Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Come aiutare qualcuno con una dipendenza da alcol

Come aiutare qualcuno con una dipendenza da alcol

0
6

Quando è considerato alcolismo?

Guardare un familiare, un amico o un collega con un disturbo da uso di alcol può essere difficile. Potresti chiederti cosa puoi fare per cambiare la situazione e se la persona vuole o meno il tuo aiuto.

L’alcolismo è un termine usato per descrivere qualcuno con un disturbo da uso di alcol. Qualcuno con alcolismo ha una dipendenza sia fisica che psicologica dall’alcol. Potrebbero avere problemi a controllare le loro abitudini di consumo o scegliere di continuare a bere anche se ciò causa problemi. Questi problemi possono interferire con le loro relazioni professionali e sociali o anche con la loro salute.

Un disturbo da uso di alcol può variare da lieve a grave. I modelli lievi possono svilupparsi in complicazioni più gravi. Il trattamento e l’intervento precoci possono aiutare le persone con disturbo da uso di alcol. Mentre spetta alla persona iniziare volentieri il suo viaggio di sobrietà, puoi anche aiutare. Continua a leggere per scoprire alcuni passaggi che puoi intraprendere per aiutare il tuo amico, un familiare o una persona cara.

Ulteriori informazioni: le fasi dell’alcolismo »

Come avvicinarsi a qualcuno con disturbo da uso di alcol

Passaggio 1. Informazioni sul disturbo da uso di alcol

Prima di fare qualsiasi cosa, è importante sapere se il tuo amico o la persona amata ha una dipendenza da alcol. Il disturbo da uso di alcol, o alcolismo, è qualcosa di più che bere troppo di tanto in tanto. A volte l’alcol come meccanismo di coping o abitudine sociale può sembrare alcolismo, ma non è la stessa cosa. Le persone con disturbo da uso di alcol non bevono con moderazione, anche se dicono di bere solo un drink. Per saperne di più, leggi sull’alcolismo e sui suoi sintomi.

Ci sono anche siti web del governo e dei programmi per ulteriori risorse e informazioni su come aiutare qualcuno con una dipendenza da alcol. Esplorali per saperne di più sulla dipendenza e sull’esperienza:

  • Al-Anon
  • alcolisti Anonimi
  • SAMHSA
  • Istituto nazionale sull’abuso di alcol e l’alcolismo

Passaggio 2. Esercitati su ciò che stai per dire

Fai sapere alla persona a cui tieni che sei disponibile e che ci tieni. Cerca di formulare affermazioni positive e di supporto. Evita di essere negativo, offensivo o presuntuoso.

L’uso delle affermazioni in “I” riduce le accuse e ti consente di essere un partecipante attivo alla discussione. Può essere utile sollevare una preoccupazione specifica. Puoi menzionare quando l’alcol ha causato un effetto indesiderato, come un comportamento violento o problemi economici. Invece di dire: “Sei un alcolizzato – hai bisogno di aiuto adesso”, puoi dire: “Ti amo e tu sei molto importante per me. Sono preoccupato per quanto stai bevendo e potrebbe essere dannoso per la tua salute. “

Preparati per ogni risposta. Indipendentemente dalla reazione, dovresti rimanere calmo e assicurare alla tua persona che ha il tuo rispetto e sostegno.

Passaggio 3: scegli il momento e il luogo giusti

Scegli il momento giusto per avere questa importante conversazione. Parla in un luogo in cui sai che avrai tranquillità e privacy. Dovrai anche evitare qualsiasi interruzione in modo da avere entrambi la piena attenzione l’uno dell’altro. Assicurati che la tua persona non sia turbata o preoccupata per altri problemi. Soprattutto, la persona dovrebbe essere sobria.

Passaggio 4: avvicinati e ascolta con onestà e compassione

Se la persona ha un problema con l’alcol, la cosa migliore che puoi fare è essere aperto e onesto con lei al riguardo. Sperare che la persona stia meglio da sola non cambierà la situazione.

Di ‘alla persona amata che sei preoccupato che stia bevendo troppo e fagli sapere che vuoi essere di supporto. Preparati ad affrontare una reazione negativa. Prova a rotolare con qualsiasi resistenza ai tuoi suggerimenti. La persona potrebbe negare e potrebbe persino reagire con rabbia ai tuoi tentativi. Non prenderla sul personale. Concedi loro tempo e spazio per prendere una decisione onesta e ascolta quello che hanno da dire.

Passaggio 5: offri il tuo supporto

Renditi conto che non puoi costringere qualcuno che non vuole sottoporsi a cure. Tutto quello che puoi fare è offrire il tuo aiuto. Sta a loro decidere se lo accetteranno. Sii non giudicante, empatico e sincero. Immagina di trovarti nella stessa situazione e quale potrebbe essere la tua reazione.

