Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Come viene diagnosticata la sclerosi multipla?

Come viene diagnosticata la sclerosi multipla?

0
5

Cos’è la sclerosi multipla?

La sclerosi multipla (SM) è una condizione in cui il sistema immunitario del corpo attacca i tessuti sani del sistema nervoso centrale (SNC). Le aree interessate includono:

  • cervello
  • midollo spinale
  • nervi ottici

Esistono diversi tipi di sclerosi multipla, ma attualmente i medici non dispongono di un test definitivo per determinare se qualcuno ha la condizione.

Poiché non esiste un singolo test diagnostico per la SM, il medico può eseguire diversi test per escludere altre possibili condizioni. Se i test sono negativi, possono suggerire altri test per scoprire se i tuoi sintomi sono dovuti alla SM.

Tuttavia, le innovazioni nell’imaging e la continua ricerca sulla SM in generale hanno significato miglioramenti nella diagnosi e nel trattamento della SM.

Quali sono i sintomi della SM?

Il CNS funge da centro di comunicazione nel tuo corpo. Invia segnali ai muscoli per farli muovere e il corpo trasmette segnali affinché il sistema nervoso centrale li interpreti. Questi segnali potrebbero includere messaggi su ciò che stai vedendo o provando, come toccare una superficie calda.

All’esterno delle fibre nervose che trasportano i segnali c’è un involucro protettivo chiamato mielina (MY-uh-lin). La mielina rende più facile per le fibre nervose trasmettere messaggi. È simile a come un cavo in fibra ottica può condurre i messaggi più velocemente del cavo tradizionale.

Quando hai la SM, il tuo corpo attacca la mielina e le cellule che la producono. In alcuni casi, il tuo corpo attacca anche le cellule nervose.

I sintomi della SM variano da persona a persona. A volte, i sintomi vanno e vengono.

I medici associano alcuni sintomi come più comuni nelle persone che vivono con la SM. Questi includono:

  • disfunzione della vescica e dell’intestino
  • depressione
  • difficoltà a pensare, come memoria affetta e problemi di messa a fuoco
  • difficoltà a camminare, come perdere l’equilibrio
  • vertigini
  • fatica
  • intorpidimento o formicolio del viso o del corpo
  • dolore
  • spasticità muscolare
  • problemi di vista, inclusa visione offuscata e dolore con il movimento degli occhi
  • debolezza, soprattutto debolezza muscolare

I sintomi della SM meno comuni includono:

  • problemi respiratori
  • mal di testa
  • perdita dell’udito
  • prurito
  • problemi di deglutizione
  • convulsioni
  • difficoltà nel parlare, come parlare in modo confuso
  • tremori

Se manifesta uno di questi sintomi, ne parli con il medico.

Qual è il processo per diagnosticare la SM?

La SM non è l’unica condizione che deriva dalla mielina danneggiata. Esistono altre condizioni mediche che il medico può prendere in considerazione durante la diagnosi della SM che potrebbero includere:

  • malattie autoimmuni, come la malattia vascolare del collagene

  • esposizione a sostanze chimiche tossiche
  • Sindrome di Guillain Barre
  • malattie ereditarie
  • infezione virale
  • carenza di vitamina B-12

Il tuo medico inizierà richiedendo la tua storia medica e rivedendo i tuoi sintomi. Eseguiranno anche test che possono aiutarli a valutare la tua funzione neurologica. La tua valutazione neurologica includerà:

  • testare il tuo equilibrio
  • guardandoti camminare
  • valutare i tuoi riflessi
  • testare la tua visione

Analisi del sangue

Il medico può anche prescriverle degli esami del sangue. Questo per escludere altre condizioni mediche e carenze vitaminiche che potrebbero causare i tuoi sintomi.

Evocati potenziali test

I test del potenziale evocato (EP) sono quelli che misurano l’attività elettrica del cervello. Se il test mostra segni di attività cerebrale rallentata, ciò potrebbe indicare la SM.

Il test EP prevede il posizionamento di fili sul cuoio capelluto su aree specifiche del cervello. Sarai quindi esposto alla luce, ai suoni o ad altre sensazioni mentre un esaminatore misura le tue onde cerebrali. Questo test è indolore.

Sebbene ci siano diverse misurazioni EP, la versione più accettata è l’EP visivo. Ciò comporta la richiesta di visualizzare uno schermo che mostra uno schema a scacchiera alternato, mentre il medico misura la risposta del tuo cervello.

Risonanza magnetica per immagini (MRI)

La risonanza magnetica per immagini (MRI) può mostrare lesioni anormali nel cervello o nel midollo spinale che sono caratteristiche di una diagnosi di SM. Nelle scansioni MRI, queste lesioni appariranno di colore bianco brillante o molto scure.

Poiché puoi avere lesioni al cervello per altri motivi, come dopo un ictus, il medico deve escludere queste cause prima di fare una diagnosi di SM.

