Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Come usare il nastro kinesiologico per le stecche dello stinco?

Come usare il nastro kinesiologico per le stecche dello stinco?

0
4

Includiamo prodotti che riteniamo utili per i nostri lettori. Se acquisti tramite i link in questa pagina, potremmo guadagnare una piccola commissione. Ecco il nostro processo.

Le stecche della tibia, o sindrome da stress tibiale mediale, si verificano quando i muscoli, i tendini e il tessuto osseo che circondano gli stinchi si infiammano. Potresti provare disagio e dolore nel punto in cui i muscoli si connettono all’osso lungo il bordo anteriore o interno della tibia o della tibia. Il dolore può essere sordo, acuto o pulsante.

Ciò accade spesso a causa di attività ripetitive, uso eccessivo e mancanza di variazioni nella routine di fitness. Le stecche tibiali sono comuni tra gli atleti che praticano sport ad alta intensità che comportano la corsa e il salto, soprattutto se eseguiti su una superficie dura.

Anche le persone con i piedi piatti e gli archi rigidi sono inclini a stinchi. Anche tornare ad allenarsi dopo una pausa o aumentare l’intensità o la frequenza degli allenamenti può avere un ruolo.

Il nastro kinesiologico terapeutico (KT) può aiutare a prevenire e curare le stecche tibiali. Il nastro KT può anche aiutare a stabilizzare il muscolo intorno allo stinco e migliorare il flusso sanguigno. L’uso del nastro fornisce compressione, che può aiutare ad aumentare la circolazione e ridurre il dolore. Puoi usare il nastro KT insieme ad altre modalità di guarigione.

Istruzioni di registrazione

Per la massima efficacia, è necessario utilizzare tecniche di nastratura adeguate. Segui attentamente queste istruzioni e rivolgiti a un professionista se hai bisogno di una guida.

Ci sono alcuni modi per farlo. Ecco un video di YouTube di John Gibbons per darti un’idea di come funziona:

Quando si registra, assicurarsi che il nastro sia rigido senza essere troppo stretto o restrittivo. Per aiutare il nastro ad aderire alla pelle, radere l’area interessata. Ciò renderà anche meno scomodo rimuovere il nastro. Se sei incline alle allergie cutanee, esegui un patch test cutaneo prima dell’uso.

Altri modi per legare gli stinchi per il supporto includono:

Anteriore

  1. Posiziona il piede con un angolo di 45 gradi.
  2. Inizia dalla parte anteriore della caviglia.
  3. Avvolgi il nastro intorno all’esterno della caviglia verso l’interno del polpaccio con un angolo di 45 gradi.
  4. Quindi tirare il nastro verso l’interno della gamba.
  5. Fallo 3-4 volte.
  6. Fissare il nastro in alto e in basso.

Posteriore

  1. Posiziona il piede con un angolo di 45 gradi.
  2. Fissare il nastro a pochi centimetri sotto l’interno della caviglia.
  3. Tirare il nastro lungo l’interno della gamba.
  4. Posiziona un altro pezzo di nastro più vicino al tallone.
  5. Tirare il nastro verso l’alto con un angolo che curva verso il polpaccio.
  6. Metti un altro pezzo di nastro adesivo sopra il tallone.
  7. Tirare il nastro lungo la parte posteriore della gamba.
  8. Metti un altro pezzo di nastro adesivo sopra il tallone.
  9. Tirare il nastro sulla parte superiore del piede e curvarlo per farlo scorrere lungo la parte anteriore dello stinco.
  10. Metti un altro pezzo di nastro un pollice sotto l’ultimo pezzo di nastro.
  11. Ancora una volta, tiralo verso la parte superiore del piede e curvalo per correre lungo la parte anteriore dello stinco.
  12. Fissare il nastro in alto e in basso.

Laterale

  1. Posiziona il piede con un angolo di 45 gradi.
  2. Inizia dalla parte anteriore interna della caviglia e avvolgi il nastro intorno alla parte posteriore della caviglia.
  3. Tirare il nastro verso l’esterno del polpaccio e lo stinco con un angolo di 45 gradi.
  4. Fallo 4 volte.
  5. Fissare il nastro in alto e in basso.

Per sostenere gli archi

  1. Posiziona il piede con un angolo di 45 gradi.
  2. Posiziona un pezzo di feltro da 1/2 pollice lungo l’arco longitudinale del piede.
  3. Usa il prewrap per posizionare il feltro.
  4. Metti delle strisce di nastro adesivo intorno al piede.
  5. Allo stesso tempo, solleva delicatamente l’arco.
  6. Metti le strisce sulla pianta del piede.
  7. Inizia dalla parte superiore del piede e avvolgi verso l’esterno sotto il piede e su e attraverso l’arco.
  8. Fallo 3-4 volte.

Funziona?

La ricerca mostra che il nastro KT può aiutare a migliorare la funzione nelle persone con stecche tibiali. Un piccolo studio del 2018 ha scoperto che il nastro KT era efficace nel ridurre il dolore e nel migliorare la distanza del salto nelle persone con iperpronazione. Il metodo del taping era più efficace dei plantari standard.

Il nastro kinesiologico può migliorare la circolazione e il rilassamento muscolare nell’area interessata, il che aiuta a ridurre il dolore e il disagio. Può anche supportare l’area interessata e alleviare la pressione e la tensione sui muscoli.

