Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Cosa fa una macchina CPM (Continuous Passive Motion)?

Cosa fa una macchina CPM (Continuous Passive Motion)?

0
5

macchina cpm, gamba in una macchina cpm
Angkhan / Getty Images

Cos’è una macchina CPM?

Una macchina a movimento passivo continuo (CPM) è un dispositivo motorizzato che muove passivamente un giunto attraverso un intervallo di movimento preimpostato. Questi dispositivi possono essere utilizzati dopo l’intervento chirurgico per ridurre la rigidità articolare e migliorare la mobilità. A volte vengono utilizzati dopo un intervento chirurgico di sostituzione del ginocchio, ma possono essere utilizzati anche dopo un intervento chirurgico al gomito, all’anca o alla spalla.

I CPM sono stati tradizionalmente utilizzati negli ospedali e come dispositivi da portare a casa. Tuttavia, la ricerca pubblicata negli ultimi dieci anni ha iniziato a mettere in dubbio la loro efficacia.

Continua a leggere per scoprire cosa dice l’ultima ricerca e come puoi usare il CPM quando ti riprendi dall’intervento.

Le macchine CPM hanno dei vantaggi?

La rigidità articolare dopo alcuni tipi di operazioni può essere una preoccupazione. Nel tempo, questo può portare all’accumulo di tessuto cicatriziale e alla mobilità ridotta in modo permanente.

Le macchine CPM muovono la tua articolazione senza che tu debba muovere i muscoli. Si pensa che aiutino contrastando gli effetti negativi dell’immobilizzazione prolungata. Tuttavia, il vantaggio dell’uso del CPM è controverso. Diversi studi non hanno mostrato alcun miglioramento del range di movimento nei pazienti che li hanno usati dopo l’intervento.

Il Associazione americana di terapia fisica raccomanda di evitare le macchine CPM dopo una sostituzione totale del ginocchio. La raccomandazione è arrivata dopo che una serie di studi recenti ha rilevato che le macchine CPM non avevano alcun vantaggio nel migliorare il recupero.

Alcuni studi suggeriscono che le macchine CPM possono essere utili in alcune situazioni. Tuttavia, i risultati positivi non sono coerenti e questi studi hanno spesso campioni di piccole dimensioni.

Molti medici non raccomandano più le macchine CPM perché le ricerche più recenti non supportano il loro utilizzo. Chiedi al tuo medico se consiglia di utilizzare trattamenti alternativi per il recupero.

Usi della macchina CPM

Le macchine CPM sono più comunemente utilizzate dopo l’intervento chirurgico al ginocchio. Possono anche essere usati per trattare le articolazioni dell’anca, della spalla e del gomito. Sono stati utilizzati anche per il trattamento del mal di schiena cronico aspecifico.

Macchina CPM per interventi chirurgici al ginocchio, inclusa la sostituzione totale del ginocchio

Sebbene le macchine CPM vengano talvolta utilizzate dopo la chirurgia ricostruttiva del ginocchio, numerosi studi hanno riscontrato che hanno un beneficio limitato o nullo.

UN Studio del 2014 ha scoperto che il CPM utilizzato dopo l’intervento chirurgico per riparare le fratture intra-articolari del ginocchio non offriva alcun beneficio.

Alcuni studi hanno trovato risultati più positivi, ma l’uso dei CPM rimane controverso.

UN Studio del 2019 ha esaminato l’effetto del CPM su un gruppo di 163 pazienti di età inferiore ai 20 anni sottoposti a chirurgia ricostruttiva del LCA. I ricercatori hanno scoperto che quei pazienti che hanno ricevuto il trattamento CPM avevano meno probabilità di aver bisogno di un secondo intervento chirurgico per rompere il tessuto cicatriziale entro 6 mesi dall’intervento.

Una revisione degli studi del 2018 ha rilevato che l’implementazione del CPM nelle prime fasi del trattamento con una rapida progressione del range di movimento era associata a un recupero migliore rispetto a una durata più lunga dell’uso del CPM.

Macchina CPM per l’anca

Le macchine CPM possono anche essere prescritte dopo l’intervento chirurgico all’anca. Uno studio del 2017 ha rilevato che l’uso del CPM dopo la chirurgia artroscopica per correggere l’impingement dell’anca era associato a una migliore flessione dell’anca dopo l’intervento chirurgico.

Macchina CPM per la tua spalla

Il tuo medico può raccomandare il CPM dopo un intervento chirurgico alla spalla in alcuni casi.

