Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Cosa causa difficoltà a deglutire?

Cosa causa difficoltà a deglutire?

0
5

La difficoltà di deglutizione è l’incapacità di deglutire facilmente cibi o liquidi. Le persone che hanno difficoltà a deglutire possono soffocare a causa del cibo o del liquido quando cercano di deglutire. La disfagia è un altro nome medico per la difficoltà a deglutire. Questo sintomo non è sempre indicativo di una condizione medica. In effetti, questa condizione può essere temporanea e andare via da sola.

Cosa causa difficoltà a deglutire?

Secondo il National Institute on Deafness and Other Communication Disorders, ci sono 50 paia di muscoli e nervi usati per aiutarti a deglutire. In altre parole, ci sono molte cose che possono andare storte e portare a problemi di deglutizione. Alcune condizioni includono:

  • Reflusso acido e GERD: I sintomi da reflusso acido sono causati quando il contenuto dello stomaco fluisce dallo stomaco nell’esofago, causando sintomi come bruciore di stomaco, mal di stomaco ed eruttazione. Scopri di più le cause, i sintomi e il trattamento del reflusso acido e della MRGE.
  • Bruciore di stomaco: Il bruciore di stomaco è una sensazione di bruciore al petto che spesso si manifesta con un sapore amaro in gola o in bocca. Scopri come riconoscere, trattare e prevenire il bruciore di stomaco.
  • Epiglottite: L’epiglottite è caratterizzata da tessuto infiammato nell’epiglottide. È una condizione potenzialmente pericolosa per la vita. Scopri chi lo riceve, perché e come viene trattato. Questa condizione è considerata un’emergenza medica. Potrebbe essere necessaria un’assistenza urgente.
  • Gozzo: La tua tiroide è una ghiandola che si trova nel collo appena sotto il pomo d’Adamo. Una condizione che aumenta le dimensioni della tiroide è chiamata gozzo. Maggiori informazioni sulle cause e sui sintomi del gozzo.
  • Esofagite: L’esofagite è un’infiammazione dell’esofago che può essere causata dal reflusso acido o da alcuni farmaci. Ulteriori informazioni sui tipi di esofagite e sui loro trattamenti.
  • Cancro esofageo: Il cancro esofageo si verifica quando si forma un tumore maligno (canceroso) nel rivestimento dell’esofago, che può causare difficoltà a deglutire. Maggiori informazioni sul cancro esofageo, le sue cause, la diagnosi e il trattamento.
  • Cancro allo stomaco (adenocarcinoma gastrico): Il cancro allo stomaco si verifica quando le cellule cancerose si formano nel rivestimento dello stomaco. Poiché è difficile da rilevare, spesso non viene diagnosticato fino a quando non è più avanzato. Scopri i sintomi, la diagnosi, il trattamento e la prognosi del cancro allo stomaco.
  • Esofagite da herpes: L’esofagite da herpes è causata dal virus dell’herpes simplex di tipo 1 (HSV-1). L’infezione può causare dolore al petto e difficoltà a deglutire. Ulteriori informazioni su come viene diagnosticata e trattata l’esofagite da herpes.
  • Herpes simplex labiale ricorrente: L’herpes simplex labiale ricorrente, noto anche come herpes orale o orolabiale, è un’infezione della zona della bocca causata dal virus dell’herpes simplex. Leggi i sintomi, il trattamento e la prevenzione di questa infezione.
  • Nodulo tiroideo: Un nodulo tiroideo è un nodulo che può svilupparsi nella ghiandola tiroidea. Può essere solido o riempito di fluido. Puoi avere un singolo nodulo o un gruppo di noduli. Scopri cosa causa i noduli tiroidei e come vengono trattati.
  • Mononucleosi infettiva: La mononucleosi infettiva, o mono, si riferisce a un gruppo di sintomi solitamente causati dal virus Epstein-Barr (EBV). Scopri i sintomi e i trattamenti per la mononucleosi infettiva.
  • Morsi di serpente: Un morso di un serpente velenoso dovrebbe sempre essere trattato come un’emergenza medica. Anche un morso di un serpente innocuo può portare a una reazione allergica o infezione. Leggi di più su cosa fare in caso di morso di serpente.

Tipi di disfagia

La deglutizione avviene in quattro fasi: orale preparatoria, orale, faringea ed esofagea. La difficoltà a deglutire può essere suddivisa in due categorie: orofaringea (che comprende le prime tre fasi) ed esofagea.

Orofaringea

La disfagia orofaringea è causata da disturbi dei nervi e dei muscoli della gola. Questi disturbi indeboliscono i muscoli, rendendo difficile per una persona deglutire senza soffocare o soffocare. Le cause della disfagia orofaringea sono condizioni che colpiscono principalmente il sistema nervoso come:

  • sclerosi multipla
  • morbo di Parkinson
  • danni ai nervi da intervento chirurgico o radioterapia
  • sindrome post-polio

La disfagia orofaringea può anche essere causata da cancro esofageo e cancro della testa o del collo. Può essere causato da un’ostruzione nella parte superiore della gola, nella faringe o nelle sacche faringee che raccolgono il cibo.

