Home Consiglio Medico Malattie & Sintomi Che cos'è un ematologo?

Che cos'è un ematologo?

0
80

Un ematologo è un medico specializzato nella ricerca, nella diagnosi, nel trattamento e nella prevenzione dei disturbi del sangue e dei disturbi del sistema linfatico (linfonodi e vasi).

Se il medico di base ha raccomandato di consultare un ematologo, potrebbe essere perché sei a rischio di una condizione che coinvolge globuli rossi o bianchi, piastrine, vasi sanguigni, midollo osseo, linfonodi o milza. Alcune di queste condizioni sono:

  • emofilia, una malattia che impedisce la coagulazione del sangue
  • sepsi, un'infezione nel sangue
  • leucemia, un tumore che colpisce le cellule del sangue
  • linfoma,un tumore che colpisce i linfonodi e i vasi
  • anemia falciforme, una malattia che impedisce ai globuli rossi di fluire liberamente attraverso il sistema circolatorio
  • talassemia, una condizione in cui il tuo corpo non produce abbastanza emoglobina
  • anemia, una condizione in cui non ci sono abbastanza globuli rossi nel tuo corpo
  • trombosi venosa profonda, una condizione in cui si formano coaguli di sangue nelle vene

Se vuoi saperne di più su questi disturbi e altre condizioni del sangue, puoi scoprire di più attraverso i webinar creati da Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC).

L'American Society of Hematology può anche collegarti con gruppi di supporto, risorse e informazioni approfondite su specifici disturbi del sangue.

Che tipo di test fanno gli ematologi?

Per diagnosticare o monitorare i disturbi del sangue, gli ematologi usano spesso questi test:

Emocromo completo (CBC)

Un CBC conta i globuli rossi e bianchi, l'emoglobina (una proteina del sangue), le piastrine (minuscole cellule che si aggregano per formare un coagulo di sangue) e l'ematocrito (il rapporto tra le cellule del sangue e il plasma liquido nel sangue).

Tempo di protrombina (PT)

Questo test misura quanto tempo impiega il tuo sangue a coagulare. Il tuo fegato produce una proteina chiamata protrombina che aiuta a formare coaguli. Se stai assumendo un fluidificante del sangue o il tuo medico sospetta che potresti avere un problema al fegato, un test PT può aiutarti a monitorare o diagnosticare la tua condizione.

Tempo parziale di tromboplastina (PTT)

Come un test protrombinico, il PTT misura quanto tempo impiega il tuo sangue a coagulare. Se stai riscontrando sanguinamenti problematici in qualsiasi parte del tuo corpo – sangue dal naso, periodi pesanti, urine rosa – o se stai contusando troppo facilmente, il medico può utilizzare un PTT per scoprire se un disturbo del sangue sta causando il problema.

Rapporto internazionale normalizzato (INR)

Se assumi un fluidificante del sangue come il warfarin, il medico può confrontare i risultati dei test di coagulazione del sangue con i risultati di altri laboratori per essere sicuro che il farmaco funzioni correttamente e per assicurarsi che il tuo fegato sia sano. Questo calcolo è noto come rapporto internazionale normalizzato (INR).

Alcuni nuovi dispositivi a casa consentono ai pazienti di condurre i propri test INR a casa, come è stato dimostrato migliorare la qualità della vita per i pazienti che necessitano di misurare regolarmente la velocità della coagulazione del sangue.

Biopsia del midollo osseo

Se il tuo medico pensa che non stai producendo abbastanza cellule del sangue, potresti aver bisogno di una biopsia del midollo osseo. Uno specialista utilizzerà un ago piccolo per prelevare un po 'di midollo osseo (una sostanza morbida all'interno delle ossa) da analizzare al microscopio.

Il medico può utilizzare un anestetico locale per intorpidire l'area prima della biopsia del midollo osseo. Sarai sveglio durante questa procedura perché è relativamente veloce.

Quali altre procedure fanno gli ematologi?

Gli ematologi sono coinvolti in molte delle terapie, trattamenti e procedure relative al sangue e al midollo osseo. Gli ematologi fanno:

  • terapia di ablazione (procedure in cui il tessuto anormale può essere eliminato usando calore, freddo, laser o prodotti chimici)
  • trasfusioni di sangue
  • trapianti di midollo osseo e donazioni di cellule staminali
  • trattamenti per il cancro, tra cui chemioterapia e terapie biologiche
  • trattamenti con fattore di crescita
  • immunoterapia

Poiché i disturbi del sangue possono colpire quasi qualsiasi area del corpo, gli ematologi di solito collaborano con altri specialisti medici, in particolare internisti, patologi, radiologi e oncologi.

Gli ematologi trattano adulti e bambini. Possono lavorare negli ospedali, nelle cliniche o in ambienti di laboratorio.

Che tipo di addestramento ha un ematologo?

Il primo passo per diventare un ematologo è completare quattro anni di scuola di medicina, seguiti da una residenza di due anni per allenarsi in un'area specialistica come la medicina interna.

Dopo la residenza, i medici che vogliono diventare ematologi completano una borsa di studio da due a quattro anni, in cui studiano una sottospecialità come l'ematologia pediatrica.

Che cosa significa se un ematologo è certificato?

Per ottenere una certificazione di bordo in ematologia dall'American Board of Internal Medicine, i medici devono prima diventare certificati di board in medicina interna. Quindi devono superare l'esame di certificazione ematologica di 10 ore.

La linea di fondo

Gli ematologi sono medici specializzati in sangue, organi ematici e disturbi del sangue.

Se sei stato indirizzato a un ematologo, probabilmente avrai bisogno di esami del sangue per scoprire se un disturbo del sangue sta causando i sintomi che stai riscontrando. I test più comuni contano le cellule del sangue, misurano gli enzimi e le proteine ​​nel sangue e controllano se il sangue si sta coagulando come dovrebbe.

Se doni o ricevi un midollo osseo o cellule staminali durante un trapianto, probabilmente un ematologo farà parte del tuo team medico. Se hai la chemioterapia o l'immunoterapia durante il trattamento del cancro, puoi anche lavorare con un ematologo.

Gli ematologi hanno una formazione extra nella medicina interna e nello studio dei disturbi del sangue. Gli ematologi certificati dal consiglio di amministrazione hanno inoltre superato esami supplementari per garantire la loro competenza.