Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Cosa significa ottenere un falso positivo per l’epatite C?

Cosa significa ottenere un falso positivo per l’epatite C?

0
6

L’ultima cosa che vuoi quando esegui il test per l’epatite C (HCV) è un risultato falso positivo. L’HCV è un’infezione virale che colpisce il fegato. Sfortunatamente, si verificano falsi positivi. Continua a leggere per scoprire perché questo accade e cosa puoi fare al riguardo.

Cos’è un falso positivo?

Un test falso positivo è quello in cui il risultato indica che hai una malattia o una condizione quando in realtà non lo sei.

Esistono due esami del sangue utilizzati per diagnosticare l’epatite C. La schermata del test ELISA (Enzyme-Linked Immunosorbent Assay) è spesso il primo test eseguito. Verifica la presenza di anticorpi anti-HCV che il corpo ha prodotto in risposta all’infezione. Uno svantaggio è che lo schermo ELISA non può distinguere tra un’infezione attiva da un’infezione cronica o acquisita in precedenza. Anche il test HCV RNA è un’opzione. Il test RNA cerca il virus nel flusso sanguigno. Questo test è più costoso e di solito viene condotto per verificare un test ELISA positivo.

Un test ELISA positivo non significa necessariamente che hai l’epatite C. Gli anticorpi raccolti dal test potrebbero essere stati scatenati da un’infezione diversa dall’HCV, portando a un risultato positivo. Questo fenomeno è noto come reattività crociata e spesso si traduce in un falso positivo. I risultati possono essere verificati mediante un test RNA.

Le persone che si sono riprese da sole dall’epatite C possono anche ottenere un risultato del test ELISA falso positivo. In rari casi, l’errore di laboratorio porta a un falso positivo. Risultati falsi positivi possono anche verificarsi nei neonati portatori di anticorpi anti-HCV dalle loro madri.

Una volta che hai avuto un test ELISA positivo, è probabile che anche i test ELISA futuri siano positivi. Se sei esposto all’epatite C più tardi nella vita, dovresti sottoporti a un test dell’RNA per determinare se hai contratto il virus.

Quanto è comune un risultato falso positivo?

La frequenza dei risultati falsi positivi è difficile da determinare poiché sono stati condotti pochi studi di buona qualità. In uno studia su 1.090 persone in ospedale con malattia epatica acuta o sospetta epatite, il test ELISA ha avuto un tasso di falsi positivi di 3 per cento.

Il Centers for Disease Control and Prevention (CDC) indica che la percentuale di falsi positivi è molto più alta. Secondo il CDC, circa 35 per cento delle persone a basso rischio di infezione, inclusi donatori di sangue, operatori sanitari e personale militare attivo o in pensione, riceve un risultato falso positivo. Nelle persone con un sistema immunitario compromesso, come quelli in emodialisi, i falsi positivi sono in media 15 per cento.

L’impatto di un risultato falso positivo del test per l’epatite C.

Sentire che hai avuto un test dell’epatite C positivo può causare ansia. Anche se ti viene detto che sono necessari più test per confermare la diagnosi, aspettare una risposta definitiva è difficile e può causare estrema ansia.

È difficile misurare l’impatto di un test falso positivo poiché varia da individuo a individuo, ma una recensione pubblicata su Giornale di medicina interna generale indica che ha un impatto negativo sulla qualità della vita. La revisione ha anche concluso che un risultato falso positivo può portare a costi non necessari e test aggiuntivi, oltre a una minore fiducia negli operatori sanitari.

Passaggi da eseguire dopo un risultato positivo del test per l’epatite C.

Quando ricevi un risultato falso positivo, potresti non essere sicuro che si tratti di un vero falso positivo. Potresti ancora non essere sicuro anche se sei sicuro al 100% di non essere mai stato esposto al virus. Parla con il tuo medico per ottenere un secondo test, come un test dell’RNA, per confermare se hai o meno un’infezione.

Se il risultato del test dell’RNA è negativo, non hai un’infezione da HCV in corso. In questo scenario, non è necessario eseguire ulteriori passaggi. Se il risultato del test dell’RNA è positivo, il medico ti consiglierà sulle opzioni di trattamento e su come andare avanti.

Tieni presente che possono verificarsi anche risultati falsi negativi. Ciò si verifica spesso nelle persone che si trovano nelle prime fasi dell’infezione e non hanno ancora accumulato anticorpi rilevabili. Le persone con un sistema immunitario soppresso possono anche ottenere un falso negativo perché il loro sistema immunitario non funziona abbastanza bene per rispondere al test.

Il Takeaway

Se si ottiene un test dell’epatite C positivo, è possibile che i risultati siano errati. Se si scopre che hai il virus, potrebbe risolversi da solo. Il trattamento può anche tenere sotto controllo l’infezione. Una prospettiva positiva è un’ottima arma per aiutarti a combattere il virus e vincere.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here