Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Come gestire l’aumento di peso durante l’assunzione di insulina

Come gestire l’aumento di peso durante l’assunzione di insulina

0
6

Perché l’insulina provoca aumento di peso

L’aumento di peso è un normale effetto collaterale dell’assunzione di insulina. L’insulina ti aiuta a gestire il tuo zucchero corporeo aiutando le tue cellule ad assorbire il glucosio (zucchero). Senza insulina, le cellule del tuo corpo non sono in grado di utilizzare lo zucchero per produrre energia. Eliminerai il glucosio in eccesso nel flusso sanguigno attraverso le urine o lo farai rimanere nel sangue, causando alti livelli di zucchero nel sangue.

È possibile che si verifichi una perdita di peso prima di iniziare la terapia con insulina. La perdita di zucchero nelle urine porta con sé l’acqua, quindi parte di questa perdita di peso è dovuta alla perdita di acqua.

Inoltre, il diabete non gestito può renderti più affamato. Questo può portare a mangiare una maggiore quantità di cibo anche quando si inizia la terapia con insulina. E quando inizi la terapia insulinica e inizi a tenere sotto controllo la glicemia, il glucosio nel tuo corpo viene assorbito e immagazzinato. Ciò causa un aumento di peso se la quantità che mangi è superiore a quella di cui hai bisogno per la giornata.

È importante non ridurre la quantità di insulina, anche se aumenti di peso. Potresti perdere di nuovo peso quando sei senza insulina, ma rischi di complicazioni. Una volta che inizi di nuovo il trattamento, il peso tornerà. Questo può portare a un modello di perdita di peso malsano e complicazioni a lungo termine come malattie cardiache o danni ai reni. L’insulina è il modo migliore per abbassare la glicemia e gestire il diabete.

La buona notizia è che puoi controllare il tuo peso mentre prendi l’insulina. Può significare cambiare le tue abitudini alimentari ed essere più attivo fisicamente, ma questo può aiutarti a evitare l’aumento di peso. Scopri quali passaggi puoi eseguire per gestire il tuo peso.

Entra nel tuo team sanitario

Il tuo team sanitario dispone di una vasta gamma di informazioni, esperienza e suggerimenti pratici per navigare in queste acque. Possono aiutarti a fare un piano per la perdita di peso e per mantenere un peso sano. Questo importante team può includere uno o più dei seguenti professionisti sanitari:

  • medico di base
  • educatore infermiere o educatore infermiere diabetologico
  • educatore certificato per il diabete
  • dietista registrato
  • endocrinologo
  • oculista
  • podologo
  • fisiologo dell’esercizio
  • terapista, assistente sociale o psicologo

Il tuo team sanitario ti aiuterà a formulare il tuo piano valutando il tuo stato attuale. Inizieranno a guardare il tuo indice di massa corporea (BMI), lo stato di salute generale e gli ostacoli che potresti incontrare quando si tratta di dieta e attività fisica.

Possono anche fornire indicazioni per la definizione di obiettivi realistici basati sulla loro valutazione. Gli obiettivi numerici possono aiutarti nel tuo percorso di perdita di peso. I tuoi obiettivi potrebbero essere:

  • raggiungere il tuo BMI ideale
  • mantenere il proprio peso ideale o perdere una determinata quantità di peso
  • raggiungimento degli obiettivi di attività fisica giornaliera e settimanale
  • cambiare le abitudini di vita per migliorare la tua salute
  • raggiungere i tuoi obiettivi entro una certa data

Puoi anche chiedere al tuo medico di altri farmaci per il diabete in modo da poter ridurre il dosaggio di insulina. Alcuni farmaci come gliburide-metformina (Glucovance), exenatide (Bydureon) e pramlintide (SymlinPen) possono aiutare a regolare i livelli di zucchero e una certa perdita di peso. Il tuo medico ti farà sapere se questi farmaci sono appropriati per la tua condizione.

Formula un programma alimentare

Il tuo dietologo può aiutarti con un programma alimentare per i cambiamenti dietetici che devi apportare. Un piano alimentare personalizzato è fondamentale per il successo, perché le abitudini alimentari e le esigenze dietetiche di ognuno sono diverse. Il tuo piano includerà i tipi di alimenti che mangi, le dimensioni delle porzioni e quando mangi. Può anche includere la spesa e la preparazione dei pasti.

Assunzione di calorie

La maggior parte delle persone con diabete ha familiarità con la gestione dell’assunzione di carboidrati, ma il conteggio delle calorie è diverso. Implica anche l’assunzione di proteine, grassi e alcol.

La chiave per perdere peso è bruciare più calorie di quelle che consumi. Ma questo non significa saltare i pasti. Saltare i pasti ha un effetto collaterale maggiore rispetto alla perdita di peso. Può causare bassi livelli di zucchero nel sangue e persino aumento di peso. Il tuo corpo utilizza l’energia in modo meno efficiente quando salta i pasti.

Controllo delle porzioni

Il controllo delle porzioni può aiutare a gestire l’apporto calorico. Oltre a contare i carboidrati, considera l’utilizzo del “metodo del piatto” del controllo delle porzioni. Ridurre le dimensioni della porzione può aiutare a ridurre il conteggio delle calorie.