Una risonanza magnetica non comporta l’esposizione alle radiazioni e non è dolorosa. La scansione utilizza un campo magnetico per misurare la quantità di acqua nel tessuto. Di solito la mielina respinge l’acqua. Se una persona con SM ha danneggiato la mielina, più acqua apparirà nella scansione.

Puntura lombare (puntura lombare)

Questa procedura non è sempre utilizzata per diagnosticare la SM. Ma è una delle potenziali procedure diagnostiche. Una puntura lombare comporta l’inserimento di un ago nel canale spinale per rimuovere il fluido.

Un professionista di laboratorio verifica nel liquido spinale la presenza di alcuni anticorpi che le persone con SM tendono ad avere. Il fluido può anche essere testato per l’infezione, il che potrebbe aiutare il medico a escludere la SM.

Criteri diagnostici

I medici potrebbero dover ripetere più volte i test diagnostici per la SM prima di poter confermare la diagnosi. Questo perché i sintomi della SM possono cambiare. Possono diagnosticare qualcuno con SM se il test punta ai seguenti criteri:

  • Segni e sintomi indicano che c’è un danno alla mielina nel SNC.
  • Il medico ha identificato almeno due o più lesioni in due o più parti del SNC tramite una risonanza magnetica.
  • Ci sono prove basate su un esame fisico che il sistema nervoso centrale è stato colpito.
  • Una persona ha avuto due o più episodi di funzione neurologica interessata per almeno un giorno e si sono verificati a un mese di distanza. Oppure, i sintomi di una persona sono progrediti nel corso di un anno.
  • Il medico non riesce a trovare altre spiegazioni per i sintomi della persona.

I criteri diagnostici sono cambiati nel corso degli anni e probabilmente continueranno a cambiare con l’arrivo di nuove tecnologie e ricerche.

I criteri accettati più recenti sono stati pubblicati nel 2017 come rivisti Criteri McDonald. Il gruppo internazionale sulla diagnosi della sclerosi multipla ha rilasciato questi criteri.

Una delle innovazioni più recenti nella diagnosi della SM è uno strumento chiamato tomografia a coerenza ottica (OCT). Questo strumento consente a un medico di ottenere immagini del nervo ottico di una persona. Il test è indolore ed è molto simile a scattare una foto dei tuoi occhi.

I medici sanno che le persone con SM tendono ad avere nervi ottici che sembrano diversi dalle persone che non hanno la malattia. OCT consente inoltre a un medico di monitorare la salute degli occhi di una persona osservando il nervo ottico.

Il processo diagnostico è diverso per ogni tipo di SM?

I medici hanno identificato una serie di tipi di SM. Nel 2013, il Comitato consultivo internazionale sulle sperimentazioni cliniche della SM ha rivisto le descrizioni di questi tipi sulla base di nuove ricerche e tecnologie di imaging aggiornate.

Sebbene la diagnosi di SM abbia criteri iniziali, determinare il tipo di SM di una persona è una questione di monitoraggio dei sintomi della SM di una persona nel tempo. Per determinare il tipo di SM di una persona, i medici cercano

  • Attività di SM
  • remissione
  • progressione della condizione

I tipi di SM includono:

SM recidivante-remittente

Si stima che all’85% delle persone con SM venga inizialmente diagnosticata una SM recidivante-remittente, caratterizzata da ricadute. Ciò significa che compaiono nuovi sintomi di SM e sono seguiti da una remissione dei sintomi.

Circa la metà dei sintomi che si verificano durante le ricadute lascia alcuni problemi persistenti, ma questi possono essere molto minori. Durante una remissione, le condizioni di una persona non peggiorano.

SM progressiva primaria

La National MS Society stima che il 15% delle persone con SM abbia una SM progressiva primaria. Quelli con questo tipo sperimentano un costante peggioramento dei sintomi, di solito con un minor numero di recidive e remissioni all’inizio della diagnosi.

SM secondaria progressiva

Le persone con questo tipo di SM hanno un’incidenza precoce di ricaduta e remissione ei sintomi peggiorano nel tempo.

Sindrome clinicamente isolata (CIS)

Un medico può diagnosticare una persona con sindrome clinicamente isolata (CIS) se ha un episodio di sintomi neurologici associati alla SM che dura almeno 24 ore. Questi sintomi includono infiammazione e danni alla mielina.

Avere un solo episodio di esperienza di un sintomo associato alla SM non significa che una persona svilupperà la SM.

Tuttavia, se i risultati della risonanza magnetica di una persona con CIS mostrano che potrebbero essere a maggior rischio di sviluppare la SM, le nuove linee guida raccomandano di iniziare una terapia modificante la malattia.

Porta via

Secondo la National MS Society, queste linee guida hanno il potenziale per ridurre l’insorgenza della SM nelle persone i cui sintomi vengono rilevati nelle primissime fasi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here