Come trattare i depositi di calcio nella pelle e nel viso

0
13

I depositi di calcio nella pelle possono apparire come piccole protuberanze bianco-gialle resistenti al tatto. Vari fattori possono portare a depositi di calcio. Potrebbero avere anche una causa sottostante.

Queste protuberanze possono formarsi sul viso o sul corpo e sono il risultato di quantità eccessive di fosfato di calcio nella pelle. Cosa causa questa condizione? Come puoi trattarlo? Qui discutiamo tutto ciò che devi sapere sui depositi di calcio sulla pelle e sulle migliori modalità di trattamento. Continuare a leggere.

In questo articolo

Cosa sono i depositi di calcio nella pelle?

I depositi di calcio nella pelle sono definiti dal punto di vista medico come calcinosi cutanea. I sali di calcio si depositano nella pelle e nel tessuto sottocutaneo. Questi dossi possono apparire su qualsiasi parte del corpo, ma si trovano più comunemente sulla punta delle dita, sui gomiti e sulle ginocchia. Possono anche apparire sul viso in alcuni casi. Anche la calcinosi cutanea è spesso associata alla sclerosi sistemica (1).

Sfortunatamente, i depositi di calcio tendono a verificarsi senza alcun preavviso. La comparsa di protuberanze rigide e bianche sotto la pelle con un aspetto simile a un brufolo è solitamente il sintomo più evidente della calcinosi cutanea. Altri sintomi di questa condizione sono elencati nella sezione successiva.

Sintomi di depositi di calcio nella pelle

Oltre ai noduli sodi e simili a brufoli sotto la pelle, la calcinosi cutanea ha anche altri sintomi:

  • Protuberanze o noduli duri che appaiono in gruppi di varie dimensioni.
  • Mentre la maggior parte dei dossi sono indolori, alcuni possono causare tenerezza e dolore lieve.
  • Se si verificano protuberanze vicino alle articolazioni, potrebbero causare rigidità e dolore.
  • Se questi depositi di calcio vengono perforati, troverai un materiale bianco gessoso che fuoriesce.

Visita il tuo medico se noti macchie irregolari di calcio nella pelle. Il medico valuterà i sintomi e la indirizzerà a indagini cliniche appropriate per stabilire l’ulteriore corso d’azione.

Come viene diagnosticata la calcinosi cutanea?

Poiché i depositi di calcio sono spesso il risultato di un aumento dei livelli di fosfato di calcio nel corpo, il medico può raccomandare test di laboratorio per determinare eventuali anomalie metaboliche. La biopsia delle lesioni cutanee viene spesso eseguita per confermare la diagnosi. I raggi X sono un altro modo per verificare la presenza di cristalli calcificati sotto la pelle.

Le indagini mediche vengono anche utilizzate per determinare la causa sottostante, che alla fine determina la linea di trattamento che il medico consiglierà per la condizione.

La calcinosi cutanea è una condizione rara ma è attribuibile a diverse cause, come spiegato nella sezione successiva.

Cause dei depositi di calcio sotto la pelle

I depositi di calcio su viso, braccia, gambe e altre parti del corpo diventano visibili quando c’è una quantità eccessiva di fosfato di calcio depositato nella pelle e nel tessuto sottocutaneo.

Il calcio è un minerale importante. Il corpo utilizza il fosfato di calcio per costruire ossa e denti sani e per potenziare la funzione muscolare e nervosa.

Tuttavia, traumi, infiammazioni, alcune infezioni e persino alcuni tipi di farmaci possono aumentare i livelli di calcio e fosforo nel corpo. Si dice anche che alcuni disturbi autoimmuni causino calcinosi cutanea.

Dal punto di vista medico, sono stati identificati cinque diversi tipi di depositi di calcio. Li abbiamo discussi nella sezione seguente.

Tipi di depositi di calcio nella pelle

I depositi di calcio nella pelle sono generalmente suddivisi nei seguenti cinque sottotipi.

1. Calcinosi distrofica cutanea

Lesioni, traumi e infezioni della pelle possono portare a calcinosi cutanea distrofica. Sebbene i livelli di calcio e fosforo nel corpo siano normali, le proteine ​​fosfatiche rilasciate dal tessuto morente portano alla calcificazione dell’area (1).

