Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Cosa sapere sulla terapia con progesterone per la menopausa

Cosa sapere sulla terapia con progesterone per la menopausa

0
6

Durante la menopausa, il tuo corpo riduce drasticamente la produzione di ormoni riproduttivi e il ciclo si interrompe gradualmente.

Per molti, la scomparsa del ciclo è una cosa positiva, ma gli effetti collaterali possono essere difficili da gestire. Vampate di calore, sudorazione notturna, secchezza vaginale, insonnia e aumento di peso sono solo alcuni dei sintomi che accompagnano la menopausa.

Per alcuni, questi sintomi sono lievi. Per altri, sono così dirompenti che sono necessari interventi medici. Il progesterone, da solo o con gli estrogeni, può alleviare alcuni di questi sintomi.

Se stai considerando il progesterone o la terapia ormonale per alleviare i sintomi della menopausa, ecco cosa devi sapere sui benefici e sui rischi.

Cos’è il progesterone?

Il progesterone è spesso chiamato l’ormone della gravidanza. Durante gli anni riproduttivi, il progesterone influenza la preparazione dell’utero per una possibile gravidanza.

Svolge anche un ruolo nella formazione di una barriera di muco intorno alla cervice e nella disponibilità di latte materno.

Questo ormone influisce anche su una vasta gamma di altre funzioni del corpo, quindi quando le ovaie non producono tanto progesterone, potresti riscontrare:

  • emicrania
  • cambiamenti di umore
  • cambiamenti nella densità ossea
  • sanguinamento irregolare

Cosa si sa della terapia con progesterone e dei sintomi della menopausa?

Il modo più efficace per alleviare i sintomi della menopausa è con le terapie ormonali sostitutive.

Se non hai un utero, la terapia più comune è l’estrogeno da solo.

Se hai un utero, una combinazione di estrogeni e progesterone è spesso raccomandata perché ci sono prove che l’estrogeno da solo aumenta il rischio di cancro uterino e altri gravi problemi di salute.

Quando l’estrogeno e il progesterone vengono presi insieme, è spesso sotto forma di pillola. Il progesterone da solo è anche una pillola che contiene progesterone micronizzato, che è facilmente metabolizzato nel corpo.

Perché estrogeni e progesterone insieme?

Mentre hai ancora le mestruazioni, il tuo utero perde il suo rivestimento (l’endometrio) ogni mese. Una volta che le mestruazioni si fermano, l’endometrio rimane al suo posto.

L’assunzione di estrogeni provoca l’ispessimento del rivestimento e un endometrio più spesso aumenta il rischio di cancro dell’endometrio.

Ricercatori hanno scoperto che l’aggiunta di progesterone alla terapia ormonale sostitutiva mantiene sottile il rivestimento uterino, riducendo il rischio di cancro.

Il progesterone riduce le vampate di calore

Nel 2012, ricercatori valutato gli effetti del progesterone su sudorazioni notturne e vampate di calore per le persone in menopausa.

Hanno monitorato il numero e la gravità di questi sintomi e hanno scoperto che l’assunzione di una dose orale di progesterone ogni giorno riduceva sia il numero di vampate di calore o sudorazioni notturne che l’intensità di ciascun episodio.

Il progesterone aiuta anche con i problemi del sonno legati alla menopausa

Uno dei sintomi più fastidiosi della menopausa è il sonno ritardato o interrotto.

Ricercatori ha scoperto che l’assunzione di 300 milligrammi (mg) di progesterone al giorno prima di coricarsi ha migliorato la qualità del sonno profondo. Inoltre, non ha causato alcun sintomo depressivo né ha interferito con il capacità di pensare chiaramente durante il giorno.

Questo studio ha anche confermato i risultati di studi precedenti che hanno mostrato che il progesterone ha la capacità di ridurre la gravità della sudorazione notturna, che può risvegliare le persone da un sonno altrimenti sano.

Il progesterone può anche fornire alcuni benefici cognitivi

Durante la menopausa, molte persone descrivono un annebbiamento nei loro pensieri, insieme ad alcuni problemi di memoria.

Ci sono alcune prove che il progesterone può proteggere dal declino cognitivo se la terapia ormonale sostitutiva inizia presto nel processo della menopausa.

Alcuni ricercatori hanno scoperto che il progesterone migliora la memoria visiva e verbale per le persone in menopausa.

Tuttavia, le prove non sono chiare. Alcuni studi, ad esempio, non ha riscontrato alcun beneficio cognitivo protettivo per il progesterone.

In ogni caso, è importante notare che non ci sono prove che il progesterone danneggi le tue capacità di pensiero.

Ci sono effetti collaterali alla terapia con progesterone?

Sì. È possibile che tu possa avere una reazione allergica al progesterone o potresti riscontrare uno dei seguenti effetti collaterali:

  • stanchezza
  • mal di testa
  • dolore addominale o nausea

  • ritenzione di liquidi o aumento di peso

  • tenerezza al seno
  • sanguinamento vaginale

Il progesterone non è raccomandato a tutti. Parla con il tuo medico di alternative al progesterone se:

  • hanno più di 60 anni
  • sono in menopausa da più di 10 anni
  • ha una storia personale o familiare di cancro al seno
  • sono a più alto rischio di demenza, infarto, ictus, coaguli di sangue, osteoporosi o malattie del fegato

Cos’altro può aiutare ad alleviare i sintomi della menopausa?

Se vuoi ridurre i sintomi della menopausa senza terapia ormonale, ci sono altre opzioni.

  • Considera i prodotti naturali. Alternative naturali come il cohosh nero o l’olio di enotera possono aiutare a ridurre le vampate di calore e la sudorazione notturna.
  • Fare esercizio regolarmente. L’esercizio fisico aiuta a mantenere un peso corporeo sano, migliora il sonno e allevia l’ansia e i cambiamenti di umore che possono accompagnare la menopausa.
  • Sii consapevole di ciò che mangi. Evita cibi piccanti, caffeina e alcol, che possono scatenare vampate di calore e sudorazioni notturne.
  • Trova modi sani per gestire lo stress. Quando sei stressato, può avere un impatto sul sonno e sull’umore. Può anche aumentare la frequenza delle vampate di calore. Considera lo yoga, la meditazione, gli esercizi di respirazione, il tai chi o dedica del tempo a un hobby preferito per mantenere lo stress gestibile.

La linea di fondo

Il progesterone è spesso combinato con gli estrogeni per trattare i sintomi della menopausa. In combinazione, questi due ormoni possono ridurre le vampate di calore, la sudorazione notturna e altri effetti collaterali della menopausa.

Il progesterone assottiglia il rivestimento uterino, aiutando a prevenire lo sviluppo del cancro dell’endometrio. Assunto da solo o con estrogeni, il progesterone può anche migliorare il sonno e proteggere alcune funzioni cognitive.

Il progesterone non è per tutti, però. Parla con un operatore sanitario per sapere se è sicuro per te. Dovrai comprendere appieno i rischi e i benefici dell’uso del progesterone per gestire i sintomi della menopausa.

Se non ti senti a tuo agio con i rischi, ci sono rimedi naturali che potrebbero darti un po’ di sollievo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here