Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Cosa sapere sull’asma stagionale

Cosa sapere sull’asma stagionale

0
4

Per molte persone, certe stagioni e l’asma vanno di pari passo. I trigger, come gli allergeni stagionali, svolgono un ruolo importante. In effetti, l’asma stagionale viene spesso definito asma allergico.

Anche i cambiamenti del tempo e le attività stagionali possono avere un ruolo.

In questo articolo entreremo nei dettagli sulle cause e sui sintomi dell’asma stagionale, oltre a fornire informazioni sui trattamenti che possono aiutare.

Cause

Se hai l’asma, potresti aver notato che peggiora in determinate stagioni.

Per alcune persone, la primavera, l’estate e l’autunno possono essere periodi dell’anno particolarmente difficili. Questo perché gli allergeni stagionali possono scatenare sintomi asmatici.

Quando sei allergico a qualcosa, il tuo sistema immunitario percepisce l’allergene come un invasore, che deve essere attaccato.

In risposta all’allergene, il tuo sistema immunitario produce immunoglobuline E (IgE). L’IgE è un anticorpo che innesca il rilascio di istamina quando gli allergeni lo attivano. L’istamina causa sintomi allergici come:

  • naso che cola e prude
  • occhi acquosi e pruriginosi
  • starnuti

Nelle persone con asma, questo processo può anche avere un impatto sui polmoni e sulle vie respiratorie, causando sintomi asmatici.

I fattori scatenanti comuni dell’asma stagionale includono:

Polline

Il polline è prodotto da alberi, erbe ed erbe infestanti. Le allergie ai pollini sono un fattore scatenante comune dell’asma stagionale.

I tipi più diffusi di polline dipendono dal ciclo di crescita della vegetazione all’aperto in cui vivi. Per esempio:

  • primavera – polline degli alberi
  • estate – polline di graminacee
  • Estate inoltrata – polline di ambrosia
  • autunno – polline di ambrosia

Muffa e funghi

Altri allergeni, come muffe e funghi, possono anche causare sintomi asmatici stagionali.

La muffa e la muffa sono entrambi funghi, che proliferano durante tutto l’anno. Tuttavia, alcune muffe si diffondono più facilmente con tempo asciutto e ventoso. Altri hanno maggiori probabilità di moltiplicarsi e diffondersi quando è umido e umido.

Secondo la Asthma and Allergy Foundation of America, le reazioni allergiche alla muffa sono più comuni durante l’estate e all’inizio dell’autunno.

La muffa può proliferare sia all’interno che all’esterno. La tua esposizione stagionale alla muffa può essere influenzata dalle condizioni meteorologiche e dalle scelte di vita. Ad esempio, se fai escursioni in zone umide e boscose durante l’estate autunnale, la muffa potrebbe essere in agguato dentro e sotto le erbacce e i tronchi.

Potresti anche essere guidato al chiuso durante il freddo inverno, esponendoti a muffe e funghi in casa.

Tempo freddo

Il tempo freddo e ventoso all’esterno può influire sulle tue attività, lasciandoti più vulnerabile all’asma stagionale.

In inverno, puoi rimanere in casa con le finestre chiuse. Questo può aumentare la tua esposizione agli allergeni interni, come:

  • acari della polvere
  • scarafaggi
  • peli di animali domestici
  • muffa

Anche trascorrere del tempo all’aperto può scatenare l’asma. Respirare aria fredda e secca può seccare e irritare le vie respiratorie, causando sintomi asmatici.

L’aria fredda può anche aumentare la produzione di istamina, la causa degli attacchi allergici. Fare esercizio o camminare a ritmo sostenuto all’aria fredda può peggiorare questi effetti.

Caldo

Il clima estivo può essere caldo e secco o caldo e umido. Entrambi i tipi di calore possono provocare l’asma stagionale.

Respirare aria calda e secca può causare il restringimento delle vie aeree, causando sintomi asmatici.

L’aria umida è satura d’acqua. Questo tipo di aria può anche causare il restringimento e il rafforzamento delle vie aeree. Le persone con asma spesso trovano più difficile respirare in condizioni di umidità.

Il calore di ogni tipo può aumentare l’inquinamento, intrappolando l’ozono e il particolato. L’aria stagnante e nebulosa può anche innescare sintomi asmatici.

