Che cos’è un file SVG e come posso aprirne uno?

0
5

Logo SVG su sfondo blu
World Wide Web Consortium

Durante la navigazione sul Web, potresti esserti imbattuto in file grafici con estensione “SVG”. Che cosa hanno di speciale questi file e come puoi visualizzarli? Ti spiegheremo.

Che cos’è un file SVG?

Nel contesto della computer grafica, SVG sta per “Scalable Vector Graphics”. Un file SVG è un file del computer che utilizza lo standard SVG, definito dal World Wide Web Consortium, per visualizzare un’immagine.

I formati immagine tipici, come JPG, PNG e GIF, utilizzano la grafica raster, il che significa che visualizzano un’immagine memorizzando una griglia di pixel, chiamata bitmap. Il colore e la posizione di ciascun pixel sono memorizzati nel file. Se ridimensioni un’immagine raster più grande del previsto, l’immagine diventa frastagliata e sfocata.

Esempio di file raster PNG ridimensionato del 600%

Al contrario, le immagini SVG utilizzano la grafica vettoriale per definire un’immagine. In un’immagine di grafica vettoriale, l’immagine viene archiviata matematicamente come una serie di istruzioni che indicano a un programma di visualizzazione come “disegnare” l’immagine sullo schermo. Poiché il disegno può essere eseguito a qualsiasi dimensione, i file SVG sono indipendenti dalla risoluzione. Possono essere ridimensionati più grandi o più piccoli senza perdere qualità o nitidezza.

Esempio di un file vettoriale SVG ridimensionato del 600%

RELAZIONATO: Qual è la differenza tra pixel e vettori?

Qual è il punto del formato SVG?

Poiché i file SVG possono essere ridimensionati a qualsiasi dimensione senza perdita di dettagli, possono produrre una grafica molto fluida con una dimensione del file relativamente piccola rispetto alla grafica raster. Sono anche più a prova di futuro rispetto alle immagini bitmap poiché possono essere ridimensionate a risoluzioni più grandi nei display futuri senza perdere qualità.

Esempio di grafica vettoriale scalabile
World Wide Web Consortium

Inoltre, SVG è uno standard aperto che può essere incluso nella visualizzazione di applicazioni e browser senza diritti d’autore, il che significa che gli sviluppatori di applicazioni non devono pagare denaro per utilizzarlo. SVG utilizza XML, un altro standard aperto, per codificare la grafica bidimensionale in un modo che sia facile da leggere e modificare per le app.

RELAZIONATO: Che cos’è un file XML (e come posso aprirne uno)?

Come posso visualizzare un file SVG?

Tutti i browser Web moderni supportano la visualizzazione di file SVG. Ciò include Chrome, Edge, Firefox e Safari. Quindi, se hai un SVG e non puoi aprirlo con nient’altro, apri il tuo browser preferito, seleziona File > Apri, quindi scegli il file SVG che desideri vedere. Apparirà nella finestra del tuo browser.

In alternativa, puoi utilizzare un convertitore online gratuito come SVGtoPNG.com per convertire un file SVG in un formato raster che puoi visualizzare utilizzando le applicazioni di visualizzazione delle immagini convenzionali. Tuttavia, una volta convertito l’SVG in un formato raster come PNG, perderai la possibilità di ridimensionare l’immagine a dimensioni diverse mantenendo la stessa nitidezza e dettagli.

Come posso creare o modificare un file SVG?

Per creare o modificare un file SVG, avrai bisogno di un’app che supporti il ​​formato. Adobe Illustrator, noto per la creazione di grafica vettoriale, supporta nativamente sia il caricamento che il salvataggio di file in formato SVG. Inoltre, Inkscape e GIMP sono due programmi gratuiti che possono salvare la grafica in formato SVG. Per altri programmi come Adobe Photoshop e InDesign, puoi acquistare un plug-in che supporti SVG, come SVG Kit per Adobe Creative Suite.

Sebbene i formati di grafica vettoriale concorrenti siano in circolazione sin dagli albori della stessa computer grafica, l’ampio supporto e la natura aperta di SVG significano che questo standard grafico sarà probabilmente con noi per molto tempo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here