Ecco le basi del metodo del piatto di controllo delle porzioni:

  1. Visualizza una linea al centro del tuo piatto da portata. Aggiungi una seconda linea su una delle metà. Dovresti avere tre sezioni.
  2. Metti le verdure non amidacee che ti piacciono nella sezione più grande. Le verdure aggiungono volume e dimensione ai tuoi pasti senza aggiungere molte calorie. Inoltre, sono spesso ricchi di fibre, il che fa bene alla glicemia e al peso.
  3. Cereali e amidi riempiono una delle sezioni più piccole, utilizzando le linee guida per il conteggio dei carboidrati.
  4. Metti le proteine ​​magre nell’altra piccola sezione.
  5. Aggiungi una porzione di frutta o un prodotto lattiero-caseario a basso contenuto di grassi come consentito dal tuo programma alimentare.
  6. Aggiungi grassi sani ma limita le quantità in quanto possono aggiungere molte calorie in una piccola quantità.
  7. Aggiungi una bevanda non calorica come acqua o caffè o tè non zuccherato.

Le porzioni di cibo che mangi sono fondamentali. In America, superiamo il cibo. La ricerca conferma che gli americani consumano molte più calorie perché vengono offerte porzioni più grandi. Con questo in mente, sappi che va bene dire “no” ad altri.

Per saperne di più: cosa vuoi sapere sulla dieta e sulla perdita di peso? »

Cosa mangiare

Alcuni alimenti possono aiutare il tuo viaggio nella perdita di peso. Scegliere cibi di alta qualità e non trasformati è più saziante ed efficace che fare affidamento sul conteggio delle calorie. Secondo la Harvard School of Public Health, gli studi dimostrano che l’aumento di peso è associato agli alimenti trasformati e alle carni rosse. Gli alimenti di alta qualità aiutano anche a consumare poche calorie.

Alimenti dimagranti

  • verdure
  • cereali integrali
  • frutta
  • noccioline
  • Yogurt

Alimenti per l’aumento di peso

  • patatine e patate
  • alimenti ricchi di amido
  • bevande zuccherate
  • carni rosse lavorate e non trasformate
  • cereali raffinati, grassi e zuccheri
Healthline

Parla con il tuo medico se sei interessato a una dieta particolare. Non tutte le diete funzionano per tutti. E alcuni causano effetti collaterali indesiderati, soprattutto se si hanno altre condizioni di salute.

Piano d’azione

Il modo migliore per bruciare calorie ed energia inutilizzata è l’esercizio. L’American Heart Association raccomanda almeno 150 minuti di esercizio moderato ogni settimana per gli adulti. Questo è l’equivalente di 30 minuti di esercizio cinque giorni alla settimana.

L’esercizio fisico può anche aiutare con la sensibilità all’insulina, rendendo le tue cellule più sensibili all’insulina. La ricerca mostra che solo una settimana di allenamento può migliorare la tua sensibilità all’insulina.

Una combinazione di esercizi aerobici e di resistenza può aiutarti a migliorare il tuo percorso di perdita di peso. Le attività aerobiche aiutano a bruciare calorie e glucosio, mentre l’allenamento di resistenza costruisce i muscoli. Il carburante principale dei tuoi muscoli è il glucosio. Quindi più muscoli hai, meglio stai. L’allenamento di forza può anche preservare la massa corporea magra con l’avanzare dell’età.

Le attività aerobiche possono essere qualsiasi cosa che solleva il tuo battito cardiaco, come ad esempio:

  • correre o camminare
  • Ciclismo
  • nuoto
  • ballare
  • utilizzando stepper per scale o macchine ellittiche

L’allenamento di resistenza o di forza include:

  • facendo esercizi a corpo libero
  • sollevamento pesi liberi
  • utilizzando macchine per pesi

Puoi ottenere un allenatore, prendere lezioni o utilizzare un’app di fitness come 30 Day Fitness Challenges per aiutarti a far ripartire la tua routine.

Aumentare la sensibilità all’insulina

Potresti trovare più vantaggioso fare l’interval training, ovvero quando ti alleni con periodi di attività lenta e moderata o intensa. Secondo Diabetes Self-Management, gli studi dimostrano che le persone con diabete di tipo 2 hanno migliorato la loro sensibilità all’insulina con un allenamento di resistenza di intensità moderata. Uno degli studi ha scoperto che gli uomini con diabete di tipo 2 hanno aumentato la loro sensibilità all’insulina, guadagnato muscoli e perso peso anche se hanno mangiato il 15% in più di calorie.

Trova un paio di attività a bassa intensità e faticose che ti piacciono. Farli almeno a giorni alterni può aiutare ad aumentare la sensibilità all’insulina e la perdita di peso. Altri modi per aumentare la sensibilità all’insulina sono:

  • dormire a sufficienza
  • moderare i livelli di stress
  • ridurre l’infiammazione del corpo
  • perdere il grasso corporeo in eccesso

L’esercizio fisico può anche aiutare con questi passaggi.

Prima che inizi

Assicurati di consultare il tuo medico prima di iniziare un regime di esercizio. L’esercizio abbassa lo zucchero nel sangue. A seconda del tipo di insulina che prendi, potrebbe essere necessario regolare l’intensità o la tempistica dell’esercizio o regolare l’assunzione di insulina o cibo. Il tuo team sanitario può consigliarti su quando testare i tuoi livelli di glucosio nel sangue e quando mangiare in relazione al tempo che hai riservato per l’esercizio.

L’esercizio fisico può anche peggiorare alcune complicazioni legate al diabete. È importante consultare il medico prima di iniziare una routine di esercizi se si dispone di:

  • retinopatia diabetica e altri disturbi dell’occhio

  • neuropatia periferica
  • cardiopatia
  • nefropatia

Suggerimenti per prendere il controllo

Tieni presente che ridurre l’insulina non è mai una soluzione per la perdita di peso. Gli effetti collaterali che si possono verificare limitando la dose di insulina sono gravi e possono essere di lunga durata.

Ricordati di discutere eventuali programmi di perdita di peso con il tuo team sanitario. Saranno in grado di metterti sulla strada giusta per mantenere un peso sano durante l’assunzione di insulina.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here