Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Che cos’è un proctologo e cosa tratta?

Che cos’è un proctologo e cosa tratta?

0
3

Una mano guantata di un proctologo, sollevata in aria, su uno sfondo blu verde acqua.

I proctologi sono chirurghi che diagnosticano e curano i disturbi del retto, dell’ano e dell’intero tratto gastrointestinale.

La parola “proctologo” è un po’ datata, però. In questi giorni, il termine preferito è “chirurgo del colon-retto” o “chirurgo del colon e del retto”.

Continua a leggere per conoscere questi specialisti altamente qualificati, i disturbi che diagnosticano e trattano e i segni che dovresti vederne uno.

Quali tipi di condizioni trattano?

I chirurghi colorettali gestiscono le malattie del tratto intestinale. Questo tratto è costituito dal colon, dal retto, dal canale anale e dall’area perianale. Le condizioni del tratto intestinale includono:

  • Ascessi e fistole. Queste sono infezioni vicino all’ano e al retto.
  • Tag della pelle anale. Queste sono piccole protuberanze di pelle intorno all’ano.
  • Cancro del colon e del retto. Questo cancro inizia nel colon o nel retto.
  • Diverticolite. Questa è una malattia in cui i sacchetti si formano nei punti deboli lungo il tratto digestivo.
  • fessure. Queste sono piccole lacrime nel rivestimento anale.
  • Emorroidi. Queste sono vene gonfie che possono verificarsi internamente o esternamente intorno all’ano.
  • Malattia infiammatoria intestinale (IBD). L’IBD è un gruppo di disturbi infiammatori che comprende la colite ulcerosa e il morbo di Crohn.
  • Sindrome dell’intestino irritabile (IBS). L’IBS è un gruppo di sintomi intestinali non correlati all’IBD che possono includere gonfiore, crampi, stitichezza e diarrea.
  • Polipi. Queste sono escrescenze precancerose che hanno il potenziale per diventare cancro del colon-retto.
  • Prolasso rettale. Questa è una condizione in cui il retto inizia a cadere dalla sua posizione nell’apertura anale.

I chirurghi colorettali possono anche trattare le infezioni a trasmissione sessuale (IST), tra cui:

  • clamidia
  • herpes genitale
  • gonorrea
  • sifilide

Che tipo di procedure fanno?

I chirurghi colorettali sono formati per eseguire una varietà di test diagnostici e procedure chirurgiche. Le loro procedure più comuni includono quanto segue:

  • Anoscopia. Questa procedura aiuta a identificare le anomalie nell’ano e nel retto.
  • Colonscopia. Durante una colonscopia, il medico esamina l’intero colon e gli schermi per il cancro del colon-retto. Possono anche rimuovere i polipi.
  • Esami rettali digitali. Durante questo esame fisico, il medico usa le dita per esaminare il retto inferiore e la prostata.
  • Ecografia endorettale. Questo è un test di imaging per aiutare a diagnosticare i tumori del colon-retto.
  • Proctoscopia. In questa procedura, il medico esamina il retto e l’ano, preleva il tessuto per la biopsia o rimuove i polipi.
  • Sigmoidoscopia. In questa procedura, il medico esamina il terzo inferiore del colon, chiamato colon sigmoideo.

I chirurghi colorettali sono formati in una varietà di tecniche chirurgiche, tra cui la laparoscopia e la chirurgia robotica. Possono anche offrire un trattamento non chirurgico per alcuni disturbi.

Quando vedere un proctologo

Potrebbe non venirti in mente di vedere un chirurgo del colon-retto fino a quando un altro medico non ti indirizzerà a uno. Ma potresti voler chiedere un rinvio se hai sintomi come:

  • prurito o bruciore anale

  • sanguinamento o altra secrezione dall’ano
  • dolore anale o rettale
  • verruche anali, protuberanze o sensazione di corpo estraneo

  • incontinenza fecale

È importante che un chirurgo del colon-retto comprenda l’intera portata di tutti i sintomi. Se non conoscono tutti i tuoi sintomi, avranno più difficoltà a diagnosticarti e a determinare di quali tipi di trattamenti hai bisogno.

