Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Comprensione delle deformità della mano nell’artrite reumatoide

Comprensione delle deformità della mano nell’artrite reumatoide

0
3

L’artrite reumatoide (RA) è una malattia autoimmune che danneggia articolazioni e legamenti quando il sistema immunitario attacca i tessuti del corpo.

Mentre l’infiammazione causata dall’AR può verificarsi in tutto il corpo, gli effetti della malattia sono spesso più evidenti nelle mani delle persone con AR.

Questo danno può provocare articolazioni attorcigliate, legamenti nodosi e infine la distruzione delle articolazioni nelle fasi successive della malattia.

Le deformità articolari nelle persone con diagnosi di AR stanno diventando meno frequenti e meno gravi, grazie a una diagnosi precoce e trattamenti più efficaci.

Tuttavia, oltre ad essere dolorosi, questi cambiamenti nelle mani possono rendere difficile lo svolgimento delle attività quotidiane.

Quali sono le cause delle deformità della mano nell’AR?

Secondo Alejandro Badia, MD, FACS, fondatore del Badia Hand and Shoulder Center di Miami, in Florida, uno dei principali malintesi sull’AR è che si tratti esclusivamente di una malattia articolare.

“È in gran parte una malattia dei tessuti molli”, ha spiegato. Ciò include legamenti e tendini, ha detto, sebbene anche le articolazioni siano gravemente colpite.

Questo è particolarmente vero nelle tue mani. Contengono un gran numero di piccole ossa, chiamate falangi e metacarpi, che sono collegate da articolazioni. Queste articolazioni sono responsabili del movimento delle dita.

Nelle persone con AR, il rivestimento di queste articolazioni, chiamato sinovia, viene attaccato dalle cellule del sistema immunitario. La sinovia normalmente produce un fluido che consente alle articolazioni di scivolare dolcemente sulle loro coperture cartilaginee.

Quando l’infiammazione fa gonfiare la sinovia, si forma uno strato fibroso di tessuto anormale, chiamato pannus. A sua volta, questo rilascia sostanze chimiche che causano:

  • erosione ossea
  • distruzione della cartilagine
  • danni ai legamenti

La distruzione rende i legamenti e le capsule articolari – tessuto connettivo denso e fibroso che forma un manicotto attorno all’articolazione – meno in grado di supportare le articolazioni. Ciò fa sì che le articolazioni perdano la loro forma e il loro allineamento.

Di conseguenza, le tue articolazioni:

  • diventare disfunzionale
  • causare dolore
  • provocare anomalie visibili

Le persone con AR hanno generalmente alti livelli di reagenti di fase acuta – proteina C-reattiva (CRP) e velocità di sedimentazione degli eritrociti (ESR) – che sono marcatori di infiammazione nel corpo.

Le persone con AR possono anche dimostrare anticorpi positivi, come il fattore reumatoide (RF) e gli anticorpi del peptide citrullinato ciclico (CCP). La presenza di anticorpi anti-CCP è associata a un rischio di malattia più grave.

Tipi di deformità della mano causate da RA

Gli individui con AR possono sperimentare diversi tipi di condizioni della mano, a seconda della velocità e del modo in cui le loro articolazioni e legamenti si deteriorano a causa della malattia.

“Tutti questi cambiamenti derivano dalla distruzione infiammatoria alle articolazioni delle dita che si verificano con l’artrite, causando un aumento del dolore, rigidità, gonfiore e uso funzionale limitato della mano per afferrare, afferrare e pizzicare”, ha detto Kristen Gasnick, PT , DPT, la cui pratica riabilitativa ambulatoriale include persone con AR.

Le manifestazioni più comuni dei problemi alle mani causati dall’AR identificate dai ricercatori includono quanto segue:

Deformità del fiore all’occhiello

La deformità del fiore all’occhiello si verifica quando l’articolazione interfalangea media o prossimale di un dito è flessa e l’articolazione distale è estesa.

La deformità del fiore all’occhiello è causata dall’artrite reumatoide e dall’infiammazione dell’articolazione. Alborz Fallah, CC BY-SA 3.0

Deformità a collo di cigno

La deformità del collo di cigno, il cambiamento più comune nelle persone con AR, si verifica quando c’è debolezza o lacerazione di un legamento a causa dell’infiammazione. Ciò si traduce in lassità dell’articolazione media del dito e flessione dell’articolazione distale.