Sintomi

I sintomi dell’asma allergico stagionale includono:

  • difficoltà a respirare (mancanza di respiro)
  • tosse
  • respiro sibilante durante l’espirazione
  • senso di oppressione o dolore al torace

Trattamento

Se soffri di asma stagionale, il tuo medico può creare un piano di trattamento orientato alla prevenzione e al trattamento degli attacchi di asma allergica.

I farmaci utilizzati possono includere una combinazione di soluzioni da banco (OTC) e farmaci prescritti:

  • Corticosteroidi per via inalatoria. Gli steroidi per via inalatoria reprimono l’infiammazione delle vie aeree. Se assunti quotidianamente, controllano l’asma allergico riducendo i sintomi e spesso interrompendo le riacutizzazioni prima che inizino.
  • Inalatore combinato. Gli inalatori combinati per l’asma contengono corticosteroidi, oltre a beta agonisti a lunga durata d’azione che riducono il gonfiore e mantengono aperte le vie aeree.
  • Farmaci di salvataggio (rapido sollievo). Esistono diversi tipi di farmaci che il medico potrebbe prescriverti di prendere, se hai un attacco d’asma. Includono broncodilatatori per via inalatoria e, se gravi, corticosteroidi orali.
  • Modificatore dei leucotrieni. I modificatori dei leucotrieni agiscono bloccando l’attività delle sostanze chimiche, chiamate cisteinil leucotrieni (CysLT), nelle vie aeree. Se lasciati deselezionati, i CysLT causano costrizione e infiammazione, rendendo difficile la respirazione.
  • Stabilizzatori mastociti. I farmaci stabilizzatori dei mastociti sono un altro tipo di farmaco utilizzato per fermare le reazioni allergiche.
  • Immunoterapia. I colpi di allergia possono essere raccomandati per l’asma allergica da moderata a grave. Agiscono riducendo la risposta del tuo sistema immunitario agli allergeni nel tempo.

Altri rimedi

Identificare i fattori scatenanti stagionali e limitarne l’esposizione può aiutare a ridurre in modo significativo l’asma allergico. Alcuni modi per farlo includono:

  • I conteggi dei pollini sono al massimo all’alba e durante le prime ore del mattino. mattina. Limita il più possibile le attività all’aperto, compreso l’esercizio fisico, durante quell’ora del giorno.
  • Tenere le finestre chiuse durante la mattina può anche impedire al polline di entrare in casa.
  • Riduci i livelli di peli di animali domestici, pollini, polvere e acari della polvere nella tua casa aspirando spesso tappeti, tende e mobili morbidi. L’utilizzo di un aspirapolvere con filtro HEPA contribuirà a garantire che gli allergeni rimangano nel sacchetto, anziché essere ricircolati nella stanza.
  • Pulisci a vapore la moquette il più spesso possibile. Questo aiuta a uccidere gli acari della polvere.
  • Lavare spesso le superfici dure come il legno e i pavimenti in piastrelle.
  • Lava la biancheria da letto, compresi i cuscini e le protezioni del materasso, spesso usando acqua calda.
  • Riduci la muffa in casa eliminando le perdite nei tubi, nel tetto e nei muri.
  • Se l’aria fredda è un fattore scatenante, tieni la bocca e il naso coperti con una sciarpa quando sei fuori. Questo aiuterà a umidificare l’aria.

Quando chiamare un dottore

Se le misure preventive e i farmaci da banco non sono sufficienti per eliminare i sintomi, parla con il tuo medico. Saranno in grado di lavorare con te per trovare i giusti farmaci preventivi e trattamenti per gli attacchi d’asma.

Chiama il tuo medico per l’asma stagionale se:

  • bisogno di un inalatore di salvataggio ogni giorno o più volte alla settimana
  • avere una tosse che non andrà via
  • avere le vertigini o sensazione di stordimento
  • assumere farmaci che non sono in grado di controllare la mancanza di respiro o il respiro sibilante

Cerca cure mediche urgenti se:

  • sviluppa un colore blu sulle labbra e sulle unghie
  • non puoi parlare o camminare al tuo ritmo normale senza rimanere senza fiato
  • sperimentare una respirazione rapida
  • sperimentare narici dilatate dopo l’inalazione

La linea di fondo

L’asma stagionale è noto anche come asma allergico. Questa condizione è causata da allergeni e altri fattori scatenanti che si verificano in periodi specifici dell’anno.

Il polline è una delle cause più comuni di asma stagionale. Diversi tipi di polline possono essere prevalenti durante:

  • primavera
  • autunno
  • estate

Altri fattori scatenanti per l’asma stagionale includono condizioni calde e umide o aria fredda e secca.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here