere:

  • dolore al petto
  • vertigini o stordimento
  • fatica
  • palpitazioni
  • fiato corto
  • caviglie e piedi gonfi

Come viene diagnosticata e trattata una valvola cardiaca che perde?

La diagnosi di una valvola cardiaca che perde di solito inizia con un medico o un operatore sanitario che esamina la tua storia medica, chiedendo informazioni sui sintomi e ascoltando il tuo cuore con uno stetoscopio. Se un medico ritiene che tu possa avere una valvola che perde, può ordinare un test diagnostico.

I sintomi della cardiopatia valvolare possono verificarsi anche con altri problemi cardiaci. Se un medico sospetta problemi cardiaci, può ordinare i seguenti test:

  • Elettrocardiogramma: Un elettrocardiogramma utilizza elettrodi posizionati sulla pelle per registrare l’attività elettrica nel cuore.
  • Ecocardiogramma: Un ecocardiogramma utilizza le onde sonore (emesse da una bacchetta palmare posizionata all’esterno del torace o da un catetere posizionato lungo la gola fino al torace) per creare immagini del flusso sanguigno in tutto il cuore. Questo di solito è il principale test diagnostico per i problemi alle valvole cardiache perché consente a un medico di visualizzare le valvole e determinare la quantità di rigurgito presente.
  • Altre immagini cardiache: Ciò può includere una risonanza magnetica cardiaca o una TAC.
  • Cateterizzazione cardiaca: Con il cateterismo cardiaco, un catetere viene inserito in un vaso sanguigno nell’inguine e poi infilato fino al cuore per registrare immagini ravvicinate delle valvole cardiache. Colorante che può essere rilevato da una speciale radiografia può essere iniettato nel cuore per studiare la funzione delle valvole cardiache.

Trattamento valvola che perde

Il trattamento della valvola che perde di solito ne richiede uno due forme: riparazione o sostituzione della valvola.

Questi trattamenti possono essere eseguiti mediante chirurgia a cuore aperto o come procedura minimamente invasiva eseguita tramite piccole incisioni nel torace o inserendo un catetere nel cuore con strumenti che consentono la riparazione o la sostituzione della valvola cardiaca interessata.

La riparazione della valvola può assumere diverse forme, a seconda di ciò che deve essere fatto affinché la valvola si chiuda ermeticamente. In molti casi viene eseguita un’annuloplastica valvolare. Con questa procedura, un medico posizionerà un anello speciale attorno alla valvola per stringerla e rinforzarla.

Un altro tipo comune di riparazione è il posizionamento di una clip della valvola, simile a una grande graffetta, sulla valvola per aiutarla a chiudersi correttamente.

Una sostituzione della valvola è solitamente una procedura più complessa. Implica la sostituzione della valvola malata con una valvola protesica, realizzata in metallo (valvola meccanica) o dal tessuto di un essere umano, maiale o mucca (valvola bioprotesica).

Cosa può succedere se una valvola che perde non viene trattata?

Il rigurgito valvolare non trattato può portare a diverse complicazioni di salute potenzialmente gravi, tra cui:

  • fibrillazione atriale, un tipo di aritmia che si verifica quando le camere superiori (atri) battono in modo caotico e non sincronizzato con le camere inferiori (ventricoli)

  • insufficienza cardiaca, un indebolimento del muscolo cardiaco che rende difficile per il cuore pompare abbastanza sangue per soddisfare le esigenze del corpo

  • ipertensione polmonare, pressione alta nelle arterie che collegano il cuore ai polmoni

Quanto tempo puoi vivere con una valvola che perde?

Le prospettive per le persone con una valvola che perde dipendono da diversi fattori chiave. I più importanti includono la gravità della valvola che perde, la tua età e se hai altre condizioni di salute croniche.

Nel tempo le tecniche chirurgiche e catetere sono migliorate e i medici hanno compreso meglio quando è necessario intervenire prima per prevenire le complicanze.

Senza trattamento, la gravità della valvola cardiaca che perde e l’insorgenza di nuove complicanze cardiache avranno probabilmente un impatto sulla tua prospettiva.

La linea di fondo

Una valvola cardiaca che perde (nota anche come rigurgito valvolare) significa che il sangue non si muove correttamente attraverso una o più valvole cardiache. Invece di andare avanti, un po’ di sangue scorre all’indietro.

Una valvola cardiaca che perde può essere così lieve da non avere alcun sintomo e la funzione cardiaca e la circolazione rimangono inalterate. Ma nei casi più gravi, una valvola cardiaca che perde può portare a problemi del ritmo cardiaco e può costringere il cuore a lavorare di più per fornire sangue al corpo e ai polmoni.

Se ricevi una diagnosi di una valvola cardiaca che perde, parla con un medico se è necessario un trattamento o se puoi aspettare. Se il trattamento è consigliato, scopri se la riparazione o la sostituzione della valvola è l’opzione migliore per te.