Le cause comuni di danno tissutale includono:

  • tumori
  • Acne
  • Infezioni della pelle
  • Sclerosi sistemica
  • Malattie del tessuto connettivo come il lupus

2. Calcinosi cutanea iatrogena

Questo tipo di calcinosi è attribuibile a determinati farmaci e procedure mediche ripetute, come il prelievo di sangue dal tallone di un bambino. Depositi di calcio possono anche comparire nel sito di una procedura invasiva come effetto collaterale, portando a calcinosi iatrogena (1).

Alcuni dei motivi identificati per questo tipo di calcinosi sono:

  • Il tallone si attacca ai neonati
  • Somministrazione di soluzioni o medicinali con calcio e fosfato
  • Cloruro di calcio e gluconato di calcio per via endovenosa utilizzati nel trattamento di alcune malattie
  • Esposizione prolungata alla pasta per elettrodi utilizzata durante un elettromiografo

3. Calcinosi metastatica cutanea

Livelli elevati di fosfato di calcio nel corpo portano a sali di calcio che possono formare noduli sulla pelle. Le cause di alti livelli di calcio e fosfato includono (1):

  • Problemi ai reni
  • Eccessivo apporto di vitamina D
  • Ipertiroidismo
  • Sindrome latte-alcali, che si riferisce all’eccessiva assunzione di calcio da alimenti e antiacidi
  • Malattie ossee, come il morbo di Paget
  • sarcoidosi

4. Calcinosi cutanea idiopatica

Questo tipo di calcinosi non può essere attribuito a una causa particolare. La causa della calcinosi cutanea idiopatica non è chiara, sebbene non sia causata da nessuno dei soliti fattori. Può apparire sotto forma di noduli sullo scroto o protuberanze appena sotto la pelle (1).

5. Calcifilassi

Questa è una condizione rara in cui il calcio si accumula nei piccoli vasi sanguigni della pelle e dei tessuti adiposi (1). Può portare a ulcere dolorose sulla pelle e coaguli di sangue. Se non trattate, gravi riacutizzazioni possono persino portare alla morte.

Le cause della calcifilassi rimangono sconosciute, ma alcuni dei fattori associati includono obesità, diabete, insufficienza renale cronica e iperparatiroidismo. Calcinosi Cutis ha alcune opzioni di trattamento disponibili. Ne abbiamo discusso nella sezione successiva.

Come trattare i depositi di calcio sotto la pelle?

È importante stabilire la causa sottostante della calcinosi cutanea prima di procedere con il trattamento. La terapia medica può alleviare i sintomi, ma non è stata ancora trovata una cura specifica per la condizione.

  • Procedure non invasive

Nessun trattamento è stato ancora accettato come terapia standard per la calcinosi. Tuttavia, è stato riportato che vari farmaci sono utili, compreso l’uso di warfarin, bifosfonati, minociclina, ceftriaxone, diltiazem, idrossido di alluminio, probenecid, corticosteroidi intralesionali e immunoglobuline per via endovenosa (2).

In un’altra revisione, la minociclina è risultata essere una valida opzione di trattamento per la calcificazione associata alla sclerosi sistemica (3). Sebbene il medicinale abbia ridotto solo moderatamente le dimensioni delle lesioni, ha ridotto l’ulcerazione e l’infiammazione.

Un altro metodo per eliminare le calcificazioni cutanee è la litotrissia extracorporea ad onde d’urto (ESWL) (4). Il medico utilizzerà le onde sonore per rompere i sali di calcio, permettendo al tuo corpo di assorbirli.

  • Procedure invasive

In alcuni casi, il medico può eseguire tecniche invasive per rimuovere i depositi di calcio dalla pelle. Alcuni metodi includono curettage e trattamenti laser ad anidride carbonica (1).

Tuttavia, i depositi possono ricomparire anche dopo l’intervento chirurgico, a seconda della gravità e del tipo di condizione. Pertanto, è imperativo identificare la causa principale della malattia e lavorare per eliminarla.

Puoi anche prendere in considerazione i seguenti trattamenti alternativi per la gestione di un caso di calcinosi cutanea.

