Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Cosa significa se hai proteine ​​nelle urine durante la gravidanza

Cosa significa se hai proteine ​​nelle urine durante la gravidanza

0
7

Campione di urina in un sacchetto a chiusura lampo

Potresti chiederti perché il tuo medico ti chiede di fare pipì in una tazza a ciascuna delle tue visite prenatali. La tua urina è in realtà uno strumento piuttosto utile quando si tratta di comprendere la tua salute generale.

Ad esempio, un singolo campione di urina può dire al tuo medico se sei disidratato o hai un’infezione. Può anche mostrare marcatori per problemi di salute più gravi, come il diabete.

Le proteine ​​nelle urine (proteinuria) possono essere un segno di qualsiasi cosa, dallo stress alla febbre alla preeclampsia, che è una condizione presente in una stima 4 per cento delle gravidanze negli Stati Uniti.

La preeclampsia può comportare seri rischi sia per te che per il bambino. Ecco di più su come la tua urina può aiutare a diagnosticare questi problemi e come vengono trattati.

Quali sono le cause delle proteine ​​nelle urine durante la gravidanza?

I tuoi reni lavorano duramente durante la gravidanza (e tutto il tempo, davvero). Filtrano i prodotti di scarto nel tuo sangue mantenendo le cose, come le proteine, di cui il tuo corpo ha bisogno per prosperare. Dopo essere stati filtrati, i rifiuti vengono rilasciati nelle urine.

Se le proteine ​​si fanno strada nelle urine, di solito è perché qualcosa non funziona correttamente nei reni.

Al di fuori della gravidanza, le proteine ​​nelle urine possono essere temporaneamente elevate a causa di:

  • stress emotivo o fisico (esercizio intenso, ad esempio)
  • disidratazione
  • febbre
  • esposizione a temperature estreme

Ma ci sono altre situazioni in cui le proteine ​​nelle urine possono essere un segno di qualcosa di più.

Prima delle 20 settimane della gravidanza, la proteinuria viene talvolta definita proteinuria cronica.

Potrebbe essere dovuto a problemi di fondo ai reni o ad altre condizioni di salute che non sono necessariamente correlate alla gravidanza, come le malattie cardiache. Le infezioni (infezione del tratto urinario, ad esempio) possono anche aumentare i livelli di proteine ​​nelle urine e richiedere cure mediche.

Dopo 20 settimane, d’altra parte, i medici esaminano più da vicino le proteine ​​come possibile indicatore di preeclampsia. Questa condizione è caratterizzata da ipertensione e può causare danni agli organi, in particolare al fegato e ai reni.

La sindrome HELLP (emolisi, aumento degli enzimi epatici e bassa conta piastrinica) è una forma simile, ma più grave, di preeclampsia che può svilupparsi insieme alla preeclampsia o da sola.

Senza trattamento, entrambe le condizioni possono portare a gravi complicazioni sia per te che per il bambino.

Quali sono i fattori di rischio per le proteine ​​nelle urine durante la gravidanza?

In primo luogo, è importante capire che tu fare espellere più proteine ​​nella tua pipì durante la gravidanza rispetto a quando non sei incinta. Raddoppia l’importo, in realtà, aumentando da fino a 150 milligrammi / giorno (mg / d) pre-gravidanza fino a 300 mg / die durante la gravidanza.

Il motivo di questo salto? Aumento del volume del sangue, che mette a dura prova i reni più del normale. Quindi la gravidanza stessa è un fattore di rischio per le proteine ​​nelle urine.

Potresti anche essere a rischio più elevato se hai malattie croniche prima della gravidanza o se hai una storia familiare di condizioni che hanno un impatto sul fegato e sui reni.

Altrimenti, i fattori di rischio per la preeclampsia includono cose come una storia (personale o familiare) di preeclampsia con gravidanze precedenti, essendo questa la tua prima gravidanza e avendo più di 35 anni.

Altri fattori di rischio:

  • un indice di massa corporea di 30 o più (obesità)
  • gravidanza con gemelli, terzine o multipli di ordine superiore
  • tempi di gravidanza (più di 10 anni tra le gravidanze)
  • storia della salute tra cui ipertensione cronica, diabete (tipo 1 o tipo 2), lupus, emicrania, ecc.
  • gravidanza ottenuta con la fecondazione in vitro (IVF)

Ricerca mostra che le donne nere non ispaniche hanno maggiori probabilità di andare in gravidanza con ipertensione cronica, che è essa stessa un fattore di rischio per la preeclampsia. Tuttavia, ciò potrebbe essere dovuto a disuguaglianze nell’assistenza sanitaria piuttosto che a fattori associati alla razza stessa.

Quali sono i sintomi delle proteine ​​nelle urine durante la gravidanza?

