Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Cosa devi sapere sul dolore vaginale

Cosa devi sapere sul dolore vaginale

0
3

Includiamo prodotti che riteniamo utili per i nostri lettori. Se acquisti tramite link in questa pagina, potremmo guadagnare una piccola commissione. Ecco il nostro processo.

Panoramica

Nelle femmine, la vagina è il passaggio dalla cervice alla vulva. Il dolore o il disagio nella tua vagina è spesso il risultato di un problema medico o psicologico. Il trattamento e l’intervento precoci possono aiutarti a trovare sollievo e ridurre il rischio di complicanze.

Quali sono i sintomi del dolore vaginale?

I sintomi specifici del dolore e del disagio vaginale variano a seconda della causa sottostante. Ad esempio, la vestibolite vulvare è una condizione che causa dolore solo quando c’è pressione sulla vagina. Al contrario, la vulvodinia è una condizione che causa dolore cronico costante.

A seconda della tua condizione specifica, potresti riscontrare uno o più dei seguenti sintomi associati al dolore vaginale:

  • bruciando
  • prurito
  • dolore
  • pungente
  • palpitante
  • crudezza
  • dolore durante il rapporto

Se il tuo dolore vaginale è causato da un’infezione, potresti sviluppare perdite vaginali anormali. Ad esempio, potrebbe avere un aspetto o un odore diverso dal solito. Questo può indicare un’infezione da lievito o batterica.

Cosa causa il dolore vaginale?

Il dolore vaginale può essere limitato alla tua area vaginale. Oppure, può irradiarsi dal bacino o dalla cervice.

La causa più comune di dolore vaginale è l’infezione, riferisce la UNC School of Medicine. Esempi inclusi:

  • lievito infezione
  • gonorrea
  • clamidia

Altre potenziali cause di dolore vaginale includono:

  • traumi causati da sesso, parto, interventi chirurgici o altre procedure mediche
  • atrofia vulvovaginale dovuta a un calo degli estrogeni dopo la menopausa
  • vestibolite vulvare
  • cancro cervicale

Il dolore vaginale può anche derivare da una condizione chiamata dispareunia. Questo è un termine medico per un rapporto doloroso. Può essere causato da una lubrificazione insufficiente durante il sesso da cambiamenti ormonali o mancanza di eccitazione sessuale.

Il dolore vaginale può anche derivare da condizioni psicologiche, come una storia di abuso sessuale.

In alcuni casi, il medico potrebbe non essere in grado di determinare la causa del dolore vaginale. Vulvodinia è il termine medico per il dolore vaginale cronico senza causa nota.

Chi è a rischio di dolore vaginale?

Le donne di tutte le età possono provare dolore vaginale.

In alcuni casi, la tua storia medica può aumentare il rischio. Ad esempio, i cambiamenti ormonali causati dalla gravidanza, dalla menopausa o dall’isterectomia possono aumentare il rischio di dolore vaginale. Se hai una storia di trattamento del cancro al seno, sei anche a maggior rischio.

Alcuni farmaci possono anche aumentare il rischio di dolore vaginale. Ad esempio, le statine sono farmaci che aiutano a ridurre il colesterolo. Sono noti per causare secchezza vaginale. Questo può causare dolore vaginale.

Anche l’avanzare dell’età è un fattore di rischio. La menopausa provoca cambiamenti nei livelli ormonali e assottigliamento del tessuto vaginale. Ciò influisce sulla lubrificazione vaginale e può contribuire al dolore vaginale.

Come viene diagnosticato il dolore vaginale?

Se soffri di dolore vaginale persistente o ricorrente, fissa un appuntamento con il medico. Possono aiutare a diagnosticare la causa del tuo dolore vaginale. Probabilmente richiederanno la tua storia medica, effettueranno un esame fisico e, se necessario, ordineranno uno o più test.

Per la tua storia medica, ti verranno poste domande sulla tua salute, come i tuoi sintomi, condizioni mediche diagnosticate e interventi chirurgici o altre procedure mediche a cui sei stato sottoposto. È inoltre possibile che ti venga chiesto di eventuali farmaci o integratori che hai assunto di recente.

Probabilmente ti verrà chiesto anche della tua salute sessuale e delle tue abitudini.

Il tuo medico probabilmente condurrà un esame fisico della tua area vaginale.

