Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Chi dovrebbe essere sottoposto a screening per il cancro ai polmoni e...

Chi dovrebbe essere sottoposto a screening per il cancro ai polmoni e quando?

0
2

Gli screening per il cancro del polmone possono essere uno strumento prezioso per le persone che sono a più alto rischio di sviluppare il cancro ai polmoni. Questi screening possono aiutare a trovare il cancro ai polmoni nelle prime fasi prima che provochi sintomi evidenti e diventi più difficile da trattare.

Si stima che una media di 641 persone viene diagnosticato un cancro ai polmoni negli Stati Uniti ogni giorno.

Negli Stati Uniti, il tasso di sopravvivenza a 5 anni per il cancro ai polmoni è 17,7 per cento. Tuttavia, se viene catturato prima che si diffonda ad altre parti del corpo, il tasso di sopravvivenza arriva fino al 55%.

Non tutti hanno bisogno o dovrebbero ricevere proiezioni regolari. Se non sei ad alto rischio di cancro ai polmoni, gli screening possono fare più male che bene.

In questo articolo vedremo chi dovrebbe essere sottoposto a screening e con quale frequenza. Evidenzieremo anche i fattori di rischio specifici che potrebbero aumentare il rischio di cancro ai polmoni.

Quali sono le linee guida per lo screening del cancro ai polmoni?

Lo screening del cancro del polmone non è così comune o di routine come altri test di screening come la mammografia per il cancro al seno o la colonscopia per il cancro al colon.

I ricercatori stanno dibattendo sin dal Anni ’60 sul modo migliore per implementare gli screening per il cancro ai polmoni.

Durante gli anni ’60 e ’70, a pochi primi studi non ha riscontrato alcun beneficio nello screening di persone per cancro ai polmoni con raggi X del torace. Un completo Studio del 2011 con 154.901 partecipanti, inoltre, non è stato riscontrato alcun vantaggio per la maggior parte degli individui.

Tuttavia, i ricercatori hanno scoperto che lo screening ha portato a un numero inferiore di decessi per cancro nei forti fumatori e nelle persone con una storia di fumo pesante.

I ricercatori hanno anche scoperto che lo screening con una macchina chiamata TAC a basso dosaggio ha portato a una riduzione del 20% delle morti per cancro rispetto allo screening con una radiografia.

Raccomandazione di screening USPSTF

La Task Force per i servizi preventivi degli Stati Uniti (USPSTF) raccomanda lo screening annuale del cancro al polmone con una TAC a basso dosaggio per le persone:

  • di età compresa tra i 50 e gli 80 anni
  • e hanno una storia di fumo pesante
  • e attualmente fuma o ha smesso entro 15 anni
Healthline

Il fumo intenso è definito come avente una storia di fumo di almeno 20 pacchetti di anni.

Un pacchetto-anno significa che fumi in media un pacchetto al giorno per 1 anno. Ad esempio, un pacchetto di 20 anni ne fumerebbe un pacchetto al giorno per 20 anni.

Raccomandazione di screening dell’American Cancer Society

Le linee guida dell’American Cancer Society sono simili a quelle dell’USPSTF, tranne per il fatto che raccomandano lo screening per le persone di età compresa tra 55 e 74 anni invece che tra 50 e 80 anni.

Inoltre, devi:

  • essere in buona salute
  • hai ricevuto consulenza per smettere di fumare se fumi attualmente
  • sono stati informati sui vantaggi, i limiti e i danni delle scansioni TC a basso dosaggio
Healthline

Che tipo di procedura viene utilizzata per lo screening del cancro del polmone?

Secondo il Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), l’unico test di screening raccomandato per il cancro del polmone è con una TAC a basso dosaggio.

Durante lo screening, sarai sdraiato su un tavolo che scorre dentro e fuori dallo scanner CT a basso dosaggio. Lo scanner utilizza un tipo speciale di raggi X per acquisire molte immagini dei tuoi polmoni.

Un computer all’interno dello scanner riunirà quindi queste immagini per creare un’immagine dettagliata dei tuoi polmoni.