Una lettura di più di 300 mg / d di proteine ​​nelle urine è considerato alto. Oltre a ciò, potresti o meno avere sintomi di proteine ​​nelle urine. Potresti anche non rendertene conto fino al tuo prossimo appuntamento prenatale quando viene testata l’urina.

Altrimenti, i sintomi potrebbero essere simili a quelli della malattia renale:

  • gonfiore alle caviglie, ai polsi o agli occhi
  • sensazione di bruciore durante la minzione
  • aumento della minzione (sebbene questo sia comune in gravidanza in generale)
  • mal di schiena (spesso anche una parte normale della gravidanza)
  • urina schiumosa o marrone / sanguinolenta

Quali sintomi di accompagnamento sono particolarmente preoccupanti?

Ci sono ulteriori segnali da tenere d’occhio che indicano che la causa delle proteine ​​nelle urine potrebbe essere più grave.

I sintomi della preeclampsia includono:

  • mal di testa, mal di testa particolarmente gravi
  • visione offuscata o altri problemi di vista (perdita della vista, sensibilità alla luce)
  • dolore all’addome (sul lato destro, sotto le costole)
  • nausea
  • fiato corto
  • ridotta produzione di urina

E mentre è normale aumentare di peso durante la gravidanza, assicurati di avvisare il tuo medico se si verifica un aumento di peso improvviso. Un guadagno di più di qualche chilo in una settimana o un gonfiore significativo alle mani o al viso sono altri potenziali segnali di allarme.

Quali esami ordinerà il tuo medico?

Il test iniziale delle urine presso l’ufficio del medico è chiamato test del dipstick. Una striscia viene inserita nell’urina e le macchie chimiche reagiscono cambiando colore a seconda della quantità di proteine ​​rilevate. L’intervallo di risultati va da + a ++++ o da basso (+1) ad alto (+4).

Se il risultato è superiore al normale, il medico può prescriverti un test delle proteine ​​delle urine di 24 ore per monitorare i tuoi livelli più da vicino per un periodo più lungo. La tua urina viene raccolta nell’arco di una giornata e analizzata. L’urina del mattino è solitamente esclusa dal test. Un risultato elevato è considerato anormale e un possibile segno di problemi ai reni o ad altri problemi di salute.

Se vengono osservate solo tracce, il medico può o meno ordinare ulteriori test. Oppure il medico può utilizzare altri segni e sintomi per andare avanti.

Tracce di proteine ​​possono entrare nelle urine se sono troppo piccole per essere filtrate dai reni. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, le molecole proteiche sono generalmente troppo grandi per essere filtrate.

Come vengono utilizzate le proteine ​​nelle urine come parte della diagnosi di preeclampsia?

Le sole proteine ​​nelle urine non significano che hai la preeclampsia. In effetti, puoi avere la preeclampsia e non averla qualunque proteine ​​nelle urine. I medici devono esaminare vari segni e sintomi per fare una diagnosi accurata.

Anche in questo caso, la preeclampsia di solito si verifica nella seconda metà della gravidanza, dopo la settimana 20. Può verificarsi raramente prima o occasionalmente nel periodo postpartum.

Segni e sintomi includono:

  • basso numero di piastrine
  • problemi con la funzionalità epatica
  • altri segni di problemi ai reni
  • dolore addominale
  • edema polmonare (liquido nei polmoni)
  • nuovi mal di testa
  • nuovi problemi di visione

I medici ritengono che una lettura della pressione sanguigna superiore a 140/90 mm Hg sia elevata durante la gravidanza. Ma – ancora una volta – una lettura alta non sempre significa che hai la preeclampsia. Il tuo medico esaminerà l’andamento dei tuoi numeri rispetto alla tua linea di base per aiutare con la diagnosi.

I test potrebbero includere:

  • Esami del sangue per valutare la funzionalità epatica, renale e il numero di piastrine nel sangue.
  • Raccolta delle urine nelle 24 ore per osservare le proteine ​​nelle urine durante un’intera giornata.
  • Ultrasuoni per monitorare lo sviluppo del tuo bambino e la quantità di liquido amniotico nel tuo utero.
  • Test di non stress o profili biofisici per valutare lo stato di salute del tuo bambino. Questi possono rivelare la frequenza cardiaca del bambino in relazione ai suoi movimenti, alla respirazione e al tono muscolare.

Come vengono trattate le proteine ​​nelle urine durante la gravidanza?

Tracce di proteine ​​potrebbero non essere un problema e possono essere monitorate dal tuo medico. Per quantità maggiori, il trattamento dipenderà dalla causa.

Nella gravidanza precedente, quando le cause possono essere dovute a condizioni di salute croniche sottostanti, collaborerai con il tuo medico per trovare il trattamento appropriato che sia sicuro sia per te che per il tuo bambino.