Durante questo esame, controlleranno i segni di arrossamento, gonfiore, danni o cicatrici. Possono esercitare pressione con un applicatore con punta di cotone sulla vulva e sulla vagina per verificare il dolore. Se soffri di vulvodinia, potresti provare un forte dolore quando viene applicata una pressione.

Possono anche prelevare un campione delle tue perdite vaginali per il test. Se contiene un tipo o un numero insolito di batteri, funghi o virus, è un segno che un’infezione potrebbe causare il tuo dolore.

Se il tuo dolore è grave o il tuo medico sospetta che tu abbia una condizione grave, come il cancro cervicale, può raccomandare ulteriori test. Questo può consistere nell’ottenere campioni di tessuto dalla cervice per l’analisi.

Se sospettano che il tuo dolore vaginale abbia origini psicologiche, potrebbero indirizzarti a un medico per la valutazione.

Come viene trattato il dolore vaginale?

Per alleviare il dolore vaginale, il medico cercherà di curarne la causa sottostante. Possono prescrivere un approccio a più fasi. Ad esempio, possono raccomandare anestetici topici o farmaci orali. In rari casi, possono raccomandare un intervento chirurgico.

Farmaco

Se hai un’infezione batterica o fungina, il medico probabilmente prescriverà antibiotici o farmaci antifungini per curarla.

Prendi tutte le dosi prescritte, anche se i sintomi si risolvono prima di terminare il ciclo di trattamento. Ciò riduce la possibilità che l’infezione ritorni.

Il medico può anche raccomandare unguenti topici, come il gel di lidocaina. Possono aiutare a intorpidire la tua area vaginale. Questo può aiutare ad alleviare il disagio o il dolore persistente durante il rapporto.

Le creme steroidee topiche possono aiutare a ridurre l’irritazione, il gonfiore e il bruciore.

Anche gli antidepressivi triciclici o gli anticonvulsivanti possono aiutare a ridurre il dolore cronico.

Chirurgia

In rari casi, il medico può raccomandare iniezioni di anestetico o blocchi nervosi per aiutare ad attutire o intorpidire l’area della vagina. Possono anche raccomandare un intervento chirurgico per trattare vulvodinia, vestibolite vulvare o cancro cervicale.

Cura della casa

Alcuni rimedi casalinghi e trattamenti da banco possono aiutare ad alleviare il dolore vaginale.

Ad esempio, l’applicazione di pastiglie di amamelide sulla zona vaginale può lenire l’irritazione. Puoi acquistare pastiglie di amamelide pretrattate in molte farmacie o storie di salute naturale. In alternativa, puoi immergere i tuoi dischetti di cotone nella soluzione di amamelide.

Acquista pastiglie di amamelide.

Per alleviare il dolore dopo la minzione, può essere utile versare acqua pulita e tiepida sulla vulva dopo essere andato in bagno. Ciò contribuirà a pulire e lenire la zona.

Per alleviare o prevenire il dolore causato dal sesso, può essere utile utilizzare un lubrificante durante i rapporti sessuali.

Acquista lubrificante sessuale.

Per alleviare il prurito vaginale, possono essere utili gli antistaminici da banco.

Acquista antistaminici da banco.

Terapie alternative

Se il tuo dolore vaginale deriva da infezioni croniche del tratto urinario (UTI), l’assunzione di integratori di citrato di calcio può aiutare a ridurre i sintomi del tratto urinario che contribuiscono al dolore vaginale.

Acquista integratori di citrato di calcio.

Evitare cibi ricchi di ossalati può anche aiutare a prevenire le infezioni del tratto urinario. Questi alimenti includono porri, gombo, rabarbaro, cervello di grano, mandorle, arachidi, noci pecan e pistacchi.

Prima di prendere qualsiasi integratore o modificare la tua dieta, parla con il tuo medico.

Quali sono le prospettive per il dolore vaginale?

La tua prospettiva dipende dalla causa sottostante del tuo dolore vaginale, così come dal trattamento che ricevi. In molti casi, seguire il piano di trattamento consigliato dal medico può fornire un sollievo duraturo.

Chiedi al tuo medico maggiori informazioni sulla tua diagnosi specifica, sulle opzioni di trattamento e sulle prospettive a lungo termine.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here