Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Cosa aspettarsi dalla chirurgia della discectomia

Cosa aspettarsi dalla chirurgia della discectomia

0
7

Panoramica

La discectomia è un trattamento chirurgico per la lombalgia correlata a dischi spinali danneggiati o danneggiati. Il chirurgo rimuove parte del disco per alleviare la pressione sui nervi vicini e ridurre la lombalgia e il dolore lancinante alle gambe (sciatica).

Dovresti prendere in considerazione la discectomia solo dopo aver provato prima misure conservative come aspettare che il disco guarisca da solo, farmaci per il dolore, esercizi per la schiena e terapia fisica.

Cos’è un disco scivolato?

I dischi spinali hanno una parete esterna dura con materiale gelatinoso più morbido all’interno. I dischi fungono da cuscini e ammortizzatori tra le ossa della colonna vertebrale (vertebre). Man mano che i dischi invecchiano, possono iniziare a gonfiarsi verso l’esterno come un pneumatico per auto sgonfio. A volte la parete del disco si strappa, permettendo al materiale gelatinoso morbido all’interno di sporgere verso l’esterno.

Un disco “scivolato” o “rotto” può esercitare pressione su fasci di nervi, chiamati radici nervose, che escono su entrambi i lati di ciascuna vertebra. Ciò provoca dolore nella parte bassa della schiena e dolore lancinante (sciatica) lungo la parte posteriore di una o entrambe le gambe.

I sintomi della sciatica includono:

  • lombalgia
  • dolore acuto o “sobbalzi” elettrici lungo la parte posteriore della gamba
  • formicolio al piede
  • debolezza alla gamba

La discectomia può aiutare ad alleviare la sciatica e il dolore perché durante la procedura viene rimossa una parte del disco danneggiato o guasto, che allevia la pressione sui nervi. La discectomia è il file più comune chirurgia spinale negli Stati Uniti.

Quando considerare la discectomia

Potresti parlare con il tuo medico di un intervento chirurgico se hai provato trattamenti conservativi ma continui a provare dolore. Nonostante le cure conservative, la lombalgia e la sciatica possono persistere per mesi e diventare croniche. Potresti avere problemi a camminare o stare in piedi, a svolgere le normali attività quotidiane o ad andare al lavoro.

In un revisione degli studi, i ricercatori hanno identificato solo uno studio che ha trovato prove che la discectomia precoce può fornire un migliore sollievo a breve termine rispetto ai trattamenti conservativi prolungati. Gli stessi ricercatori non hanno riscontrato differenze nei risultati dopo uno o due anni. Sono necessarie ulteriori ricerche per capire meglio chi può trarre vantaggio dalla discectomia.

Di seguito sono riportati alcuni metodi conservativi che il medico può raccomandare prima dell’intervento:

  • Aspettare. Per un nuovo caso di mal di schiena correlato al disco, la maggior parte delle persone migliora entro diverse settimane.
  • Usa antidolorifici da banco.
  • Applicare una piastra elettrica o impacchi freddi per alleviare il disagio. Scopri di più su quando trattare il dolore con il calore rispetto alla terapia del freddo.
  • Prova la terapia fisica.
  • Iscriviti a un programma completo di riabilitazione della schiena, disponibile in molti centri per la colonna vertebrale.
  • Prova trattamenti complementari e alternativi, come la manipolazione della colonna vertebrale (chiropratica), il massaggio, l’agopuntura e la riduzione dello stress basata sulla consapevolezza.

Come funziona la discectomia

La maggior parte delle discectomie richiede circa un’ora e richiede l’anestesia generale, il che significa che sarai incosciente. Durante l’intervento, ti stenderai a faccia in giù su un tavolo operatorio. Esistono diversi tipi di discectomie che un chirurgo può eseguire.

Discectomia standard o “aperta”

Durante questo tipo di intervento chirurgico, il chirurgo esegue un’incisione da fornireuna visione chiara del disco. Quindi usano strumenti chirurgici per tagliare via parte del disco.

La discectomia aperta spesso include una procedura chiamata laminectomia per rimuovere parte dell’arco esterno (lamina) della vertebra. Questo può aiutare ad alleviare la pressione sui nervi.

Microdiscectomia

Questa è una versione meno invasiva della discectomia aperta ed è la tecnica preferita dalla maggior parte dei chirurghi. Durante la microdiscectomia, il chirurgo esegue una piccola incisione nella schiena e inserisce strumenti per osservare il disco tramite video. Il chirurgo rimuove anche una piccola porzione della lamina per rendere possibile vedere il disco. Questo si chiama emilaminectomia.