UN Studio del 2016 ha confrontato i benefici del CPM e della fisioterapia per le persone con diabete sottoposte a intervento chirurgico per capsulite adesiva, nota anche come spalla congelata. I ricercatori hanno scoperto che sia il CPM che la fisioterapia tradizionale hanno portato a un miglioramento del recupero a 12 settimane. Tuttavia, i pazienti che hanno utilizzato il CPM hanno avuto un miglioramento più netto nei livelli di dolore e nella funzione.

Macchina CPM per gomito e braccio

La terapia fisica e il CPM sono due opzioni di trattamento comuni dopo la chirurgia del gomito. Tuttavia, prove attuali suggerisce che l’uso del CPM può essere ridondante e spesso inefficace.

Un piccolo Studio 2020 ha scoperto che l’aggiunta di CPM a un programma di riabilitazione tradizionale per le fratture del polso non offriva alcun vantaggio aggiuntivo.

Macchina CPM per la parte bassa della schiena

Le macchine CPM possono aiutare a trattare il mal di schiena cronico non specifico. Il dolore aspecifico significa che non è causato da una malattia o condizione specifica.

Un piccolo Studio del 2015 ha esaminato i potenziali benefici di 3 settimane di CPM auto-somministrato su un gruppo di 36 persone con mal di schiena cronico aspecifico da lieve a moderato. I ricercatori hanno scoperto che i pazienti che hanno utilizzato la macchina CPM per 10 minuti da una a tre volte al giorno hanno riportato meno dolore alla fine delle 3 settimane.

Come utilizzare una macchina CPM

Conferma con il tuo medico che una macchina CPM è giusta per te e chiedi informazioni sui trattamenti alternativi. Ricerche recenti non supportano la loro efficacia in tutte le situazioni.

Il tuo medico e le istruzioni del produttore fornite con il tuo dispositivo possono darti istruzioni migliori su come utilizzare la tua macchina CPM.

Molto spesso, il dispositivo viene utilizzato mentre si è sdraiati a letto o su un’altra superficie comoda. Di solito, la macchina viene fornita con un telecomando che consente di impostare i limiti di estensione e flessione nonché la velocità. È possibile avviare o arrestare la macchina utilizzando il telecomando.

È probabile che sulla macchina siano presenti una serie di manopole e cinghie che consentono di adattare la macchina alla lunghezza del braccio o della gamba. Il tuo medico può mostrarti come regolare al meglio il dispositivo.

Per quanto tempo dovresti utilizzare una macchina CPM?

Il tempo necessario per utilizzare la macchina CPM dipende dal tipo e dall’estensione dell’intervento. In genere, le macchine CPM vengono utilizzate per 4 ore al giorno per 4 settimane dopo l’intervento chirurgico all’anca. Un tipico lasso di tempo dopo una sostituzione del ginocchio è di 3 settimane, ma può essere più breve o più lungo.

Precauzioni quando si utilizza una macchina CPM

Alcuni medici raccomandano ancora l’uso di macchine CPM, sebbene molti studi recenti abbiano messo in dubbio la loro efficacia. L’American Physical Therapy Association raccomanda di evitare il CPM dopo un intervento chirurgico al ginocchio a meno che non sia possibile una terapia fisica formale.

APTA afferma che il beneficio limitato è compensato dal costo aggiuntivo e dai rischi causati dal riposo a letto a lungo termine.

Uno studio del 2017 ha rilevato che le persone con obesità avevano risultati meno favorevoli quando utilizzavano un CPM rispetto alle persone senza obesità.

Se provi dolore, tenerezza o sei comunque preoccupato, smetti di usare la tua macchina CPM e contatta il tuo medico.

Prezzo macchina CPM e altri costi

I CPM di solito costano fino a $ 2.000 per l’acquisto, ma nella maggior parte dei casi il noleggio è un’opzione meno costosa. Secondo una società di noleggio CPM, il prezzo del noleggio parte da $ 425 per 3 settimane con un extra di $ 100 per ogni settimana successiva. I CPM speciali partono da $ 775 per il noleggio.

Molti tipi di assicurazione sanitaria, incluso Medicare, coprono il costo delle macchine CPM. Medicare Parte B copre le macchine CPM per uso domestico dopo un intervento di sostituzione del ginocchio per 21 giorni.

Porta via

Le macchine CPM sono state storicamente utilizzate dopo la chirurgia del ginocchio, dell’anca, della spalla e del gomito per ridurre al minimo la rigidità e aumentare la gamma di movimento. Negli ultimi anni, la comunità scientifica ha iniziato a mettere in dubbio i vantaggi dell’uso del CPM e molti medici non raccomandano più le macchine CPM dopo l’intervento chirurgico.

Se non sei sicuro di trarre vantaggio dall’utilizzo di un CPM dopo l’intervento chirurgico, parla con il tuo medico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here