Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Coccidioidomicosi disseminata

Coccidioidomicosi disseminata

0
3

Che cos’è la coccidioidomicosi disseminata?

La coccidioidomicosi disseminata è una malattia trasmessa dall’aria causata dal fungo Coccidioides immitis. Quando l’infezione è nei polmoni, è nota come febbre della valle. Quando si diffonde dai polmoni ad altri tessuti, è noto come coccidioidomicosi disseminata.

La condizione richiede cure mediche immediate. Gli agenti antifungini sono il trattamento usuale. L’infezione può portare a una condizione cronica se il tuo corpo non è in grado di combattere il fungo. La coccidioidomicosi disseminata può essere fatale.

Quali sono i sintomi della coccidioidomicosi disseminata?

Secondo il Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), circa il 60% delle persone che vengono a contatto con il fungo non presenta alcun sintomo.

Quando l’infezione è nei polmoni, può causare sintomi simil-influenzali, come:

  • una tosse
  • dolore al petto
  • la febbre
  • brividi
  • sudorazioni notturne
  • fatica
  • dolori articolari
  • un’eruzione cutanea rossa e macchiata
  • fiato corto

Questo tipo di infezione è comunemente noto come febbre della valle.

Se il tuo corpo non è in grado di combattere l’infezione da solo o hai un sistema immunitario compromesso, la coccidioidomicosi può trasformarsi in un’infezione cronica. I sintomi assomigliano alla tubercolosi e includono:

  • una tosse
  • dolore al petto
  • la febbre
  • perdita di peso
  • noduli polmonari
  • sangue nell’espettorato
  • lo sviluppo della polmonite

La coccidioidomicosi disseminata si verifica quando l’infezione si diffonde ad altre parti del corpo dai polmoni. I sintomi dipendono da dove si diffonde l’infezione, ma spesso possono includere:

  • ulcere, lesioni cutanee o noduli più gravi di un’eruzione cutanea
  • lesioni alle ossa, compreso il cranio o la colonna vertebrale
  • articolazioni dolorose e gonfie, specialmente alle ginocchia o alle caviglie
  • meningite, che è la complicanza più mortale

Informa un medico se soffri di uno qualsiasi di questi sintomi e hai recentemente viaggiato o vivi in ​​un’area ad alto rischio.

Quali sono le cause della coccidioidomicosi disseminata?

La coccidioidomicosi è un’infezione causata dal fungo C. immitis. Questo fungo è presente nei deserti occidentali degli Stati Uniti e nell’America centrale e meridionale. Negli Stati Uniti è solitamente presente in:

  • La San Joaquin Valley della California
  • Arizona meridionale
  • New Mexico meridionale
  • Texas occidentale

Il fungo vive nel terreno. L’infezione si verifica quando una persona respira particelle di polvere contenenti il ​​fungo. Il fungo non si diffonde da persona a persona.

I tassi di infezione sono più alti nella tarda estate e all’inizio dell’autunno perché il terreno è asciutto e spesso si verificano tempeste di sabbia. Il fungo non è in grado di diffondersi durante i periodi di pioggia quando il terreno è umido.

Chi è a rischio di contrarre la coccidioidomicosi disseminata?

Chiunque può inalare il fungo e contrarre l’infezione, ma hai un rischio maggiore di infezione se:

  • sono un neonato, un bambino o un adulto più anziano
  • inalare molta polvere, ad esempio mentre si è in addestramento militare, si lavora in un ranch o si lavora nell’edilizia, nell’agricoltura o nell’archeologia
  • ha il diabete
  • sono incinta
  • sono di origine afro-americana, filippina, asiatica o ispanica
  • ha subito un trapianto d’organo
  • ha l’AIDS o l’HIV

Come viene diagnosticata la coccidioidomicosi disseminata?

Il tuo medico prenderà prima la tua storia medica. Dovresti informare il tuo medico se hai recentemente viaggiato in una zona ad alto rischio.

Il medico eseguirà quindi uno o più test.

Raggi X

Il medico può ordinare immagini a raggi X dei polmoni per cercare un’infezione o un blocco.

Striscio o coltura di espettorato

Il medico può utilizzare un batuffolo di cotone o un tampone per prelevare un campione dell’espettorato. Quindi testeranno il campione per la presenza del fungo.

Analisi del sangue

Il medico potrebbe prelevare un campione del tuo sangue per vedere se il tuo corpo ha prodotto anticorpi contro il fungo.

Biopsia

Il medico può prelevare un campione del tessuto o delle aree colpite. Ciò conferma se il fungo si trova in altre parti del corpo.

Quali sono i trattamenti per la coccidioidomicosi disseminata?

Possono essere necessari da sei mesi a un anno per riprendersi completamente dall’infezione.

Riposo e liquidi danno al tuo corpo il tempo di combattere l’infezione e di solito ti riprenderai completamente. Se l’infezione peggiora o si diffonde ad altre parti del corpo, il medico le prescriverà agenti antifungini, come l’amfotericina B e il fluconazolo.

L’infezione può ripresentarsi dopo il trattamento se il tuo sistema immunitario è debole. Se ciò accade, il medico la terrà sotto controllo e le somministrerà un trattamento aggiuntivo fino alla scomparsa dell’infezione.

Quali sono le complicazioni associate alla coccidioidomicosi disseminata?

Se questa infezione non viene trattata, le complicazioni da essa possono includere:

  • polmonite grave
  • noduli polmonari rotti
  • meningite
  • altre complicazioni che vanno da lesioni cutanee a problemi cardiaci a seconda di dove si è diffusa l’infezione

Le complicanze della coccidioidomicosi disseminata possono essere gravi e possono persino essere fatali. È essenziale cercare un trattamento il prima possibile se ritieni di poter avere questa infezione.

Come posso prevenire la coccidioidomicosi disseminata?

Per evitare di entrare in contatto con il fungo, è necessario prendere queste precauzioni intorno alla polvere nelle aree ad alto rischio:

  • Assicurati di stare fuori dalle tempeste di polvere.
  • Se devi uscire in una giornata ventosa e polverosa, indossa una maschera.
  • Terreno bagnato prima di scavare o lavorare all’aperto.
  • Chiudere porte e finestre per evitare che la polvere penetri.

Con lo sviluppo delle aree ad alto rischio, il tasso di infezione diminuirà. Ciò è dovuto allo sviluppo di strade asfaltate e paesaggi che ridurranno la diffusione del fungo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here