Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Conosci la differenza: epatite A vs epatite C.

Conosci la differenza: epatite A vs epatite C.

0
6

Cos’è l’epatite?

L’epatite è un’infiammazione del fegato. Ha molte possibili cause, ma si verifica comunemente a causa di un virus. L’epatite virale è una delle principali cause di malattie del fegato in tutto il mondo. Almeno cinque virus distinti possono causare l’epatite:

  • virus dell’epatite A (HAV)
  • Virus dell’epatite B
  • virus dell’epatite C (HCV)
  • virus dell’epatite D.
  • virus dell’epatite E.

Hanno sintomi simili, ma alcune forme possono diventare croniche e portare a complicazioni potenzialmente letali. Altri si risolvono spontaneamente senza alcun trattamento specifico.

Due dei tipi più comuni sono HAV e HCV. Secondo il Istituto Nazionale della Salute, HAV è la forma più comune di epatite virale acuta, con circa 1,5 milioni di persone che contraggono l’HAV a livello globale ogni anno. Circa 130-150 milioni di persone nel mondo convivono con l’HCV cronico.

Questi due tipi di epatite hanno alcune cose in comune, ma presentano anche differenze importanti.

Sintomi comuni di HAV e HCV

HAV ha un periodo di incubazione da 15 a 50 giorni. Il più delle volte, i sintomi iniziano intorno al 28 ° giorno. L’HCV ha un periodo di incubazione da 14 a 80 giorni, ma i sintomi diventano evidenti in media in circa 45 giorni.

I sintomi dell’epatite A e C sono gli stessi. Loro includono:

  • nausea
  • vomito
  • dolore addominale
  • febbre
  • fatica
  • perdita di appetito
  • sgabelli di colore grigio
  • dolori articolari
  • ingiallimento della pelle e degli occhi o ittero

L’HAV causa un’infezione acuta. I sintomi durano da poche settimane a pochi mesi, ma HAV non diventa mai cronico.

L’HCV può anche essere un’infezione acuta. Quando dura più di sei mesi, i medici lo considerano una condizione cronica che può causare gravi complicazioni. In un arco di tempo compreso tra 20 e 30 anni, l’HCV cronico può causare cicatrici al fegato o cirrosi. Questo rende difficile per il tuo fegato fare il suo lavoro. L’HCV aumenta il rischio di sviluppare cancro al fegato o insufficienza epatica. I sintomi sono generalmente peggiori per le persone che hanno anche l’HIV.

Come vengono trasmessi

Trasmissione di HAV

HAV si trova nella materia fecale. Si trasmette quando si consumano cibo o acqua contaminati. Può anche essere trasmesso dal contatto sessuale con una persona infetta. Sei a maggior rischio di HAV quando viaggi in aree con scarsa igiene e alti tassi di HAV. HAV è più comune nelle regioni dell’Africa, dell’Asia e dell’America centrale e meridionale. I tassi di infezione sono molto più bassi in:

  • Nord America
  • Europa occidentale
  • Australia
  • Giappone

Trasmissione di HCV

L’HCV può essere diffuso attraverso il contatto con il sangue di una persona infetta, sebbene in molti casi la causa non possa essere identificata. I consumatori di droghe per via endovenosa (IV) che condividono gli aghi sono particolarmente a rischio. Secondo il Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie, tra il 50 e il 90 per cento dei tossicodipendenti infetti da HIV hanno anche l’HCV. Può anche essere trasmesso attraverso il contatto sessuale o da una madre infetta al suo bambino durante il parto.

Il rischio di contrarre l’HCV attraverso una trasfusione di sangue o un organo donato è stato basso negli Stati Uniti da quando i metodi di screening sono stati migliorati nel 1992. L’HCV non può essere trasmesso attraverso il cibo, l’acqua o il latte materno e non puoi ottenerlo dal contatto casuale con una persona infetta.

Diagnosi

HAV

Un esame del sangue chiamato pannello dell’epatite virale può identificare gli anticorpi dell’epatite nel sangue. Il test può dirti se sei stato recentemente infettato da HAV, hai avuto un’infezione da HAV in passato o hai l’immunità all’HAV.

HCV

Gli anticorpi anti-HCV di solito possono essere identificati tra quattro e 10 settimane dopo essere stati infettati. Se i risultati del test sono positivi per l’HCV, il medico probabilmente ordinerà un secondo test. Questo perché alcune persone possono eliminare l’infezione da HCV senza trattamento, ma quelle che hanno ancora gli anticorpi nel sangue. Ulteriori test possono indicare un’infezione cronica e la necessità di un trattamento.

