Come disattivare gli elementi recenti e i luoghi frequenti in Windows 10

0
95

Su tutta Windows, vedrai i menu con gli elementi utilizzati più di recente per una determinata applicazione. Forse è un documento che hai aperto di recente o alcuni video che hai guardato di recente. Luoghi frequenti funziona in modo simile, mostrando cartelle importanti nel tuo account (desktop, download, documenti, immagini, musica e così via), oltre a cartelle che hai appuntato o a cui hai effettuato l'accesso di recente. Ecco come disattivare gli elementi recenti e i luoghi frequenti in Windows 10.

Posizione degli articoli recenti e dei luoghi frequenti

Gli articoli recenti e i luoghi frequenti vengono archiviati nelle seguenti posizioni delle cartelle:

%AppData%MicrosoftWindowsRecent Items
%AppData%MicrosoftWindowsRecentAutomaticDestinations
%AppData%MicrosoftWindowsRecentCustomDestinations

Ecco come appaiono quando vengono visualizzati dal menu Start:

Ecco come appaiono nelle jump list della barra delle applicazioni:

Li troverai anche in Esplora file, nel riquadro Accesso rapido:

… e nel menu File:

Come funzionano gli elementi recenti in Windows

In Esplora file, Windows ti mostrerà solo gli elementi aperti più di recente. Negli elenchi di salto nel menu Start e nella barra delle applicazioni, tuttavia, gli elementi recenti visualizzeranno gli elementi utilizzati più di recente per quell'applicazione. Microsoft Word mostra documenti recenti; Internet Explorer mostra siti Web recenti; e Microsoft Paint mostra ad esempio le immagini aperte di recente. Per impostazione predefinita, Windows mostra i dieci elementi utilizzati più recenti in base al nome del file.

Puoi anche “bloccare” file e cartelle nell'elenco Elementi recenti, in modo da avere sempre un rapido accesso ad essi. Secondo la knowledge base di Microsoft, l'algoritmo Items recenti produce il seguente comportamento:

  • Un nuovo elemento viene sempre aggiunto nella parte superiore dell'elenco Elementi recenti.
  • Le voci si sposteranno verso il basso nell'elenco nel tempo. Quando l'elenco è pieno (il valore predefinito è dieci), gli elementi più vecchi cadono in fondo all'elenco quando nuovi elementi vengono aggiunti in cima all'elenco.
  • Se un elemento appare già da qualche parte nell'elenco ma si accede di nuovo, quell'elemento si sposta in cima all'elenco.
  • Se un elemento viene bloccato, viaggerà comunque lungo l'elenco, ma non scomparirà dall'elenco.
  • Se il numero di elementi aggiunti raggiunge il numero massimo di elementi, nessun nuovo elemento verrà aggiunto all'elenco fino a quando un elemento non viene rimosso.

Come disattivare gli elementi recenti in Windows 10

Il modo più semplice per disattivare gli elementi recenti è tramite l'app Impostazioni di Windows 10. Apri “Impostazioni” e fai clic sull'icona Personalizzazione.

Fai clic su “Avvia” sul lato sinistro. Dal lato destro, disattiva “Mostra le app aggiunte di recente” e “Mostra gli elementi aperti di recente in Jump List su Start o sulla barra delle applicazioni”.

Quando disattivi gli elementi recenti e i luoghi frequenti, cancellerai tutti gli elementi recenti dagli elenchi di salto e da Esplora file. Gli oggetti che hai bloccato, tuttavia, rimarranno in posizione fino a quando non li sblocchi manualmente.

Alternativa: disattivare gli elementi recenti tramite l'Editor criteri di gruppo

Se gestisci un computer con più utenti e utilizzi Windows 10 Pro, puoi anche modificare questa impostazione tramite Criteri di gruppo. Premere “Win + R” per aprire la casella Esegui e digitare “gpedit.msc”. In “Configurazione utente> Modelli amministrativi”, fai clic su “Menu Start e barra delle applicazioni”.

Nel riquadro destro, fai doppio clic su “Non conservare la cronologia dei documenti aperti di recente” per aprire la finestra Proprietà. Per disabilitare gli elementi recenti, selezionare “Abilitato” e fare clic su “Applica”. Allo stesso modo, fare doppio clic su “Rimuovi elementi recenti dal menu Start” per disabilitare il menu degli elementi recenti.

Come disattivare gli elementi recenti e i luoghi frequenti in Windows 8.1 e 7

Le cose sono leggermente diverse nelle versioni precedenti di Windows. In Windows 8.1, fai clic con il pulsante destro del mouse o tieni premuto su un'area vuota sulla barra delle applicazioni, quindi fai clic su “Proprietà”.

Nella scheda Jump List, deseleziona “Archivia e visualizza gli elementi aperti di recente nel menu Start e sulla barra delle applicazioni” e “Archivia programmi aperti di recente”. È anche possibile impostare il numero (il valore predefinito è 10) di elementi recenti e luoghi frequenti che si desidera visualizzare in Jump List ed Esplora file.

In Windows 7, fai clic con il pulsante destro del mouse o tieni premuto su un'area vuota sulla barra delle applicazioni, quindi fai clic su “Proprietà”.

Nella scheda Menu Start, deseleziona “Memorizza e visualizza gli elementi aperti di recente nel menu Start e la barra delle applicazioni” e “Salva e visualizza i programmi aperti di recente nel menu Start”.

Disattivare elementi recenti e luoghi frequenti è facile da manipolare in Windows 10. Se non vuoi che gli altri vedano i tuoi documenti aperti di recente, o semplicemente non vuoi che la funzione sprechi spazio, hai molta scelta su come usalo.