Come trattare i depositi di calcio sotto la pelle in modo naturale

Anche se non esiste un rimedio provato per rimuovere i depositi di calcio, ci sono alcuni rimedi naturali che possono aiutarti ad affrontare la condizione.

  • Dieta

Una dieta a basso contenuto di calcio e fosfato può aiutare a trattare i depositi di calcio nella pelle (5). Tuttavia, cambiare la dieta da solo potrebbe non ridurre i dossi e potrebbe essere del tutto inefficace se il caso è grave.

  • Massaggio

Alcuni guaritori naturali consigliano di massaggiare le zone colpite con aloe vera e olio di cocco per eliminare i depositi di calcio. È stato dimostrato che i massaggi, quando integrati con altri metodi di trattamento, riducono la deposizione di calcio nei tendini (6).

Il massaggio termico può anche aiutare a trattare le condizioni alla base della calcinosi, inclusa la malattia di Raynaud. Tuttavia, non ci sono prove sufficienti per dimostrare l’efficacia di questa tecnica.

  • ACV

Negli studi sui topi, l’assunzione regolare di aceto di mele in acqua ha aiutato l’assorbimento del calcio (7). Si ritiene che bere un cucchiaio di aceto di mele con un bicchiere d’acqua ogni giorno possa abbattere i depositi di calcio nel corpo. Tuttavia, non ci sono ricerche a sostegno di questo rimedio.

  • Chanca Piedra

Chanca piedra, che significa “spaccapietre”, è un altro nome per Phyllanthus niruri, una pianta spesso usata per abbattere i calcoli renali. Prove aneddotiche suggeriscono che gli estratti di chanca piedra possono aiutare ad eliminare i depositi di calcio. Tuttavia, questo trattamento naturale ha una ricerca concreta limitata.

I depositi di calcio scompaiono da soli?

Fortunatamente, in alcuni casi, le protuberanze di calcio tendono a scomparire da sole. I depositi più piccoli vengono spesso assorbiti dal tuo corpo in un mese o due. Ma in casi estremi, le protuberanze indurite sulla pelle potrebbero non scomparire da sole. In questi casi, dovresti rimuovere immediatamente i depositi.

I depositi di calcio sono dannosi?

Sebbene i depositi di calcio non siano generalmente dannosi, è consigliabile non lasciarli non trattati.

Se i depositi durano più di 1 o 2 mesi, causano estremo dolore e disagio, o continuano a crescere di dimensioni o numero, è necessario contattare immediatamente il medico.

Pensieri conclusivi

I depositi di calcio sul viso o su qualsiasi altra parte del corpo possono apparire improvvisamente sotto forma di protuberanze giallastre o biancastre. Nel caso in cui scoprissi tali dossi, consulta immediatamente un medico per determinare la causa sottostante.

Sebbene non vi sia alcun trattamento provato, la condizione è generalmente gestibile una volta confermata la causa. Pertanto, non ritardare il trattamento e seguire scrupolosamente le istruzioni del medico. Con un intervento tempestivo, dovresti essere in grado di affrontare molto bene i depositi e condurre una vita normale come sempre.

Fonti

Stylecraze ha rigide linee guida per l’approvvigionamento e si basa su studi peer-reviewed, istituti di ricerca accademici e associazioni mediche. Evitiamo di utilizzare riferimenti terziari. Puoi saperne di più su come garantiamo che i nostri contenuti siano accurati e aggiornati leggendo la nostra politica editoriale.

  1. Calcinosi cutaneahttps://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK448127/
  2. Calcinosi cutanea: parte II. Opzioni di trattamentohttps://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/21679811/
  3. Trattamento della calcinosi cutanea nella sclerosi sistemica limitata con minociclinahttps://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/12594118/
  4. Trattamento della calcinosi cutanea mediante litotrissia extracorporea ad onde d’urtohttps://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/21745699/
  5. Tumori cutanei e sindromi tumorali: calcinosi cutaneahttps://www.sciencedirect.com/topics/medicine-and-odontistry/calcinosis-cutis
  6. Un protocollo di gestione conservativa per tendinite calcifica della spallahttps://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/10626706/
  7. Potenziamento dell’effetto dell’aceto alimentare sull’assorbimento intestinale del calcio nei ratti ovariectomizzatihttps://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/10380633/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here