Se ricevi una diagnosi di HCV cronica, avrai bisogno di ulteriori test per vedere se si sono verificati danni al fegato.

Trattamento

Trattamento per HAV

Non esiste un trattamento mirato per l’HAV. Trattare i sintomi con il riposo e l’assunzione di liquidi è il modo migliore per sostenere il fegato mentre si riprende dal virus. È anche importante smettere di bere alcolici mentre il tuo fegato è infetto da epatite. Dovresti rivedere i farmaci che stai assumendo e discutere con il tuo medico se sono sicuri da prendere mentre hai HAV. La maggior parte delle persone si riprende completamente entro poche settimane o pochi mesi.

Trattamento per l’HCV

L’HCV deve essere attentamente monitorato, anche nella fase acuta, ma non sempre richiede un trattamento. Se l’HCV diventa cronico, è necessario il monitoraggio di routine del fegato. La terapia antivirale può anche trattare l’HCV. Le complicanze dell’HCV, come la cirrosi epatica, possono verificarsi se non si riceve un trattamento. La cirrosi epatica si verifica quando il tessuto cicatriziale si è accumulato sulla maggior parte del fegato. Quando ciò accade, il fegato potrebbe non essere in grado di funzionare e potrebbe essere necessario prendere in considerazione un trapianto di fegato. L’epatite C cronica ti mette anche a rischio di cancro al fegato. Sia il cancro del fegato che la cirrosi sono complicanze tardive dell’epatite cronica C e nessuno dei due di solito compare fino a quando l’infezione non è stata presente e non trattata per circa 30 anni.

Prevenzione

Prevenire HAV

Puoi prevenire l’HAV facendo un vaccino. Viene somministrato in due dosi a distanza di sei mesi e le persone possono iniziare a ottenerlo all’età di 1 anno. Dovresti anche considerare di vaccinarti se:

  • si prevede di recarsi in un’area con scarsa igiene o un alto tasso di HAV
  • sei un operatore sanitario a rischio di punture accidentali
  • soffre di qualsiasi tipo di malattia epatica cronica, comprese altre forme di epatite

È disponibile anche un vaccino combinato che previene sia l’HAV che l’HBV. Viene somministrato in tre dosi in sei mesi o tre colpi in un mese con un richiamo dopo 12 mesi.

Non dovresti vaccinarti per l’epatite se hai mai avuto una reazione allergica a un vaccino precedente o se sei attualmente malato.

Puoi anche prendere queste misure aggiuntive per evitare di ottenere HAV:

  • Lavarsi accuratamente le mani prima di mangiare e bere e dopo aver usato il bagno.
  • Bevi acqua in bottiglia invece dell’acqua locale quando sei in un paese in via di sviluppo.
  • Mangia cibo da ristoranti affermati invece che da venditori ambulanti.
  • Non mangiare frutta o verdura crude provenienti da paesi con standard igienico-sanitari scadenti.

Prevenire l’HCV

Nessun vaccino è attualmente disponibile per proteggerti dall’HCV. Può essere difficile dire se hai l’HCV solo sulla base dei sintomi, quindi prendere misure preventive è un buon modo per assicurarti di non sviluppare la condizione. Praticare sesso sicuro ed evitare di condividere gli aghi sono due modi per aiutare a prevenire l’HCV. Se ti stai facendo un tatuaggio o un piercing, assicurati che gli aghi siano puliti e sterili.

prospettiva

HAV

La maggior parte delle persone guarisce completamente da HAV. Poche persone hanno effetti collaterali duraturi e non è quasi mai fatale.

HCV

Dal 15 al 25% delle persone infette da HCV si riprende completamente. Circa il 75-85% sviluppa una condizione cronica. Secondo il Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie:

  • Dal 60 al 70 per cento delle persone infette da HCV sviluppa una malattia epatica cronica
  • Dal 5 al 20 percento sviluppa cirrosi epatica entro 20-30 anni
  • L’1-5% muore di cirrosi epatica o cancro al fegato

Agire precocemente se pensi di avere HCV o HAV può aiutare a prevenire possibili danni al fegato. Contatti il ​​medico se pensa di aver contratto l’HCV o l’HAV.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here