Ecco perché è così cruciale parlare apertamente con il tuo chirurgo colorettale. Altrimenti, potresti sottoporti a test non necessari o avere una diagnosi e un trattamento ritardati. Questo può avere un serio impatto sulla tua salute.

I problemi relativi al retto, all’ano e al tratto gastrointestinale possono essere un’area di discussione delicata. Ma stai certo che questo è ciò che fa un chirurgo del colon-retto tutto il giorno, tutti i giorni.

Hanno familiarità con il tipo di sintomi che portano i pazienti a vederli e sono addestrati ad ascoltare senza giudizio.

Informazioni sulla formazione e la certificazione in proctologia

La proctologia è una specialità medica che richiede molti anni di formazione, che include:

  • 4 anni di college per una laurea
  • 4 anni di facoltà di medicina
  • completamento con successo di un programma di formazione di 5 anni in chirurgia generale
  • un ulteriore anno di formazione in chirurgia del colon e del retto

Negli Stati Uniti, la maggior parte dei chirurghi del colon-retto è certificata dall’American Board of Colon and Rectal Surgery (ABCRS). Questa certificazione richiede esami scritti e orali in corso.

I chirurghi colorettali devono partecipare alla formazione continua nel campo della proctologia. Devono inoltre essere autorizzati nello stato in cui esercitano.

Lavorano in studi privati, cliniche e ospedali. Possono avere stretti rapporti di lavoro con i gastroenterologi.

Come trovare un proctologo

Per trovare un chirurgo del colon-retto, inizia chiedendo un rinvio dal tuo medico di base o da un altro specialista di assistenza sanitaria. Puoi anche utilizzare database ricercabili, come:

  • Consiglio americano di chirurgia del colon e del retto
  • Società americana di chirurghi del colon e del retto

Ecco alcune cose da considerare quando si cerca un chirurgo del colon-retto:

  • L’Ordine dei Medici è certificato? La certificazione del consiglio di amministrazione significa che hanno l’istruzione, l’esperienza e la formazione continua richieste.
  • Sono autorizzati ad esercitare nel tuo stato?
  • Il medico fa parte della tua rete di copertura sanitaria?
  • Puoi organizzare una consultazione per conoscere il tuo medico prima di eseguire qualsiasi procedura?
  • Se stai riscontrando un particolare sintomo o procedura, qual è l’esperienza precedente del medico con questo?
  • Il tuo chirurgo colorettale comunicherà con gli altri tuoi medici?
  • Quali sono le sedi e gli orari degli uffici?
  • Dove hanno i privilegi di ricovero ospedaliero?

È importante sentirsi a proprio agio con il chirurgo del colon-retto. In caso contrario, potresti essere meno propenso a discutere di tutti i tuoi sintomi.

Durante la consultazione iniziale, il chirurgo colorettale dovrebbe essere disposto a parlare della propria esperienza. Dovrebbero anche darti molte opportunità per le domande.

Se sono sprezzanti o semplicemente non ti senti a tuo agio con il loro stile di comunicazione o cura, non sei bloccato. Puoi continuare la tua ricerca.

Le migliori relazioni medico-paziente dipendono dalla comunicazione aperta, dalla fiducia e dalla sensibilità. E anche il senso dell’umorismo non guasta.

L’asporto

I proctologi sono medici altamente specializzati noti anche come chirurghi del colon-retto.

Diagnosticano e trattano le condizioni dell’intero tratto gastrointestinale. È più probabile che tu veda un chirurgo del colon-retto per problemi che coinvolgono l’ano, il retto e il colon.

Se hai sintomi come dolore anale o rettale, sanguinamento o protuberanze, parla con il medico. Un medico di base o un gastroenterologo può indirizzarti a un chirurgo del colon-retto per un’ulteriore valutazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here