Il tuo amico o la persona amata potrebbe anche giurare di tagliare da solo. Tuttavia, le azioni sono più importanti delle parole. Esorta la persona a partecipare a un programma di trattamento formale. Chiedete impegni concreti e poi seguiteli.

Potresti anche voler vedere se altri familiari e amici vogliono essere coinvolti. Ciò può dipendere da diversi fattori, come la gravità della situazione o la riservatezza della persona.

Passaggio 6: intervenire

Avvicinarsi a qualcuno per discutere le tue preoccupazioni è diverso da un intervento. Un intervento è più complicato. Si tratta di pianificare, dare conseguenze, condividere e presentare un’opzione di trattamento.

Un intervento può essere la linea di condotta se la persona è molto resistente a ottenere aiuto. Durante questo processo, amici, familiari e colleghi si riuniscono per confrontarsi con la persona e sollecitarla a curarsi. Gli interventi vengono spesso eseguiti con l’aiuto di un consulente professionista. Un terapista professionista può:

  • dare consigli su come portare la persona in cura
  • spiegare quali opzioni di trattamento ci sono
  • trova programmi nella tua zona

Alcune agenzie e organizzazioni offrono trattamenti a costo zero.

Come pianificare un intervento per una persona con alcolismo »

Come sostenere la persona amata durante il viaggio

Il trattamento del disturbo da uso di alcol è un processo continuo. Non considerare la tua parte fatta dopo che il tuo amico o familiare è in terapia. Se sono disponibili, partecipa alle riunioni con loro. Offriti di aiutare con il lavoro, la cura dei bambini e le faccende domestiche se ostacolano le sessioni di trattamento.

Anche stare al passo con i progressi del tuo amico o familiare durante e dopo il trattamento è importante. Ad esempio, l’alcol è ovunque. Anche dopo il recupero, la tua persona si troverà in situazioni che non possono prevedere. I modi in cui puoi aiutare includono evitare l’alcol quando siete insieme o rinunciare a bere in situazioni sociali. Chiedete nuove strategie che hanno imparato durante il trattamento o le riunioni. Rimani investito nel loro recupero a lungo termine.

Cosa non fare

  • Non bere intorno al tuo amico o alla persona amata, anche in situazioni sociali.
  • Non assumerti tutte le loro responsabilità.
  • Non fornire sostegno finanziario a meno che il denaro non vada direttamente al trattamento.
  • Non dire loro cosa fare o cosa è meglio per loro.
Healthline

Trattare l’alcolismo non è facile e non sempre funziona la prima volta. Spesso una persona ha contemplato l’astinenza per un po ‘di tempo, ma non è riuscita a diventare sobria da sola. La pazienza è necessaria. Non incolpare te stesso se il primo intervento non ha successo. Il trattamento di maggior successo avviene quando una persona vuole cambiare.

Ottieni aiuto per te stesso

Ricordati di prenderti cura anche di te stesso. L’impatto emotivo di aiutare una persona cara a rimanere sobria può avere un impatto negativo. Chiedi aiuto a un terapista o un consulente se ti senti stressato o depresso. Puoi anche partecipare a un programma progettato per amici e familiari di alcolisti, come Al-Anon.

Non diventare codipendente

Quando l’alcolismo colpisce un coniuge o un partner, è possibile essere troppo coinvolti nel loro benessere. Questa si chiama codipendenza. Potresti arrivare al punto in cui ti senti obbligato ad aiutare la tua persona a guarire. Tuttavia, i familiari e gli amici hanno spesso profondi legami emotivi che impediscono loro di avere il punto di vista oggettivo necessario per il trattamento.

Se non controlli la codipendenza, può portare a complicazioni più gravi come comportamento ossessivo, colpa e problemi di salute mentale.

Fortunatamente, puoi ancora essere di supporto senza diventare un consulente o un allenatore.

Porta via

Suggerimenti di supporto

  • Sii empatico quando ti rivolgi alla persona amata.
  • Sii onesto riguardo alle tue preoccupazioni e offri il tuo supporto.
  • Fai sapere alla persona che sei lì se ha bisogno di qualcuno con cui parlare.
  • Offriti di portarli alle riunioni.
  • Prendersi cura di voi stessi.
Healthline

Trovare il modo giusto per avvicinare qualcuno che pensi possa avere un disturbo da uso di alcol può essere difficile. Prima di parlare con loro, prova a metterti nei loro panni. La cosa più importante è far loro sapere che ci tieni e che sarai presente quando avranno bisogno del tuo sostegno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here