Le infezioni, come le UTI, possono essere trattate in sicurezza con antibiotici. Altre complicazioni potrebbero richiedere un maggiore monitoraggio. Questo potrebbe significare vedere specialisti al di fuori del tuo ginecologo.

La preeclampsia viene trattata in vari modi. Il tuo trattamento dipenderà da quanto tempo sei, da quanto è grave la tua condizione e da come stai andando tu e il bambino. Il trattamento più efficace per la preeclampsia è il parto, anche se potrebbe non essere possibile se non sei abbastanza lontano.

Altri trattamenti:

  • Monitoraggio frequente. Il tuo medico probabilmente ti farà venire a fare esami più regolarmente per monitorare i cambiamenti nella tua salute o nella salute del tuo bambino.
  • Farmaci per la pressione sanguigna. Gli antipertensivi possono essere usati per abbassare la pressione sanguigna quando è particolarmente alta. Ci sono opzioni sicure durante la gravidanza.
  • Riposo a letto. I medici prescrivevano regolarmente il riposo a letto a quelli con preeclampsia. Le opinioni sono contrastanti su quanto sia efficace, però. In generale, il riposo a letto non è più raccomandato a causa di un aumentato rischio di coaguli di sangue e altri fattori sociali ed economici.

Ancora una volta, per i casi di preeclampsia grave, il parto può essere l’unica opzione. Se è necessario un parto precoce, il medico può farti un’iniezione (o due a distanza di 24 ore) di corticosteroidi per aiutare a far maturare i polmoni del tuo bambino.

Se hai la sindrome HELLP, il tuo medico può prescrivere corticosteroidi per aiutare con la funzione del fegato e delle piastrine. Questo può aiutarti a rimanere incinta più a lungo per permettere al tuo bambino di svilupparsi e può anche aiutare a sviluppare i polmoni del tuo bambino se è necessario un parto precoce.

Senza trattamento per la preeclampsia, potresti avere un aumentato rischio di complicanze come distacco della placenta, sanguinamento grave, ictus o convulsioni. In alcuni casi, la preeclampsia può essere fatale. Quindi, è importante lavorare a stretto contatto con il tuo medico se mostri uno qualsiasi dei segni.

C’è un modo per prevenire la presenza di proteine ​​nelle urine durante la gravidanza?

Poiché le proteine ​​nelle urine all’inizio della gravidanza sono associate a condizioni preesistenti, alcune delle quali sono genetiche, non puoi necessariamente fare nulla per la prevenzione. Non ci sono prove attuali che suggeriscano qualcosa di chiaro che possa prevenire la preeclampsia.

Tuttavia, è sempre una buona idea prendere alcune misure preventive prima di rimanere incinta, soprattutto se si hanno condizioni preesistenti. Consulta il tuo medico per sapere cos’è per te un peso sano, cerca di mantenere una dieta ricca di proteine ​​e verdure magre e assicurati che la pressione sanguigna sia ben gestita.

E se sei già incinta, i medici suggeriscono un paio di metodi per ridurre potenzialmente il rischio di sviluppare la preeclampsia:

  • Assunzione di aspirina a basso dosaggio se ha una storia di preeclampsia, gravidanza con multipli, ipertensione cronica o altri problemi di salute, come malattie renali o diabete. Il dosaggio raccomandato è di 81 milligrammi a partire dalla settimana 12 in gravidanza. Tuttavia, poiché l’aspirina è disponibile da banco, dobbiamo aggiungere: non farlo senza la guida del medico.
  • Assunzione di integratori di calcio se ha una carenza di calcio può anche prevenire la preeclampsia. Tuttavia, è raro nei paesi sviluppati avere una carenza abbastanza grave da consentire a questo metodo di fornire un notevole vantaggio.

Ricorda: se questa è la tua prima gravidanza, hai un rischio maggiore di sviluppare la preeclampsia. E potresti avere maggiori probabilità di sperimentare questa complicazione se l’hai avuta in una precedente gravidanza.

Parla con il tuo medico per vedere se ci sono metodi di prevenzione che potrebbero essere appropriati per te data la tua storia di salute e fattori di rischio.

Il cibo da asporto

Non importa dove ti trovi durante la gravidanza, è meglio andare a tutti gli appuntamenti prenatali. La diagnosi precoce è fondamentale per il trattamento delle condizioni associate alle proteine ​​nelle urine.

Sii aperto e onesto con il tuo medico riguardo alle tue preoccupazioni e ai sintomi che stai riscontrando. Può essere un periodo stressante, ma il tuo medico è lì per aiutarti a orientarti verso una gravidanza sana.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here