Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Colesterolo alto e malattie cardiache nelle donne

Colesterolo alto e malattie cardiache nelle donne

0
6

wilpunt / Getty Images

Il colesterolo che si accumula nelle arterie del cuore è un importante fattore di rischio per le malattie cardiache, che è il numero uno delle cause di morte nelle donne.

Livelli di colesterolo nel sangue più alti possono aumentare il rischio di sviluppare malattie cardiache o di avere un attacco di cuore.

Quasi la metà delle donne americane di età superiore ai 20 anni aveva il colesterolo alto nel 2013. E molte donne non sanno nemmeno quali siano i loro valori di colesterolo.

Sia gli uomini che le donne sono ad alto rischio di malattie cardiache a causa del colesterolo alto. Ma le donne devono essere consapevoli di alcune differenze chiave, per lo più legate agli ormoni, mentre monitorano i loro livelli di colesterolo per tutta la vita.

Cos’è il colesterolo?

Il colesterolo è un grasso ceroso che il tuo corpo utilizza per produrre cellule, ormoni e altre sostanze importanti come la vitamina D e la bile (un fluido che aiuta la digestione). Il colesterolo è confezionato e trasportato attraverso il flusso sanguigno come particelle note come lipoproteine.

Esistono due tipi principali di lipoproteine:

  • Il colesterolo LDL (lipoproteine ​​a bassa densità), a volte indicato come “colesterolo cattivo”, porta il colesterolo dove è necessario nel corpo.
  • Il colesterolo HDL (lipoproteine ​​ad alta densità), a volte indicato come “colesterolo buono”, riporta il colesterolo al fegato, dove viene scomposto.

In che modo il colesterolo alto contribuisce alle malattie cardiache nelle donne?

Avere un alto livello di colesterolo è noto come ipercolesterolemia o dislipidemia.

Le persone che hanno un livello di colesterolo LDL più alto del normale e un livello di colesterolo HDL troppo basso possono essere a più alto rischio di malattie cardiache.

Se hai troppo colesterolo LDL nel sangue, può accumularsi all’interno delle pareti dei vasi sanguigni.

Il colesterolo HDL aiuta a rimuovere il colesterolo dal flusso sanguigno. Ma se i livelli di HDL sono troppo bassi, non ce ne saranno abbastanza per aiutare a rimuovere l’accumulo di colesterolo LDL dai vasi sanguigni.

Nel tempo, l’accumulo di LDL all’interno dei vasi sanguigni può trasformarsi in una sostanza nota come placca. La placca può restringere e indurire le arterie e limitare il flusso sanguigno. Questo si chiama aterosclerosi ed è considerato un tipo di malattia cardiaca.

In generale, livelli di colesterolo più alti, in particolare i livelli di LDL, significano che hai una maggiore possibilità di avere un infarto o un ictus nel corso della tua vita.

In che modo il colesterolo influisce sulle donne in modo diverso dagli uomini?

Le donne hanno generalmente livelli più elevati di colesterolo HDL rispetto agli uomini, a causa di un ormone sessuale femminile noto come estrogeno.

Secondo il Istituto Nazionale della Salute, la ricerca suggerisce anche che i livelli di colesterolo nelle donne variano a seconda della fase del ciclo mestruale, a causa dei cambiamenti nei livelli di estrogeni.

Con l’aumento dei livelli di estrogeni, aumenta anche il colesterolo HDL, raggiungendo il picco al momento dell’ovulazione. D’altra parte, i livelli di colesterolo LDL e totale diminuiscono con l’aumento dei livelli di estrogeni, raggiungendo un minimo appena prima delle mestruazioni.

Quando le donne si sottopongono alla menopausa tra i 50 ei 55 anni, molte sperimentano un cambiamento nei loro livelli di colesterolo.

In menopausa, i livelli di colesterolo totale e LDL tendono ad aumentare e il colesterolo HDL tende a diminuire. Per questo motivo, anche le donne che hanno avuto valori di colesterolo buoni durante la maggior parte della loro vita possono avere il colesterolo alto più avanti nella vita.

Inoltre, la gravidanza può aumentare il rischio di malattie cardiache di una donna, in particolare alcune complicazioni durante la gravidanza come la preeclampsia e il diabete gestazionale.

La gravidanza può anche causare un aumento dei livelli di colesterolo totale, ma i livelli in genere tornano alla normalità dopo la gravidanza.