L’uso del nastro può anche limitare i movimenti indesiderati, rendendo meno probabile che ti muovi in ​​modi che portano a lesioni. Ricorda che l’aspetto più importante della guarigione delle stecche tibiali è il riposo. Limita la tua attività per dare ai muscoli la possibilità di recuperare. Scegli attività a basso impatto se non vuoi fare una pausa completa dall’attività.

Altri suggerimenti

Per prevenire preoccupazioni e recidive in futuro, è l’ideale per trattare le stecche tibiali non appena si sviluppano. Ecco alcuni suggerimenti per favorire una pronta guarigione:

  • Riposo. Prenditi più tempo possibile. Una volta che torni all’attività, inizia lentamente. Aumenta gradualmente l’intensità e la durata dei tuoi allenamenti. Riduci o prenditi una pausa se i sintomi ritornano.
  • Scegli la calzatura corretta. Indossa scarpe ben ammortizzate che forniscono supporto e assorbimento degli urti. Sostituisci le scarpe da ginnastica ogni 3-6 mesi o dopo aver corso da 300 a 500 miglia.
  • Fai esercizi e allungamenti. Questo aiuta a favorire la guarigione e prevenire ulteriori lesioni. Poiché le stecche tibiali possono essere correlate ad altri squilibri nel tuo corpo, fai allungamenti ed esercizi che colpiscono tutto il tuo corpo. Questo aiuta ad aumentare la forza muscolare, la gamma di movimento e la flessibilità.
  • Fai l’automassaggio. Usa le mani, un foam roller o un bastoncino massaggiante per esercitare una leggera pressione sulla parte inferiore della gamba e sui muscoli del piede. Questo aiuta ad alleviare la tensione nella parte inferiore del corpo, aumentare la circolazione e migliorare la mobilità. Evita di esercitare pressione direttamente sulla tibia.
  • Corri su superfici più morbide. Scegli di correre o allenarti sull’erba, su una pista o su un tapis roulant per ridurre l’impatto sugli stinchi. Evita i pavimenti di pavimentazione e piastrelle, nonché le colline, poiché possono esacerbare i sintomi.
  • Terapia del caldo e del freddo. Usa una sauna o un bagno turco per alleviare la tensione muscolare. Oppure fai una doccia o un bagno caldo. Per alleviare il dolore e il gonfiore, ghiaccio per 10-15 minuti dopo l’esercizio.
  • Fai attività a basso impatto. Bilancia gli allenamenti intensi attraverso l’allenamento incrociato con forme di esercizio più delicate, specialmente durante il recupero. Ciò include il nuoto, il ciclismo e l’allenamento ellittico.

Prodotti da considerare

Puoi acquistare il nastro KT in farmacia, negozi al dettaglio e negozi di articoli sportivi. È disponibile anche online.

I prodotti di compressione possono aiutare a sostenere la parte inferiore delle gambe e ridurre lo stress nell’area. Puoi usare maniche a compressione, calze o bende.

Considera i plantari se hai i piedi piatti o ricorrenti stecche tibiali. Questi inserti per scarpe alleviano la pressione nella parte inferiore della gamba e aiutano ad allineare e stabilizzare caviglie e piedi. Puoi acquistare plantari personalizzati o da banco.

Dove comprare

Puoi acquistare online tutti i prodotti sopra menzionati:

  • Nastro KT
  • maniche di compressione compression
  • calze a compressione
  • bendaggi compressivi
  • plantari

Quando parlare con un professionista?

Per prevenire problemi a lungo termine, trattare le stecche tibiali non appena si sviluppano i sintomi. A seconda della gravità e della durata delle tue stecche tibiali, possono essere necessarie alcune settimane o mesi per guarire completamente le stecche tibiali.

Parla con il tuo medico se hai preso misure per migliorare le stecche tibiali e non stanno guarendo o se hai stecche tibiali croniche. Dovresti anche chiamare il medico se i tuoi stinchi sono gonfi, rossi o caldi al tatto. Possono determinare se un’altra condizione è responsabile dei tuoi sintomi.

Il medico potrebbe indirizzarti a un fisioterapista che può aiutarti a sviluppare schemi di movimento sani e prevenire un uso eccessivo. Possono anche aiutarti a selezionare le scarpe giuste.

La linea di fondo

Con l’approccio corretto, è possibile trattare le stecche tibiali. È importante correggere le cause delle stecche tibiali invece di concentrarsi esclusivamente sulla gestione dei sintomi. Ciò può includere la costruzione della forza muscolare e la correzione dei disallineamenti.

Prenditi una pausa dall’attività tutte le volte che è necessario. Una volta che torni all’attività, inizia lentamente e sii consapevole di eventuali sintomi ricorrenti se dovessero insorgere.

Considera l’utilizzo del nastro KT per supportare e ridurre lo stress nella parte inferiore delle gambe durante gli allenamenti. Per ottenere i migliori risultati, combinare l’uso del nastro con altri metodi di guarigione.

Parla con un medico o un fisioterapista se desideri una guida aggiuntiva nell’uso del nastro KT per prevenire e curare le stecche tibiali. Escluderanno qualsiasi condizione sottostante, esamineranno il tuo corpo alla ricerca di squilibri e si assicureranno che tu stia utilizzando la forma corretta.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here