Esofageo

La disfagia esofagea è la sensazione che qualcosa sia bloccato in gola. Questa condizione è causata da:

  • spasmi nell’esofago inferiore, come spasmi diffusi o incapacità dello sfintere esofageo di rilassarsi
  • senso di oppressione nell’esofago inferiore a causa di un restringimento intermittente dell’anello esofageo
  • restringimento dell’esofago da escrescenze o cicatrici
  • corpi estranei depositati nell’esofago o nella gola
  • un gonfiore o restringimento dell’esofago da infiammazione o GERD
  • tessuto cicatriziale nell’esofago a causa di infiammazione cronica o trattamento post-radioterapia

Identificazione della disfagia

Se pensi di avere la disfagia, ci sono alcuni sintomi che possono essere presenti insieme a difficoltà a deglutire.

Loro includono:

  • sbavando
  • una voce roca
  • sentire che qualcosa si è depositato in gola
  • rigurgito
  • perdita di peso inaspettata
  • bruciore di stomaco
  • tosse o soffocamento durante la deglutizione

  • dolore durante la deglutizione
  • difficoltà a masticare cibi solidi

Queste sensazioni possono indurre una persona a evitare di mangiare, saltare i pasti o perdere l’appetito.

I bambini che hanno difficoltà a deglutire mentre mangiano possono:

  • rifiutare di mangiare determinati cibi
  • hanno cibo o liquidi che fuoriescono dalla bocca
  • rigurgitare durante i pasti
  • ha problemi a respirare quando si mangia
  • perdere peso senza provare

Come viene diagnosticata la difficoltà a deglutire?

Parla con il tuo medico dei tuoi sintomi e quando sono iniziati. Il medico eseguirà un esame fisico e controllerà la tua cavità orale per verificare la presenza di anomalie o gonfiore.

Potrebbero essere necessari test più specializzati per trovare la causa esatta.

Raggi X al bario

Una radiografia al bario viene spesso utilizzata per controllare l’interno dell’esofago per anomalie o blocchi. Durante questo esame, ingerirai del liquido o una pillola contenente un colorante che si manifesta su una radiografia addominale. Il medico osserverà l’immagine a raggi X mentre ingerisci il liquido o la pillola per vedere come funziona l’esofago. Ciò aiuterà a identificare eventuali punti deboli o anomalie.

Una valutazione della deglutizione videofluorscopica è un esame radiologico che utilizza un tipo di raggi X chiamato fluoroscopia. Questo test viene eseguito da un patologo del linguaggio. Mostra le fasi orale, faringea ed esofagea della deglutizione. Durante questo esame, inghiottirai una varietà di consistenze che vanno da puree a solidi e liquidi sottili e addensati. Questo aiuterà il medico a rilevare l’ingestione di cibo e liquidi nella trachea. Possono utilizzare queste informazioni per diagnosticare la debolezza e la disfunzione muscolare.

Endoscopia

È possibile utilizzare un’endoscopia per controllare tutte le aree dell’esofago. Durante questo esame, il medico inserirà un tubo flessibile molto sottile con un attacco per videocamera nell’esofago. Ciò consente al medico di vedere l’esofago in dettaglio.

Manometria

La manometria è un altro test invasivo che può essere utilizzato per controllare l’interno della gola. Più specificamente, questo test controlla la pressione dei muscoli della gola quando deglutisci. Il medico inserirà un tubo nell’esofago per misurare la pressione nei muscoli quando si contraggono.

Trattare la difficoltà a deglutire

Alcune difficoltà di deglutizione non possono essere prevenute ed è necessario il trattamento della disfagia. Un patologo del linguaggio eseguirà una valutazione della deglutizione per diagnosticare la tua disfagia. Una volta completata la valutazione, il logopedista può consigliare:

  • modifica della dieta
  • esercizi di deglutizione orofaringea per rafforzare i muscoli
  • strategie di deglutizione compensativa
  • modifiche posturali che dovresti seguire mentre mangi

Tuttavia, se i problemi di deglutizione sono persistenti, possono provocare malnutrizione e disidratazione, soprattutto nei giovanissimi e negli anziani. Sono probabili anche infezioni respiratorie ricorrenti e polmonite da aspirazione. Tutte queste complicazioni sono gravi e pericolose per la vita e devono essere trattate in modo definitivo.

Se il tuo problema di deglutizione è causato da un esofago irrigidito, una procedura chiamata dilatazione esofagea può essere utilizzata per espandere l’esofago. Durante questa procedura, un piccolo palloncino viene inserito nell’esofago per allargarlo. Il palloncino viene quindi rimosso.

Se ci sono escrescenze anormali nell’esofago, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico per rimuoverle. La chirurgia può anche essere utilizzata per rimuovere il tessuto cicatriziale.

Se soffri di reflusso acido o ulcere, potresti ricevere farmaci su prescrizione per curarli e potresti essere incoraggiato a seguire una dieta per il reflusso.

Nei casi più gravi, potresti essere ricoverato in ospedale e ricevere cibo attraverso un tubo di alimentazione. Questo tubo speciale va dritto nello stomaco e bypassa l’esofago. Possono anche essere necessarie diete modificate fino a quando la difficoltà di deglutizione non migliora. Questo previene la disidratazione e la malnutrizione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here