Fattori di rischio di malattie cardiache per le donne

In generale, gli uomini corrono un rischio maggiore di avere malattie cardiache rispetto alle donne. Tuttavia, diversi fattori di rischio possono aumentare il rischio di una donna, in particolare durante la gravidanza e dopo la menopausa.

Questi includono:

  • vecchiaia
  • storia familiare di malattie cardiache
  • fumare
  • mancanza di esercizio
  • essere in sovrappeso o obesi
  • cattiva alimentazione, come una dieta ricca di grassi saturi e trans
  • ipercolesterolemia familiare (FH)
  • diabete
  • alta pressione sanguigna
  • sindrome dell’ovaio policistico (PCOS)
  • ipertensione durante la gravidanza (preeclampsia)
  • diabete gestazionale durante la gravidanza

Cosa è considerato il colesterolo normale per le donne?

Colesterolo alto significa avere un livello di colesterolo totale superiore a 200 milligrammi per decilitro (mg / dL). Questo vale sia per gli uomini che per le donne di età superiore ai 20 anni.

HDL

Per le donne, un livello di HDL inferiore a 50 mg / dL è considerato un importante fattore di rischio per le malattie cardiache. Livelli di HDL superiori a 60 mg / dL possono ridurre il rischio di malattie cardiache.

LDL

Per le donne, si consiglia di cercare di mantenere i livelli di LDL:

  • inferiore a 100 mg / dL se non soffre di malattie cardiache
  • inferiore a 70 mg / dL se si soffre di malattie cardiache o di una serie di fattori di rischio per malattie cardiache, come diabete, età superiore a 55 anni, fumo, pressione alta o storia familiare di malattie cardiache

Con quale frequenza controllare il colesterolo

Le donne di età superiore ai 20 anni dovrebbero misurare i livelli di colesterolo circa ogni 5 anni. Le donne che hanno fattori di rischio per malattie cardiache dovrebbero sottoporsi a screening del colesterolo più spesso.

È molto importante per le donne monitorare i livelli di colesterolo dopo la menopausa. Il National Heart, Lung, and Blood Institute raccomanda lo screening del colesterolo ogni 1 o 2 anni per le donne di età compresa tra 55 e 65 anni. Le donne anziane dovrebbero essere sottoposte a screening ogni anno.

Come abbassare il colesterolo e il rischio di malattie cardiache

Far controllare i livelli di colesterolo da un medico è il primo passo per comprendere il rischio di malattie cardiache.

Esistono diversi modi per abbassare il colesterolo, compresi i farmaci che il medico può prescrivere.

Le statine sono il farmaco più comune prescritto per trattare il colesterolo alto. Se le statine non funzionano, il medico può prescriverti un farmaco diverso, soprattutto se pensa che tu sia ad alto rischio di avere un infarto o ictus o se hai un’ipercolesterolemia familiare.

Anche la dieta e lo stile di vita sono estremamente importanti per abbassare i livelli di colesterolo. Ecco alcuni suggerimenti sullo stile di vita per aiutarti a ridurre o mantenere livelli di colesterolo sani:

  • Mantieni un peso corporeo sano.
  • Smetti di fumare, se fumi.
  • Fai esercizio per almeno 30 minuti al giorno per 5 o più giorni alla settimana.
  • Segui una dieta sana per il cuore ricca di frutta, verdura, proteine ​​magre, fibre e grassi monoinsaturi e polinsaturi, come quelli presenti nel pesce grasso (salmone, trota, tonno) e noci.
  • Evita i cibi ricchi di zuccheri, come caramelle, bibite gassate e succhi di frutta.
  • Consuma alcol con moderazione.

Il cibo da asporto

Sebbene il colesterolo alto e le malattie cardiache tendano a manifestarsi più tardi nella vita delle donne rispetto agli uomini, le malattie cardiache continuano ad essere la principale causa di morte per le donne americane.

È probabile che le donne in premenopausa abbiano livelli più elevati di colesterolo HDL rispetto agli uomini, a causa di un ormone noto come estrogeno. Ma per molte donne, i livelli di colesterolo LDL tendono ad aumentare dopo la menopausa e i livelli di HDL tendono a diminuire.

Il colesterolo alto non ha segni o sintomi, quindi l’unico modo per sapere se ce l’hai è far controllare regolarmente il tuo colesterolo da un medico, soprattutto dopo la menopausa.

Prima tratti i fattori di rischio per malattie cardiache come il colesterolo alto, meno è probabile che tu sviluppi una malattia cardiaca.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here