Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Comprensione della trombosi venosa epatica (sindrome di Budd-Chiari)

Comprensione della trombosi venosa epatica (sindrome di Budd-Chiari)

0
7

Cos’è la trombosi venosa epatica?

La trombosi venosa epatica (HVT) è un’ostruzione nelle vene epatiche del fegato causata da un coagulo di sangue.

Questa condizione blocca il sistema di drenaggio del fegato, impedendo il flusso di sangue al cuore. Senza un flusso sanguigno adeguato, il fegato smette di ricevere l’ossigeno fresco di cui ha bisogno per funzionare. Questo può danneggiare gravemente il fegato e può portare a insufficienza epatica.

Per saperne di più: cosa dovresti sapere sull’insufficienza epatica »

I sintomi causati da HVT variano da persona a persona. Alcune persone potrebbero non avere sintomi fino a quando il blocco non causa danni al fegato.

La HVT è anche chiamata sindrome di Budd-Chiari.

Cause degli errori HVT

Alcuni farmaci, malattie e disturbi ereditari possono causare HVT. Tutto ciò che può causare la coagulazione del sangue nelle vene del fegato può portare a HVT.

Le cause più comuni di HVT sono:

  • malattie del sangue ereditarie
  • cancro al fegato
  • trauma epatico
  • infezioni
  • infiammazione delle vene (flebite)
  • pillole anticoncezionali
  • gravidanza
  • farmaci immunosoppressori
  • disturbi autoimmuni
  • disturbi infiammatori
  • disturbi del tessuto connettivo

Sintomi di HVT

Non tutti con HVT avranno sintomi evidenti nelle prime fasi della condizione. Per coloro che lo fanno, i sintomi più comuni sono l’accumulo di liquido nell’addome e un ingrossamento del fegato. Ciò è causato dall’accumulo di pressione dietro il blocco.

Altri sintomi di HVT includono:

  • nausea e vomito
  • vomito di sangue
  • perdita di peso inspiegabile
  • milza ingrossata
  • gonfiore degli arti inferiori
  • dolore addominale (principalmente nella parte superiore destra dell’addome)

  • ittero (ingiallimento della pelle e degli occhi)

Chiama il tuo medico se si verifica uno di questi. Un trattamento tempestivo preverrà danni al fegato e ti darà una prospettiva migliore per il recupero.

Diagnosi di HVT

Il medico può diagnosticare l’HVT prendendo la tua storia medica, eseguendo esami del sangue ed eseguendo un esame fisico.

Durante l’esame, il medico preme delicatamente sull’addome per rilevare la presenza di liquido o un ingrossamento del fegato.

Un campione di sangue può mostrare se il tuo fegato funziona correttamente. Potrebbe essere necessario un test di imaging se i risultati dell’analisi del sangue mostrano danni al fegato.

Il medico può prescriverle un’ecografia del fegato per verificarne le dimensioni e per rilevare eventuali segni di danneggiamento. Una scansione TC può anche essere utilizzata per cercare ostruzioni e tessuti danneggiati.

Potrebbe essere necessaria una biopsia epatica se il medico rileva anomalie nel fegato. Per eseguire una biopsia, il medico rimuove un piccolo pezzo di tessuto dal fegato per cercare danni.

Ulteriori informazioni: biopsia epatica »

Il medico può anche misurare la pressione all’interno delle vene epatiche. Per fare ciò, inseriscono un piccolo strumento attraverso un catetere in una vena. Questa procedura è chiamata cateterismo venoso epatico.

Trattamento per HVT

Farmaco

I farmaci anticlotting possono spesso trattare l’HVT. I farmaci usati per sciogliere i coaguli di sangue sono chiamati farmaci fibrinolitici. Il medico potrebbe prescriverle anche anticoagulanti per prevenire la formazione di coaguli di sangue.

Chirurgia

Il medico può scegliere di allargare la vena epatica interessata per migliorare il flusso sanguigno. Questa procedura è chiamata angioplastica transluminale percutanea.

Durante la procedura, un chirurgo inserisce un catetere nella vena bloccata. Il catetere ha un palloncino sgonfio sulla punta, che il chirurgo gonfia una volta che è nella vena. Questo fa sì che la vena si allarghi.

Una volta che la vena è sufficientemente ampia, il chirurgo inserisce la rete metallica nella vena. Questo lo tiene aperto.

Il chirurgo può utilizzare lo shunt portosistemico intraepatico transgiugulare per reindirizzare il flusso sanguigno lontano dal fegato. Questo rilascia la pressione sulla vena porta, che è responsabile del movimento del sangue nel fegato.

Complicazioni e prospettive per la salute futura

L’HVT non trattato può portare a insufficienza epatica. Le persone con insufficienza epatica che non ricevono un trapianto possono avere un’aspettativa di vita di tre anni.

L’efficacia del tuo piano di trattamento dipenderà da molti fattori, tra cui:

  • posizione del blocco
  • velocità di trattamento
  • tipo di trattamento
  • la causa alla base del tuo HVT

L’HVT non ha sempre sintomi evidenti nelle sue fasi iniziali. Avrai una prospettiva migliore se ricevi una diagnosi precoce e inizi immediatamente il trattamento.

Pianifica controlli regolari con il tuo medico e informalo se stai riscontrando sintomi che ti preoccupano. Ciò renderà più probabile la cattura di condizioni di salute potenzialmente gravi nelle prime fasi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here