Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Chiedi all’esperto: la psoriasi influisce sulla fertilità maschile?

Chiedi all’esperto: la psoriasi influisce sulla fertilità maschile?

0
3

La psoriasi influisce sulla fertilità maschile?

Sì.

In una varietà di studi, il testosterone è risultato significativamente ridotto nelle persone con psoriasi.

Negli uomini, livelli più bassi di testosterone sono associati a:

  • diminuzione della produzione di sperma
  • diminuzione della motilità degli spermatozoi (movimento)
  • diminuzione della libido
  • diminuzione del funzionamento sessuale (capacità di raggiungere o mantenere un’erezione)

Come ci si potrebbe aspettare, gli studi hanno anche rivelato che il numero totale di spermatozoi, la motilità degli spermatozoi e la percentuale di spermatozoi con morfologia normale erano significativamente ridotti nei partecipanti con psoriasi.

Un minor numero di spermatozoi e problemi di motilità degli spermatozoi può rendere più difficile concepire spontaneamente.

Questi risultati suggeriscono che la psoriasi non trattata può compromettere la fertilità maschile.

Qual è il legame tra psoriasi e fertilità?

Il legame tra psoriasi e diminuzione della fertilità può essere dovuto al modo in cui l’infiammazione sistemica influisce sulla produzione di ormoni sessuali.

L’infiammazione innesca una cascata di citochine infiammatorie (un tipo di proteina), che può avere un impatto distruttivo su una varietà di sistemi di organi, compresi i sistemi riproduttivi. Questo afflusso di citochine può portare a una diminuzione della produzione di ormoni sessuali e della produzione di sperma.

Il collegamento può anche essere correlato all’infiammazione delle ghiandole sessuali accessorie. In una piccola Studio del 2017, Il 70 per cento dei partecipanti con psoriasi ha riscontrato segni ecografici di infiammazione delle ghiandole accessorie. Nessuno nel gruppo di controllo non psoriasico ha mostrato questi segni.

Le ghiandole sessuali accessorie negli uomini includono le vescicole seminali e la prostata. Queste ghiandole aiutano a creare i fluidi nello sperma che proteggono e trasportano lo sperma. L’infiammazione in queste ghiandole potrebbe anche influenzare negativamente lo sperma, riducendo le possibilità di concepimento.

E i trattamenti per la psoriasi? Possono influenzare la fertilità maschile?

È stato dimostrato che i trattamenti per la psoriasi volti a ridurre l’infiammazione sistemica, come gli agenti anti-TNF, migliorano la fertilità maschile.

I farmaci anti-TNF attualmente approvati dalla Food and Drug Administration (FDA) per il trattamento della psoriasi includono:

  • etanercept (Enbrel)
  • infliximab (Remicade)
  • adalimumab (Humira)

Tuttavia, alcuni altri farmaci immunosoppressori, come la sulfasalazina, mostrano prove di una diminuzione della qualità dello sperma. Detto questo, al momento non ce n’è abbastanza prova per determinare in modo definitivo quali sono benefici o dannosi per la produzione di sperma e la fertilità.

Esistono altre condizioni che possono influire sulla fertilità?

Qualsiasi malattia o condizione autoimmune che porta a una significativa infiammazione sistemica può influire sulla fertilità.

Ciò include condizioni come:

  • malattia infiammatoria intestinale
  • lupus
  • diabete di tipo 1
  • artrite reumatoide (e altra artrite autoimmune)
  • vasculite
  • tiroidite autoimmune

C’è un modo per prevenire i problemi di fertilità dovuti alla psoriasi e sostenere la fertilità?

Sì, cercando un trattamento precoce per prevenire e controllare qualsiasi infiammazione sistemica.

Il primo passo è lavorare con il tuo medico su un trattamento che gestisca la malattia abbastanza bene da evitare l’infiammazione sistemica. È probabile che il trattamento includa farmaci e modifiche dello stile di vita per evitare i razzi.

Queste modifiche allo stile di vita possono includere cose come:

  • Fare esercizio regolarmente. Cerca di fare esercizio per almeno 30 minuti al giorno.
  • Ottenere un riposo adeguato. Obiettivo per almeno 8 ore a notte.
  • Adattare la tua dieta. Considera l’idea di mangiare più cibi antinfiammatori, come verdura, frutta, noci e pesce. Evita gli alimenti trasformati e lo zucchero in eccesso.
  • Ridurre lo stress. Cerca supporto e dedica tempo ad attività che riducono lo stress come la meditazione.
  • Smettere di fumare e limitare l’alcol. Se riesci a smettere di fumare e limitare l’assunzione di alcol, può avere un impatto positivo sulla tua psoriasi, fertilità e salute generale.

La dottoressa Susan Bard è una dermatologa certificata dal consiglio di amministrazione di New York e collega dell’American College of Mohs Surgery. La dottoressa Bard ha conseguito la laurea in medicina presso la SUNY Downstate. Ha completato la sua residenza in dermatologia presso l’Università di Miami, nonché una borsa di studio di ricerca clinica in dermatologia pediatrica e una borsa di studio di dermatologia procedurale, dove si è ulteriormente formata in chirurgia micrografica di Mohs, laser e chirurgia estetica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here