Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Controllo del colesterolo: pollo vs manzo

Controllo del colesterolo: pollo vs manzo

0
5

Pollo e manzo sono entrambi gli alimenti base di molte diete e possono essere preparati e conditi in migliaia di modi diversi.

Sfortunatamente, queste proteine ​​animali comuni sono anche fonti del tipo di grasso che può aumentare il rischio di colesterolo alto, malattie cardiache e problemi cardiovascolari.

Il colesterolo LDL contribuisce alla placca che può ostruire e restringere le arterie, che possono staccarsi come coaguli. Questo restringimento e questi coaguli possono portare a un infarto o ictus.

Poiché il tuo corpo produce tutto il colesterolo LDL di cui ha bisogno, mangiare cibi ad alto contenuto di grassi saturi, come le carni grasse, può aumentare la quantità di colesterolo LDL prodotta dal tuo corpo.

Ma questo non significa in alcun modo che il pollo fritto con la pelle sia una scelta migliore di una bistecca di controfiletto alla griglia, almeno se parli di salute del cuore.

Confrontare i tagli

Negli ultimi anni, l’attenzione si è spostata dalla quantità di colesterolo contenuto in un alimento e si è spostata sulla quantità di grassi saturi contenuti in quel cibo.

Più grassi saturi malsani mangi, più colesterolo LDL il tuo corpo produce, e questo è considerato più importante per la gestione del colesterolo rispetto al contenuto di colesterolo effettivo degli alimenti.

Nel 2015, il Linee guida dietetiche statunitensi sono stati aggiornati per rimuovere una restrizione sul colesterolo consumato negli alimenti, poiché aveva scarso effetto sui nostri livelli di LDL.

Anche se continuano a dire che dovresti mangiare meno colesterolo possibile poiché gli alimenti ricchi di colesterolo sono generalmente anche ricchi di grassi saturi.

Anche se le persone presumono che il pollo contenga meno grassi saturi rispetto al manzo, ciò non significa che sia necessariamente più sano.

Il pollo e le mucche immagazzinano il grasso in modo diverso e in diverse parti del corpo. Ad esempio, i polli immagazzinano il grasso principalmente sotto la pelle e le cosce di pollo sono più ricche di grassi e colesterolo rispetto alla carne del petto.

Guarda il contenuto di colesterolo e grassi saturi di ogni taglio da 3,5 once di queste carni:

L’American Heart Association (AHA) raccomanda che le persone a cui piace mangiare carne si inclino verso proteine ​​magre, come pollame senza pelle, tofu, pesce o fagioli.

Pesci come salmone, trota e aringa tendono ad essere più ricchi di acidi grassi omega-3. La carne bovina nutrita con erba è anche più ricca di acidi grassi omega-3, rispetto alla carne bovina allevata in fabbrica.

L’AHA raccomanda inoltre di limitare anche i tagli magri di manzo o pollo senza pelle a meno di 6 once al giorno, che è circa le dimensioni di due mazzi di carte.

Cucinare con meno colesterolo

Anche se scegli carni magre, puoi facilmente aggiungere grassi saturi extra durante il processo di cottura.

Frittura nello strutto? Avvolgendolo nella pancetta? Ciò annullerà ciò che stai cercando di ottenere.

Ecco alcuni modi in cui gli esperti di salute del cuore dicono che puoi ridurre i livelli di colesterolo attraverso la dieta:

Selezione

Scegli tagli magri di manzo, come tondo, mandrino, controfiletto o lonza.

Quando mangi il pollo, mangia solo la carne bianca.

Evita le carni lavorate come salame, hot dog o salsicce. I tagli di carne più salutari per il cuore sono solitamente etichettati come “scelta” o “selezionata”. Evita etichette come “prime”.

cucinando

Prima ancora di iniziare a cucinarlo, elimina il grasso dalla carne. Continua a eliminare il grasso se stai preparando uno stufato o una zuppa.

Evita di friggere il cibo. Scegli invece di grigliarla o cuocerla alla griglia e mantieni la carne umida durante la cottura, con vino, succo di frutta o una marinata ipocalorica.

Il tipo di olio che usi ha anche un impatto sull’assunzione di colesterolo. Burro, strutto e grasso dovrebbero uscire dalla finestra perché sono ricchi di colesterolo e grassi saturi.

Gli oli a base di verdure, tra cui colza, cartamo, girasole, soia o olio d’oliva, sono significativamente più salutari per il cuore.

Assicurati anche di includere molte verdure, poiché le fibre possono aiutare a ridurre l’assorbimento del colesterolo dopo un pasto.

Infine, non sostituire l’assunzione di grassi con carboidrati poiché ciò non ridurrà le possibilità di malattia coronarica.

Preparazione del pasto: pollo e verdure mescolate e abbinate

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here