La procedura è rapida e indolore e richiede solo un paio di minuti.

Cosa succede dopo lo screening?

Se la tua scansione mostra qualche tipo di anomalia, il medico probabilmente vorrà eseguire ulteriori test per determinare se hai un cancro ai polmoni.

Questi test possono includere una scansione PET o una biopsia. Entrambi questi test possono fornire al medico ulteriori informazioni sulle cellule anormali e se sono cancerose.

Anche se lo screening sembra normale, dovrai ripetere lo screening ogni anno se ti trovi in ​​una categoria ad alto rischio di cancro ai polmoni.

Quali sono i vantaggi dello screening per il cancro del polmone?

Sottoporsi a controlli regolari del cancro ai polmoni può aumentare la possibilità di rilevare il cancro ai polmoni nelle prime fasi. Le probabilità di sopravvivere al cancro ai polmoni migliorano notevolmente se lo prendi prima che si diffonda da dove ha avuto origine nei tuoi polmoni.

Gli screening per il cancro del polmone possono anche aiutare a rilevare altri problemi con i polmoni che potrebbero non essere facili da diagnosticare in altri modi.

Ci sono rischi associati a questi test?

Lo screening del cancro al polmone presenta alcuni potenziali rischi. Per esempio:

  • I test di screening per il cancro del polmone possono fornire un falso positivo. Un falso positivo significa che il test determina che hai il cancro quando non lo fai. Ciò può comportare test e interventi chirurgici non necessari che potrebbero comportare rischi aggiuntivi.
  • Il test di screening può diagnosticare in eccesso il cancro. Ciò significa che possono essere rilevati casi di cancro che potenzialmente non sarebbero diventati un problema. Se il cancro è crescita lenta o hai altre gravi condizioni di salute, una diagnosi di cancro ai polmoni può portare a trattamenti non necessari che potrebbero causare danni.
  • Lo screening del cancro ai polmoni espone il tuo corpo alle radiazioni. L’esposizione ripetuta alle radiazioni da uno scanner TC a basso dosaggio può aumentare il rischio di cancro ai polmoni.

Segni e sintomi a cui prestare attenzione

Il cancro del polmone in genere non presenta sintomi evidenti nelle prime fasi. In effetti, solo circa 16 per cento delle persone con cancro ai polmoni viene diagnosticato prima che si diffonda ad altri tessuti.

Se il cancro del polmone produce sintomi nelle prime fasi, questi sintomi possono includere:

  • una tosse persistente
  • dolore al petto quando si respira profondamente

  • tosse con sangue o catarro

  • fiato corto
  • respiro sibilante
  • fatica
  • raucedine
  • debolezza
  • perdita di appetito
  • perdita di peso

Lo screening del cancro ai polmoni è giusto per te?

Se non hai fumato negli ultimi 15 anni e non hai un’età compresa tra i 55 e gli 80 anni, probabilmente non hai bisogno di essere sottoposto a screening per il cancro ai polmoni.

Il Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie raccomanda inoltre di evitare lo screening del cancro del polmone per le persone che:

  • hanno più di 81 anni
  • soffre di altre gravi condizioni di salute potenzialmente letali che potrebbero rendere difficile sottoporsi a un intervento chirurgico per cancro ai polmoni

Se hai domande sul fatto che lo screening del cancro del polmone sia giusto per te, assicurati di chiedere consiglio al tuo medico.

La linea di fondo

Lo screening del cancro del polmone è uno strumento prezioso che può aiutare a rilevare il cancro ai polmoni nelle prime fasi quando è più facile da trattare. Le persone ad alto rischio di cancro ai polmoni dovrebbero essere sottoposte a screening una volta all’anno.

Se non sei ad alto rischio di sviluppare il cancro ai polmoni, gli screening regolari non sono generalmente raccomandati, poiché potrebbero fare più male che bene.

Se non sei sicuro di dover essere sottoposto a screening, il tuo medico può aiutarti a decidere se lo screening del cancro ai polmoni è giusto per te.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here