Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Cosa fare in caso di allergia alla cannella

Cosa fare in caso di allergia alla cannella

0
10

Panoramica

Che si tratti di panini alla cannella o cannella su pane tostato, la cannella è una spezia per molte persone. Allora, cosa fai se hai una diagnosi di allergia alla cannella? Forse è una diagnosi recente e stai cercando di scoprire quanto influenzerà la tua vita. Ecco uno sguardo al quadro generale.

Cannella 101

La cannella proviene dalla corteccia degli alberi originari della Cina, dell’India e del sud-est asiatico. A volte è pubblicizzato per il suo uso nella medicina alternativa, anche se il National Institutes of Health afferma che le prove cliniche a sostegno delle proprietà medicinali della cannella sono tipicamente carenti.

La cannella è spesso utilizzata per aromatizzare cibi e altri oggetti. Puoi trovarlo comunemente in:

  • gomma da masticare
  • dentifricio
  • Salsa di mele
  • fiocchi d’avena
  • cereali per la colazione
  • prodotti da forno, come biscotti, muffin, torte, torte, biscotti e pasticcini
  • caramelle
  • collutorio
  • tè e caffè aromatizzati

Quali sono i sintomi di una reazione allergica?

Una piccola percentuale di persone sperimenta una reazione allergica dopo aver ingerito o entrato in contatto con la cannella. Le allergie alle spezie costituiscono circa il 2% delle allergie e sono spesso sottodiagnosticate. Questo perché le allergie alle spezie possono essere difficili da rilevare negli esami della pelle e del sangue.

Se stai avendo una reazione allergica, potresti sperimentare:

  • formicolio, prurito e gonfiore delle labbra, del viso e della lingua
  • gonfiore in altre parti del corpo
  • problema respiratorio
  • respiro sibilante
  • congestione nasale
  • orticaria
  • prurito
  • dolore addominale
  • diarrea
  • vertigini
  • nausea
  • vomito
  • svenimento

Una reazione rara ma grave è nota come anafilassi. Ciò può causare uno shock. Dovresti cercare assistenza medica immediata se tu o qualcuno intorno a te ha una reazione anafilattica.

Cosa causa una reazione allergica?

La cannella è uno dei più comuni fattori scatenanti dell’allergia alle spezie. Respirare, mangiare o toccare la spezia può innescare una reazione allergica in alcune persone.

Sebbene sia raro, le reazioni possono essere causate dal sapore di cannella artificiale che si trova in gomme, dentifricio e collutori. Una rara reazione alla cannella artificiale è chiamata stomatite da contatto, che può causare bruciore o prurito in bocca. La buona notizia è che la condizione migliora non appena smetti di ingerire il sapore di cannella.

L’alcol cinnamilico o la cinnamaldeide possono essere utilizzati nelle fragranze e possono anche innescare una reazione.

I sintomi di un’allergia possono variare da starnuti lievi a anafilassi potenzialmente letale. L’anafilassi può verificarsi quando il tuo corpo tenta di neutralizzare l’allergene con gli anticorpi. È necessario un contatto minimo con l’allergene per attivare gli anticorpi. La quantità necessaria per innescare una reazione può diminuire con ogni contatto. Il tuo corpo potrebbe subire uno shock se ciò accade.

Se tu o qualcuno intorno a te subisce uno shock anafilattico, consulta immediatamente un medico.

Diagnosticare un’allergia alla cannella

Potrebbero essere necessari più test per diagnosticare un’allergia alla cannella. Il medico può ordinare un esame del sangue per rilevare l’ipersensibilità alla spezia attraverso gli anticorpi nel sangue. È anche possibile utilizzare un patch test cutaneo per determinare quali sintomi si verificano.

Se ritieni di avere un’allergia alla cannella o alle spezie, fissa un appuntamento con il tuo medico. Insieme, puoi analizzare i tuoi sintomi e determinare cosa fare dopo.

Come trattare un’allergia alla cannella

Se si verificano i sintomi di una reazione allergica, si consiglia di assumere un farmaco antistaminico, come Benadryl. Tuttavia, dovresti prendere solo la versione pillola. La versione liquida è stata segnalata per contenere cannella come aroma.

Un antistaminico dovrebbe fornire sollievo in meno di 15 minuti.

Se si prevede il contatto con questo allergene e il medico ha chiarito che un contatto moderato è OK, si consiglia anche un antistaminico. Questo preparerà il tuo corpo e limiterà o ridurrà la gravità dei sintomi che potresti riscontrare.

Rivolgiti al medico di emergenza il prima possibile se hai difficoltà a respirare.

Come gestire la tua allergia e prevenire reazioni future

Un allergologo può aiutarti a capire meglio la tua allergia e lavorare con te per sviluppare un piano d’azione. I piani di gestione personalizzati di solito includono trigger di tracciamento che provocano una reazione. Un altro trattamento comune prevede l’elusione rigorosa, anche se può essere una cosa molto difficile da fare.

Leggere attentamente le etichette sugli alimenti e sui prodotti per la cura personale è essenziale. Un elenco completo degli ingredienti dovrebbe essere sul prodotto e gli ingredienti sono elencati dalla concentrazione più alta a quella più bassa.

La Food and Drug Administration statunitense non regola le spezie, il che rende difficile leggere le etichette e sapere quali prodotti contengono cannella. Tieni presente che le fragranze e gli aromi non devono essere elencati con un nome chimico specifico e sono spesso genericamente indicati come “fragranza”.

Oltre a leggere le etichette, dovrai pensare in anticipo a dove stai mangiando. Se stai andando a mangiare fuori, probabilmente dovrai parlare con il personale del ristorante. Se hai intenzione di viaggiare, pianifica dove riceverai il cibo e se devi provvedere da solo.

Il cibo da asporto

Sebbene avere allergie alla cannella possa richiedere di limitare la tua dieta e i prodotti che usi, sono gestibili. Dovresti fissare un appuntamento con il tuo medico il prima possibile se sospetti di avere un’allergia alla cannella. Insieme, puoi lavorare per diagnosticare i tuoi sintomi e elaborare un piano d’azione.

Se sei a conoscenza della tua allergia alla cannella, sappi che non sei solo in questo. Collabora con il tuo medico o un allergologo per sviluppare un piano di trattamento personalizzato. Un piano personalizzato ti consentirà di adattare il consumo regolare o l’utilizzo del prodotto per soddisfare meglio le tue esigenze.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here