La deformità del collo di cigno inizia con l’infiammazione dell’articolazione e può progredire fino alla distruzione del tendine, che si osserva nella malattia progressiva dell’artrite reumatoide. Phoenix119, CC BY-SA 3.0

Il pollice dell’autostoppista

Il pollice dell’autostoppista si verifica quando il pollice si flette all’articolazione metacarpo-falangea (che collega il pollice al palmo della mano) e si iperestende all’articolazione interfalangea (quella appena sotto l’unghia del pollice).

Questo a volte è anche chiamato deformità a forma di Z.

Noduli reumatoidi

I noduli reumatoidi sono grumi duri che si formano sotto la pelle vicino alle articolazioni. Questi sono un altro sintomo comune di RA nelle mani.

Possono anche verificarsi in più aree, più comunemente vicino ai gomiti. I noduli di solito non sono dolorosi o debilitanti, ma ad alcune persone potrebbe non piacere il loro aspetto.

I noduli reumatoidi sono protuberanze che si formano sotto la pelle e sono comunemente visibili nelle mani o nei gomiti. Prashanthns, CC BY-SA 3.0

Meno comuni tra le persone con AR sono i nodi di Heberden e i nodi di Bouchard. Queste sono protuberanze visibili alle articolazioni che sono più tipiche dell’osteoartrosi.

L’osteoartrosi può causare infiammazione delle articolazioni delle mani. I nodi di Heberden sono presenti nell’articolazione all’estremità del dito, chiamata articolazione interfalangea distale. I nodi di Bouchard sono presenti nell’articolazione media del dito, chiamata articolazione interfalangea prossimale. J. Lengerke 21:37, 27. maggio 2009 (CEST), CC BY-SA 3.0 DE

Trattamenti

La disponibilità di farmaci efficaci che limitano la progressione dell’AR ha contribuito a ridurre la gravità delle deformità della mano correlate all’AR.

Conosciuti come farmaci antireumatici modificanti la malattia (DMARD), alcuni dei farmaci comunemente prescritti per il trattamento dell’AR includono:

  • idrossiclorochina (Plaquenil)
  • leflunomide (Arava)
  • metotrexato (Trexall)
  • sulfasalazina (azulfidina)
  • minociclina (Minocin)

Un sottoinsieme di DMARD, chiamati modificatori della risposta biologica, prende di mira specificamente le aree del sistema immunitario che innescano l’infiammazione e il danno articolare.

Questi sono generalmente prescritti in combinazione con altri farmaci per l’artrite reumatoide. Alcuni esempi includono:

  • abatacept (Orencia)
  • adalimumab (Humira)
  • etanercept (Enbrel)
  • rituximab (Rituxan)
  • tocilizumab (Actemra)

In alcuni casi, è stato riscontrato che i noduli reumatoidi sono più comuni tra le persone che ricevono il trattamento con metotrexato. Possono essere ridotte di dimensioni cambiando i farmaci, ricevendo iniezioni di corticosteroidi o subendo un intervento chirurgico.

Terapia occupazionale

In generale, la terapia occupazionale, inclusi l’esercizio e lo splintaggio, può rallentare la progressione delle deformità della mano causate dall’AR. Può anche migliorare la funzione di mani, dita e polsi.

Le stecche, compresi gli anelli appositamente progettati, possono essere utilizzate per stabilizzare le articolazioni delle dita colpite.

Chirurgia

La chirurgia non è più comune per le persone con AR a causa dell’efficacia delle attuali opzioni di trattamento. Inoltre, i noduli correlati all’AR spesso ritornano dopo l’intervento chirurgico.

Tuttavia, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico per correggere condizioni gravi della mano. Le opzioni includono la chirurgia sostitutiva dell’articolazione del dito, che è simile alla chirurgia sostitutiva più comunemente eseguita su ginocchia e fianchi.

Tale intervento chirurgico può ripristinare alcune funzionalità delle articolazioni e migliorare l’aspetto, sebbene non cura la condizione dell’AR sottostante.

La chirurgia del polso può essere utilizzata per ridurre la tensione dei legamenti sulle dita. Il polso può anche essere fuso chirurgicamente per mantenerlo dritto e ridurre il dolore, sebbene ciò si traduca in una perdita di forza e funzionalità.

La chirurgia sostitutiva del polso è un’alternativa per le persone con AR che può comportare una maggiore ritenzione del movimento del polso.

Il cibo da asporto

Il danno dall’infiammazione sistematica causata dall’AR può essere particolarmente visibile, doloroso e debilitante ai polsi e alle mani.

Tuttavia, le deformità articolari sono meno comuni di quanto non lo fossero in passato a causa della diagnosi precoce e della disponibilità di trattamenti più efficaci, come DMARD e modificatori della risposta biologica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here