Dopo aver osservato il disco, il chirurgo ritaglia una parte del disco, come farebbe con una discectomia standard. La differenza è che con la microdiscectomia sono in grado di operare utilizzando un’incisione più piccola.

Discectomia percutanea

Nella discectomia percutanea o “attraverso la pelle”, il chirurgo esegue una piccola incisione. Quindi usano uno speciale dispositivo di imaging a raggi X, chiamato fluoroscopio, per guidare un tubo sottile attraverso l’incisione e nel corpo dell’ernia del disco. Il chirurgo inserisce quindi strumenti speciali attraverso il tubo per rimuovere il materiale del disco e ridurre la pressione sui nervi vicini.

Diverse tecniche vengono utilizzate per eseguire discectomie percutanee. Includono la rimozione del materiale del disco utilizzando un laser invece di strumenti chirurgici, l’iniezione di una sostanza chimica che dissolve il materiale del disco o il trattamento dell’interno del disco con calore o onde radio per ridurlo.

Recupero da questo intervento chirurgico

Dopo esserti svegliato dall’anestesia, trascorrerai un’ora o due nella sala di risveglio. Molte persone possono tornare a casa lo stesso giorno. Avrai bisogno di qualcuno che ti accompagni a casa.

Prima di andare a casa, assicurati di ottenere istruzioni su come mantenere pulita l’incisione chirurgica. Prenderai antibiotici come precauzione contro l’infezione. La ferita sarà dolorante per diversi giorni e potrebbe fuoriuscire del liquido.

Se noti segni di infezione nell’incisione, contatta il tuo chirurgo e richiedi cure mediche immediate. I segni di infezione “bandiera rossa” sono:

  • febbre
  • rigonfiamento
  • arrossamento
  • dolore
  • una sensazione di calore intorno all’incisione

Il periodo necessario per tornare alle normali attività, compreso il lavoro, varia da due a sei settimane. Durante questo periodo, il chirurgo ti suggerirà di evitare di sollevare pesi, piegarti o sederti per periodi di tempo prolungati. Queste attività mettono sotto stress la colonna vertebrale.

L’esercizio fisico può aiutare a prevenire le recidive di lombalgia e problemi al disco. Se sei in sovrappeso, anche perdere peso può aiutare. Consultare il proprio medico o fisioterapista prima di iniziare un programma di esercizi per il mal di schiena.

Rischi di discectomia

La discectomia è generalmente sicura, ma come con qualsiasi intervento chirurgico, c’è il rischio di complicazioni. Questi includono:

  • sanguinamento eccessivo o coaguli di sangue
  • infezione
  • fuoriuscita di liquido spinale
  • lesioni ai vasi sanguigni o ai nervi spinali
  • lesioni allo strato protettivo che circonda la colonna vertebrale

Quanto è efficace la discectomia?

Test clinici mostrano che la discectomia riduce il dolore e la disabilità a breve termine, rispetto al non avere un intervento chirurgico. Ma non garantisce che i sintomi non si ripresentino in futuro.

Studi non hanno dimostrato in modo definitivo che la microdiscectomia sia più efficace o più sicura della discectomia a cielo aperto o viceversa. Potenzialmente, la microdiscectomia potrebbe ridurre le complicanze e abbreviare i tempi di recupero perché richiede un’incisione più piccola.

Porta via

La discectomia è una procedura comune per le persone con mal di schiena cronico causato dall’invecchiamento o dai dischi spinali danneggiati. Gli esperti raccomandano di provare prima i trattamenti non chirurgici prima dell’intervento chirurgico. Il medico può suggerire un intervento chirurgico prima se si hanno sintomi di danni ai nervi come intorpidimento, bruciore o sensazioni di “formicolio” e ipersensibilità al tatto. L’esercizio per rafforzare i muscoli e sostenere la colonna vertebrale può aiutare a prevenire future riacutizzazioni di un disco doloroso. Qui ci sono esercizi di rafforzamento per la schiena che potresti voler provare.

I dischi artificiali potrebbero un giorno offrire un’alternativa alla discectomia. Gli impianti sono stati approvati dalla Food and Drug Administration statunitense come alternativa alla fusione spinale. La fusione spinale è una procedura in cui un disco difettoso viene rimosso completamente e quindi due vertebre vengono fuse insieme con innesti ossei o hardware metallico.

Gli studi non hanno confrontato direttamente i dischi artificiali con la discectomia. Allo stesso tempo, la sostituzione del disco presenta dei rischi, come la paralisi o il sanguinamento maggiore se l’impianto non riesce. La discectomia rimane il miglior intervento chirurgico per il mal di schiena cronico correlato al disco che non migliora dopo trattamenti conservativi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here